Traderlink
Cerca
 

Paypal e Bitcoin un matrimonio con 320 milioni di invitati

22/10/2020 13:12

Per pagare in bitcoin e altre criptovalute con PayPal non bisogna aspettare moltissimo, lo si potrà fare già dal 2021. Come annunciato poche ore fa, la piattaforma supporterà i pagamenti in: Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin formalizzando il suo ingresso ufficiale del mondo dei cripto asset.  Si tratta di una vera e propria svolta considerato che PayPal è uno dei principali network di pagamento.

La rete coperta da questo sistema è davvero molto vasta, basti pensare che tutti i negozi fisici che espongono il marchio Mastercard, accettano PayPal tra i sistemi accreditati. Ma le possibilità di pagamento non si esauriscono qui. 

Con PayPal si può pagare ovunque e dal 2021 anche in bitcoin

Le modalità di accesso alle transazioni PayPal sono molteplici.
Lo strumento permette in maniera semplice di inviare e ricevere denaro da e presso molti circuiti. Si contano circa 278 milioni di persone che utilizzano questo portafoglio digitale e la ragione risiede nella sua facilità d’uso.

Per aprire un conto PayPal basta andare sulla pagina ufficiale e registrare gratuitamente pochi dati.

Le funzioni di invio e ricezione di denaro sono quasi subito operative. I modi di accesso a PayPal sono diversi a seconda del luogo in cui si desidera acquistare. 

Per gli acquisti online basta aprire il conto in pochi semplici step, per gli acquisti nei negozi fisici basta chiedere la carta prepagata collegata al proprio conto PayPal.
Quest’ultima la si può richiedere anche senza avere un conto PayPal e la si può ricaricare in tutti i punti vendita Lottomatica, tramite ATM o bonifico

PayPal e criptovalute: cosa cambierà?

Per ciò che riguarda le modalità di pagamento e la rete di esercizi commerciali online e offline che supportano il sistema PayPal non cambierà nulla.

Ciò che sarà completamente rinnovato è il ventaglio di valute con le quali è possibile pagare. Dal 2021, infatti, chi ha un wallet Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash o Litecoin, per il momento, potrà collegarlo al cripto wallet di PayPal implementato per l’occasione.
Al momento del pagamento, PayPal convertirà la criptovaluta scelta per la transazione nella valuta avente corso legale

Ad esempio

Voglio acquistare una borsa nel negozio X. Verifico che PayPal sia presente tra i sistemi di pagamento accreditati.

Trattandosi di uno dei più grandi fornitori di pagamento del mondo ho ottime possibilità che sia incluso nell’elenco. Se lo è, scelgo la borsa, mi reco alla cassa e pago con la mia prepagata PayPal, oppure con il pratico One Touch da cellulare se non ho la carta ma solo il conto.
Online o offline non fa differenza!

E le criptovalute? Semplice! Verranno convertite nella valuta ufficiale e scalate al momento del pagamento in maniera automatica. Unica cosa che dovrò fare è decidere quale sarà il conto principale collegato al mio account: se ne ho più di uno, PayPal vorrà sapere quale deve utilizzare in maniera standard ogni volta che pago, fino ad eventuali cambiamenti avvenuti. 

Comprare e vendere bitcoin e altcoin con PayPal 

Con la novità introdotta a partire dal 2021, PayPal consentirà non soltanto di pagare in bitcoin e altre cripto supportate per l’occasione, ma anche di acquistare e vendere criptovalute in maniera facile e veloce.

Il network infatti consentirà all’utente che apre un conto di avere anche un portafoglio digitale per cripto asset con il quale gli utenti potranno scambiarsi criptovalute, oppure si potranno acquistare o vendere nuove cripto man mano inserite nel circuito. 

Il wallet di PayPal utilizzerà i propri sistemi di sicurezza per fare in modo che gli utenti possano utilizzarlo come salvadanaio, pertanto una volta acquistate le criptovalute potranno essere detenute nel wallet senza trasferirle altrove. 

Facendo leva sulla rivalità con Square, che sta incrementando il suo business in maniera esponenziale grazie a BTC, anche PayPal ha deciso di entrare nel mercato cripto, evitando di subire eventuali pressioni derivanti da una concorrenza più avanguardista.

PayPal-Bitcoin: uno strano binomio?

Non ci resta che attendere il 2021 per vedere cosa accadrà in dettaglio.

Intanto, c’è chi vocifera che l’abbinamento PayPal-Bitcoin sia alquanto strano, per via delle rigide politiche di gestione monetaria del network. Come già sottolineato dal cofondatore di Decret, Jake Yocom-Piatt, gli ideali sottostanti alle criptovalute sono in netta contrapposizione alla rigidità delle regole gestorie di PayPal.
La piattaforma, infatti, è nota per aver più volte negato l’accesso a capitali legittimamente ottenuti a utenti che ne facevano un uso regolare. Le giustificazioni sottostanti a tali dinieghi sono state spesso elusive di reali motivazioni. Questi trascorsi non fanno che alimentare la curiosità su quanto accadrà una volta che verranno implementati i nuovi servizi in criptovalute. 

Cripto asset libertari da un lato e rigoroso sistema di pagamenti dall’altro: strano binomio o accoppiata vincente? Aspetteremo che i tempi saranno maturi ed avremo la risposta!

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Bitcoin Cryptovalute

GRAFICI:

Bitcoin Bitcoin cash Ethereum Litecoin One Square


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK