sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

CAPITOLO 10

EFFICIENZA DEBOLE DEL MERCATO ITALIANO

     La letteratura americana ha dedicato, come si è visto, molta attenzione alla verifica dell'ipotesi della teoria dei mercati efficienti; ovviamente lo ha fatto con riferimento alle proprie realtà operative.
Per il mercato italiano vi è stato minore interesse da parte degli studiosi; in questo capitolo si vogliono approfondire comunque le risultanze delle ricerche sull'efficienza debole 1, per verificare se è possibile applicare con successo l'analisi tecnica per operare sul mercato azionario.
L'analisi partirà dall'esame del comportamento evidenziato dal mercato negli ultimi vent'anni per determinare l'esistenza di alcune condizioni di contesto che potrebbero favorire l'approccio tecnico all'investimento azionario; in secondo luogo si procederà all'usuale rassegna delle verifiche indirette e dirette dell'efficienza, tenendo presente peraltro la ridotta letteratura italiana in materia.
Infine, ma questo sarà oggetto della quarta parte, saranno esaminati anche i risultati di un semplice sistema automatizzato d'intervento, che dovrebbe costituire un'effettiva sintesi delle metodologie utilizzate in analisi tecnica.


1 Uno dei primi contributi sull'efficienza del mercato azionario italiano si può riferire a Cristini G., I rendimenti delle azioni e l'efficienza della Borsa, Servizio Studi Banca d'Italia (1978). Altri studi sulla borsa italiana che non verranno analizzati poiché si riferiscono all'efficienza semiforte sono i seguenti: Caparrelli F., La Borsa italiana e l'efficienza semiforte , Il Risparmio (1989); Verga G., La reazione del mercato azionario italiano ai risultati elettorali e alle variazioni del Tus, Finanza Imprese e Mercati (1989); Barone E., The Italian Stock Market, Journal of Banking and Finance (1990); Caparrelli F. D'Arcangelis A., I consigli della stampa specializzata ed i prezzi azionari: una verifica sull'efficienza della Borsa italiana, Bancaria (1994).
Uno studio sull'efficienza in forma forte è quello di Baccolini R. Ferretti R. Lusignani G., Informazioni privilegiate e dinamica delle quotazioni alla Borsa di Milano, Finanza Imprese e Mercati (1991).

Cap 9-4 Indice Cap 10-1

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Movimenti in trend regolari
DEUTSCHE LUFTHANSA, FINCANTIERI, ...
In vetta alla classifica i titoli che tendono maggiormente a muoversi in modo regolare (lineare).

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , BENI STABILI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK