sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione


CAPITOLO 11

I TRADING SYSTEMS

11.4.1 Entry, Set-Up, Stop e Exit

Esaminiamo in questo paragrafo alcune regole più specifiche per la corretta impostazione del trading system, che chiariscono tra l'altro anche il significato di alcuni termini frequentemente utilizzati nella costruzione di sistemi automatizzati.

Set-Up significa impostazione di partenza, ed in un trading system indica quell'insieme di condizioni che segnalano l'opportunità statistica di effettuare una operazione di acquisto, di vendita oppure, al contrario, di chiusura della posizione.

Un'informazione fondamentale che dovrebbe provenire dal Set-Up riguarda l'individuazione del tipo di tendenza che sta avendo luogo, ovvero la distinzione tra fasi di mercato trending oppure fasi trading. Come si è detto in precedenza alcuni strumenti quantitativi si adattano perfettamente alle situazioni di tendenza definita ed altri lavorano meglio in ambienti caratterizzati da sostanziale incertezza; per questo l'informazione proveniente dal Set-Up può essere in grado di cambiare i tipi di Entry.

L'Entry è il sistema che viene utilizzato per definire nel dettaglio l'operazione e tende a filtrare possibili errori provenienti dal Set-Up. Infatti l'eventuale segnale di acquisto (o di vendita) proveniente dall'impostazione di partenza si tradurrà nell'effettiva apertura della posizione long (o short ) solo se si verificheranno le condizioni previste dall'Entry. Quando poi, come si diceva sopra, il Set-Up definisce il tipo di mercato, l'Entry potrà cambiare a seconda di questa informazione; ad esempio se l'impostazione iniziale segnala un mercato in tendenza, potrà essere prevista l'apertura di posizioni sulla base dello strumento della media mobile, mentre con un Set-Up che indica una fase di mercato laterale potrà essere definita un'entrata basata sulle indicazioni di un oscillatore. Molto frequentemente i trading systems vengono costruiti e commercializzati sulla base di una sola di queste variabili; il risultato è spesso un sistema poco stabile nel tempo che facilmente, dopo l'indispensabile periodo di test, provoca forti perdite. Al contrario la combinazione dei due aspetti aumenta l'efficacia del sistema automatizzato, che è in grado di adattarsi ad ogni situazione con maggiori garanzie di stabilità ; infatti ciò che sfugge al Set-Up può essere filtrato dall'Entry e viceversa.

Altra indispensabile caratteristica di un trading system è il cosiddetto Money Management Stop; come si può facilmente intuire, si tratta della chiusura immediata della posizione allo scopo di preservare il capitale. Viene prestabilita una perdita massima accettabile di X % sul capitale investito: nel caso in cui la perdita ecceda il valore calcolato, l'operazione viene chiusa senza indugi.

La funzione di Stop Loss suddetta può essere ricompresa nelle condizioni d'uscita, denominate Exit; la chiusura della posizione può peraltro avvenire anche per il verificarsi di apposite situazioni, che vengano opportunamente impostate per individuare i cambiamenti delle fasi di mercato e permettere così una tempestiva uscita dal mercato. In tal modo si riducono certamente gli utili rispetto ad un sistema Stop & Reverse (che implica chiaramente la chiusura di una posizione quando si verifica il segnale per aprirne una di segno opposto); allo stesso modo però viene ridotto notevolmente il rischio.

Altri termini specialistici che si possono frequentemente ravvisare soprattutto nei report consuntivi delle performance dei trading system, sono riassunti nella tabella seguente:

% W

Percentuale di operazioni vincenti su totale eseguite

Rawal

Media ponderata di profitti e perdite (Es. 3:1 per ogni operazione che genera una lira di perdita, ne esiste un'altra che genera 3 lire di profitto)

P/L Index

Indice dei profitti e delle perdite. Oscilla tra +/-100 e confronta l'ammontare dei profitti (o delle perdite) con il risultato complessivo.

R/R Index

Indice Risk/Reward. Oscilla tra +100 (rischio nullo ed elevati profitti) e -100 (elevato rischio e profitti altamente negativi). Valori maggiori di +50 rappresentano rischi e profitti accettabili.

Drawdown

Ammontare massimo di perdite causato da una o più operazioni errate.

Cap 11-4 Indice Cap 11-5

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Crescite notevoli e/o lineari
SERVIZI ITALIA, DIGITOUCH, ...
In testa all'elenco i titoli che evidenziano maggiormente entrambi gli aspetti.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , BEGHELLI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK