sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

CAPITOLO 1

ANALISI TECNICA E ANALISI FONDAMENTALE: UN CONFRONTO

1.3     Analisi tecnica e fondamentale a confronto

     Nel paragrafo precedente sono stati definiti i concetti di analisi fondamentale e di analisi tecnica. Risulta molto interessante ora una loro comparazione, per favorire una migliore comprensione ai due approcci e per valutare correttamente le basi sulle quali vengono fornite le informazioni all'operatore. Il confronto sistematico tra le due tecniche si riferisce inizialmente ai presupposti, poi alle finalità ed infine agli strumenti.

1.3.1     Presupposti:

     Per l'analisi tecnica, il prezzo è la sintesi ideale di tutte le informazioni, conosciute o meno; le cause determinanti non devono essere indagate. Secondo l'analisi fondamentale il prezzo di mercato è frutto di molteplici fattori che debbono essere necessariamente individuati e valutati.

     Da questa ipotesi di fondo originano molteplici argomentazioni contrastanti. L'analisi fondamentale sarebbe superiore all'analisi tecnica, poiché si basa su di un insieme informativo più esteso, in quanto considera non solo la serie storica dei prezzi passati, ma anche tutte le informazioni pubblicamente disponibili. Si vedrà in seguito che ciò è coerente con i tre gradi di efficienza 1 informativa dei mercati finanziari: il prezzo rifletterà le notizie sul passato in un mercato efficiente in forma debole, le informazioni pubblicamente disponibili in un mercato efficiente in forma semi-forte, anche le informazioni private in un mercato perfettamente efficiente. Ogni forma di mercato implica la precedente, per cui l'analisi fondamentale puì considerarsi più efficacie dell'analisi tecnica.

     Di qui la teoria opposta 2 che, se tutte le informazioni che possono in vario modo essere rilevanti sono sempre rispecchiate nel prezzo, allora l'analisi tecnica contiene implicitamente l'analisi fondamentale: il prezzo èè un indicatore di tutte le variabili così rapido ed efficiente, che addirittura anticipa la diffusione delle informazioni fondamentali. Non è possibile quindi cogliere l'andamento dei mercati sulla base dei fundamentals, in quanto essi sono noti all'investitore sempre troppo tardi e potrebbero non considerare variabili che invece influenzano notevolmente la quotazione. Questa visione è chiaramente incompleta, perché, come già precisato nel paragrafo precedente, non spiega come possano verificarsi i caratteristici patterns dell'analisi tecnica se il mercato finanziario è fortemente efficiente dal punto di vista informativo.

     Rispetto al prezzo c'è poi una considerazione 3 che si colloca in una posizione mediana, rivalutando tuttavia l'utilità di entrambi i tipi di analisi: il valore relativo di un bene sarebbe determinato sia da fattori elastici sia da fattori viscosi; i primi si propagano rapidamente dando luogo a cambiamenti repentini delle quotazioni e movimenti secondari di breve durata. I secondi, di origine fondamentale, esercitano invece la loro influenza sui prezzi molto lentamente, stabilendone la tendenza primaria. Conseguentemente risulta scomposto in due ambiti l'insieme informativo; non è detto che nelle sue valutazioni l'analista fondamentale riesca a cogliere i cosiddetti fattori elastici, anche dal punto di vista della tempestività; questa incompletezza rivaluta l'approccio tecnico per i movimenti secondari delle quotazioni.


1 Fama E., Efficient Capital Markets : A Review of Theory and Empirical Work, Journal of Finance (1970).
2 Murphy J.J., Technical Analysis of the Futures Markets, New York Institute of Finance (1986).
3 Coliva E. Galati L., Analisi tecnica finanziaria, UTET (1992).
Cap 1-2 Indice Cap 1-3-2

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Crescite notevoli e/o lineari
SERVIZI ITALIA, DIGITOUCH, ...
In testa all'elenco i titoli che evidenziano maggiormente entrambi gli aspetti.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , BEGHELLI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK