Traderlink
Cerca
 

Criptovalute, Bitcoin giù pesante: cosa ha innescato le vendite?

21/11/2019 13:21

Bitcoin scende per la prima volta da quasi un mese sotto la soglia degli 8.000 dollari e perde un importante supporto tecnico, accendendo un nuovo campanello d'allarme tra gli analisti sulla possibilità che il mercato delle criptovalute possa trovarsi alla vigilia di una ulteriore fase di declino.

Criptovalute, Bitcoin sotto 8.000 dollari, spunta segnale Sell

La principale cryptocurrency, oggi alla sua settima giornata consecutiva in rosso, ha accelerato al ribasso nelle ultime ore insieme a tutto il settore, con una capitalizzazione scesa nel frattempo sotto i 144 miliardi di dollari: al momento, le quotazioni di BTC scivolano secondo i dati della piattaforma Coindesk a quota 7.870 contro il biglietto verde, in calo del 2,8% su base giornaliera.

Bitcoin sotto la media mobile a 200 giorni, l'alert di Bloomberg

Oggi Bloomberg, che già nei giorni scorsi aveva avvertito del rischio di un deterioramento del quadro tecnico dei prezzi, segnala che il Bitcoin ha in questo modo rotto al ribasso la sua media mobile a 200 giorni, un evento che molti analisti considerano come un segnale sell a meno di un pronto recupero nell'immediato. (Clicca il tasto in basso a destra per proseguire)

Criptovalute, in ribasso anche tutte le altcoin, da Ethereum a Ripple

Come al solito, analisti e investitori hanno comunque difficoltà a identificare un preciso catalizzatore cui possa essere ricondotto il movimento ribassista degli ultimi giorni, e che coinvolge oggi non solo la moneta capostipite ma anche tutte le principali altcoin: al momento, fanno anche peggio di BTC Ethereum (ETH: -3,1%) e Ripple (XRP: -3,3%), rispettivamente seconda e terza cryptocurrency per valore di mercato, così come diverse altre tra le prime dieci criptovalute alternative (Litecoin -5,6%, EOS -4,80%).

Criptovalute sfavorite dai rialzi dei mercati tradizionali

Oggi, gli esperti di Arca, nel ricordare che l'andamento dei prezzi di BTC riflette "gli stessi temi che hanno trovato sviluppo sin dall'estate scorsa", hanno tentato di dare una spiegazione legando la debolezza degli asset digitali al buon andamento registrato quest'anno da tutte le principali classi d'investimento tradizionali.

“I volumi sono bassi," fa notare Jeff Dorman, CEO della società di gestione attiva negli investimenti in criptovaluta  ed asset digitali, "non c'è nuovo denaro che entra nell'ecosistema, e azioni/bond/oro registrano tutti rialzi in doppia cifra da inizio anno, il che distoglie l'attenzione del mondo non cripto da questa asset class emergente."

Bitcoin in calo per colpa della Cina?

Secondo quanto segnala ancora Bloomberg, diversi osservatori hanno inoltre puntato l'attenzione sull'ultimo giro di vite in Cina contro il giovano mercato delle cryptocurrencies: dopo avere suscitato un certo ottimismo il mese scorso, quando lo stesso presidente Xi Jinping aveva dichiarato l'importanza per il colosso asiatico di sviluppare la blockchain, la tecnologia su cui viaggia Bitcoin, il governo di Pechino ha infatti intrapreso nuove misure per frenare il trading di criptovalute: tra queste, una notifica inviata la settimana scorsa dalla sede di Shanghai della banca centrale cinese alle agenzie governative locali, che chiede a tutte le aziende soggette a supervisione regolamentare di interrompere immediatamente attività legate alla compravendita di Bitcoin e simili.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Bitcoin Cryptovalute

GRAFICI:

-media- Bitcoin Ethereum Litecoin Ripple


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK