sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Petrolio, possibili un ulteriore recupero

11/12/2018 12:51

Il prezzo del petrolio è salito di oltre il 6% rispetto ai minimi della settimana scorsa in vista del vertice dell’OPEC, anche se successivamente ha perso una parte di questa rimonta. Il rincaro del greggio è stato agevolato dall’esito della riunione del G20, durante la quale Stati Uniti e Cina hanno concordato una moratoria di 90 giorni della loro controversia commerciale, che ha attenuato le apprensioni sulla tenuta del PIL mondiale e quindi sulla domanda di petrolio.

Dopo l’impennata delle esportazioni di greggio nei mesi scorsi si attende anche la decisione dell’OPEC e dei suoi alleati di ridurre la produzione. La pesante flessione del prezzo del petrolio negli ultimi mesi era stata causata proprio dal timore di un eccesso di offerta. La riduzione della produzione di 1,2 mln di barili al giorno, decisa dall’OPEC, dovrebbe sostenere la quotazione del petrolio, e difatti il prezzo è salito a seguito di questo annuncio.

Riteniamo probabili ulteriori rincari del greggio nei prossimi 12 mesi e prevediamo un prezzo di 65 dollari al barile entro la fine del 2019. Dato il modesto rischio di recessione nei prossimi 12 mesi, il prezzo del petrolio dovrebbe beneficiare dell’intensa domanda internazionale, della proroga del precedente tetto alla produzione deciso dall’OPEC, a cui ora si aggiungerà un altro taglio, e dalle limitate capacità di trasporto degli oleodotti statunitensi e canadesi.

Nonostante la tregua commerciale concordata tra Stati Uniti e Cina la quotazione dell’oro è al massimo delle ultime 5 settimane. Al metallo giallo hanno giovato le dichiarazioni accomodanti rilasciate dalla Federal Reservela settimana scorsa e la flessione dei rendimenti delle emissioni del Tesoro statunitense.
A nostro avviso le difficoltà geopolitiche e il graduale aumento dell’inflazione conferiscono all’oro ancora margini di rialzo, che però potrebbe essere limitato dall’aumento dei rendimenti. Prevediamo entro 12 mesi la quotazione dell’oro a 1.275 dollari l’oncia.



Prezzo del greggio (WTI) nell’ultimo quinquennio





Articolo a cura di Dws
Fonte: www.finanzaoperativa.com

TAG:

Petrolio

AUTORI:

Finanzaoperativa

GRAFICI:

Crude oil Oro

TRADERPEDIA:

Oro Petrolio Rendimento Rischio


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Analisi

Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 15/01/2019    

Piazza Affari in flessione per forti vendite sui bancari, in scia allimposizione della Bce.

Prossimi eventi didattici

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x