sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione


CAPITOLO 12

UN TRADING-SYSTEM SUL MERCATO ITALIANO

12.4 Criteri di verifica

Prima di entrare definitivamente nel merito precisiamo alcuni criteri adottati che risultano di fondamentale importanza per la verifica. L'aspetto più importante per una verifica di questo tipo riguarda l'entità dei costi di transazione; sono state conteggiate commissioni d'ingresso (apertura della posizione) dello 0,5% e commissioni d'uscita (chiusura operazione) ancora dello 0,5%, per un totale dunque dell'1% per ogni transazione chiusa. Questa stima si è rivelata, da una breve indagine personale, un'ipotesi veritiera ed anzi addirittura piuttosto conservativa se si considera che l'utente di questo trading system esegue operazioni molto frequenti che possono consentire riduzioni delle tariffe applicate.

In secondo luogo non è stato previsto un tasso d'interesse a cui investire la liquidità smobilizzata, per il semplice fatto che il sistema ipotizza una presenza totale sul mercato in qualità di venditori o di compratori; infatti sono utilizzati come segnali di chiusura delle operazioni le condizioni per l'apertura di posizioni di segno opposto e si tratta dunque di un sistema cosiddetto stop & reverse. Questo aspetto deriva dalle ipotesi sottostanti all'impostazione del trading system, ovvero alla volontà di sfruttare, grazie ad un adeguato filtro rilevatore di stato, ogni fase di mercato che si presenti.

In terzo luogo non vengono fissati livelli di stop-loss di nessun tipo; questo significa che non è prevista nessuna condizione di uscita dal mercato fissata a priori sulla base di una determinata perdita definita accettabile. Ci si affida totalmente alle indicazioni del sistema, confidando che un'operazione in perdita sarà chiusa tempestivamente per via del verificarsi di un pronto segnale operativo d'inversione della posizione.

Infine, come appare evidente dalla natura stop & reverse del sistema, vengono effettuate sia operazioni d'acquisto che operazioni di vendita allo scoperto; questo permette al sistema di sfruttare anche le situazioni di downtrend. Certamente includere anche le posizioni short non implica nessuna influenza anomala nei risultati, visto l'andamento mediamente crescente dell'indice nel periodo considerato, che è successivo al crollo del 1987.

Cap 12-3 Indice Cap 12-5

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Vicini al supporto di Trend
GEOX, ASTM, ...
Per titoli che si muovono in un canale (trend) abbastanza definito: ai primi posti in classifica quelli che sono scesi nella parte bassa del canale, in cui ricercherete quelli pronti a ripartire.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo A2A, BUZZI UNICEM, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min.
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK