sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Il punto su Eur/Usd con l'analisi Candle Model

16/08/2017 15:31

A fine giugno 2017  ( 28/6) un il cambio Eur/Usd esce dall’ipotesi ribassista di più ampio periodo,  con l’annessa prerogativa che ciò comporta per la protezione degli asset in Dollari detenuti dai risparmiatori ed investitori europei.
Mercoledì 26 luglio 2017, l’apprezzamento del cambio sin sopra 1,1714, massimo del 24 agosto 2015, riferimento ultimo dei massimi relativi fatti segnare dal cambio dopo la sequenza ribassista sviluppata tra l’estate del 2014 ed il primo trimestre del 2015.
Sul fronte macro, l’attesa per un aumento dei tassi in Usa per la fine dell’anno resta ancora in bilico, mentre qualche lume in più circa la riduzione dello stimolo monetario è atteso sul fronte Bce dalla riunione di inizio settembre, magari con qualche anticipazione al simposio di  fine agosto di Jackson Hole.
Passiamo a commentare la fotografia della segnaletica operativa Candle Model in corso sul cambio Eur/Usd, dal segnale di breve a quello di più ampio respiro.
 
QUADRO GIORNALIERO
L’interruzione del segnale rialzista di breve su Eur/Usd risale alle 15:00 di venerdì 4 agosto, a 1,1830, con la comparsa di un Modello di debolezza denominato di StopTrend, nell’analisi Candle Model.
Il recupero del cambio nella seconda parte di settimana trascorsa non ha  − sin qui − smantellato l’indicazione potenziale debolezza di calibro giornaliero in corso, che solo a 1,1910 vedrebbe il suo epilogo, a favore di un ripristino del Trend/segnale giornaliero rialzista.
Il segnale in corso ha in prima battuta smorzato la progressione rialzista del cambio, che anche nella dinamica giornaliera ha segnalato un luglio particolarmente irto nella progressione rialzista.
E’ della chiusura di ieri sera (15/8) il test in funzione di supporto dinamico del livello mensile dei prezzi, livello dinamico rispetto al quale il cambio ha costantemente veleggiato al di sopra dal 28 giugno.
L’area tra 1,1740 e 1,1780 adesso è affollata di livelli dinamici che segnalano potenziale continuità o meno della proposta ribassista in corso.
 
 
Cambio Eur/Usd: grafico giornaliero – Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Marketscope 2.0 – FXCM Italia
 
 
 
 
QUADRO SETTIMANALE
L’epilogo di settimana appena trascorsa ha evidenziato la formazione di una configurazione idonea a rimettere in discussione il già Trend/segnale settimanale rialzista, rinnovato da ultimo poco sopra 1,1300.
La decorrenza del segnale di debolezza settimanale con la seduta di ieri (con stop e ripristino al rialzo appena sopra 1,1910), in coincidenza tra l’altro del citato test del supporto dinamico che nella dinamica abbiamo commentato, suggerisce di raccogliere tale segnale settimanale ma di calibrarne l’intensità a seconda della prosecuzione o meno del corso del segnale di breve, dunque giornaliero.
Si tratta dunque di sospendere l’utilizzo del segnale settimanale appena arrivato nel momento in cui la dinamica giornaliera esprimesse nuove intenzioni rialziste.
Resta aperto un discreto potenziale di ribasso con l’abbandono di area 1,1700, residuo appiglio per immediati interessi rialzisti sul cambio.
 
 
Cambio Eur/Usd: grafico settimanale – Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Marketscope 2.0 – FXCM Italia
 
 
QUADRO MENSILE
 
La capacità dell’Eur/Usd di portarsi sopra 1,1375 del 28 giugno ha archiviato il precedente segnale ribassista di più ampio respiro sul cambio, attivando un moderato  (in quanto indiretto) segnale rialzista che ora funge da riferimento per la view operativa strategica sul cambio.
La valenza strategica dell’indicazione direzionale elaborata nell’ambito del quadro mensile del cambio abbiamo già commentato come impatti tra l’altro nella scelta di proteggere o meno gli asset in Dollari detenuti da risparmiatori ed investitori dell’area Euro.
Lo scarto al rialzo anche del massimo dell’agosto 2015 nel confermare l’orientamento rialzista del Trend/segnale mensile avvicina al contempo il suo presidio ultimo a 1,0835.
La cospicua distanza del presidio protettivo del segnale mensile suggerisce in questa fase di guardare con maggiore attenzione ai segnali un po’ più dinamici rispetto a quello mensile, ovvero ai segnali di calibro settimanale e giornaliero che possono dare ragguagli operativi più tempestivi rispetto alle prossime intenzioni direzionali del cambio.
 
 
Cambio Eur/Usd: grafico mensile – Trend/segnale in corso  − fonte grafico: Marketscope 2.0 – FXCM Italia

La fotografia della segnaletica sul cambio evidenzia dunque un segnale mensile ancora in vocazione rialzista, che tuttavia deve fare i conti in questa fase con le aspirazioni correttive del cambio consegnate sia al Trend/segnale giornaliero che settimanale, entrambi messaggeri delle istanze di arretramento sul cambio, sin tanto si resti sotto 1,1910 o compaia idonea configurazione di ripartenza.
 
Autore: Giacomo Moglie
Canale: Analisi Candle Model
Servizio: Analisi
Grafici: Eur/usd
Tagged: Analisys, Analisi Tecnica, Dollaro, Segnali, Supporti E Resistenze

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Strani aumenti quantità scambiate
IT WAY, TPS, ...
Un improvviso aumento degli scambi può preannunciare un cambiamento di direzione interessante della borsa...

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , COFIDE SPA, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min.
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x