Traderlink
Cerca
 

Bitcoin crolla: criptovalute travolte dalla repressione cinese

22/11/2019 14:32

L'illusione degli investitori che il Bitcoin e le criptovalute in genere potessero far breccia nei cuori del governo di Pechino, creata lo scorso mese da un messaggio di apertura verso la tecnologia blockchain da parte del presidente Xi Jinping, si infrange contro le mura della Banca Popolare Cinese.

Crollano le criptovalute: Bitcoin travolto dall'onda cinese

La principale cryptocurrency, già reduce da una settimana di ininterrotto declino, ha registrato tra ieri ed oggi un vero e proprio crollo, lasciando sul terreno un altro 10% della sua capitalizzazione di mercato e scivolando a ridosso dei 7.000 dollari: un tracollo che ha coinvolto peraltro oltre al BTC anche le quotazioni di tutte le principali criptovalute alternative, le cosiddette altcoin, da Ethereum (ETH: -11,5%) a Ripple (XRP: -4,5%) e passando per Bitcoin Cash (-11%).

Bitcoin: la PBOC annuncia misure contro il trading di criptovalute

A far scattare le vendite è stato l'annuncio dato dalla banca centrale del Paese asiatico, la PBoC, su un nuovo giro di vite contro le attività di trading legate alle criptovalute.

(Cliccare il tasto in basso a destra per proseguire)

Criptovalute: la PBOC vieta il trading alle società cinesi

In un comunicato di ieri, giovedì 21 novembre, l'istituto di Pechino ha avvertito che verranno immediatamente intraprese delle azioni di repressione contro qualsiasi entità societaria soggetta alla sua supervisione che risulti coinvolta in servizi di compravendita di Bitcoin e altri simili token digitali: una mossa presentata come risposta al forte aumento delle attività di trading registrato in Cina nelle ultime settimane, e spiegato proprio con le recenti dichiarazioni favorevoli allo sviluppo della tecnologia blockchain da parte del presidente cinese (Vedi: Criptovalute in festa: Xi vuole la blockchain.

E Bitcoin fa +20%)

Bitcoin e blockchain sono due cose diverse, dice Pechino

Nella sua nota, la PBoC conferma a questo proposito che la posizione ufficiale del governo è a favore della tecnologia su cui viaggia il Bitcoin, ma ribadisce allo stesso tempo con fermezza che non è venuto meno il suo impegno per mettere fuori legge il trading, sottolineando inoltre che "gli investitori dovrebbero fare attenzione a non confondere la tecnologia blockchain con le monete virtuali".

Un messaggio che conferma i segnali su una stretta in arrivo che avevano già acceso un campanello d'allarme tra analisti ed esperti dell'industria cripto.

Crollo criptovalute: un disastro annunciato

Già da giorni infatti si erano diffuse voci su diverse iniziative repressive contro gli exchange di moneta elettronica avviate in diverse città cinesi.
E secondo Jamie Farquhar, portfolio manager del gruppo NKB Group, l'annuncio della PBOC conferma in questo senso come l'apparente ammorbidimento sul tema degli asset digitali da parte di Pechino, che secondo quanto emerso recentemente a lanciare una sua propria moneta digitale, difficilmente includerà l'accettazione di Bitcoin e altre valute crittografiche.

E che dunque "l'ottimismo per le parole di Xi sulla blockchain era esagerato". 

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Bitcoin Cryptovalute Trading

GRAFICI:

Bitcoin Bitcoin cash Ethereum Ripple


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK