sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione


CAPITOLO 12

UN TRADING-SYSTEM SUL MERCATO ITALIANO

12.7 Sensitività ai criteri di verifica

Per completare l'analisi dei risultati del trading system, proponiamo alcune considerazioni sulle relazioni tra i rendimenti ottenuti ed i particolari criteri di verifica adottati. Nonostante la metodologia utilizzata ci sembri sostanzialmente aderente alla realtà, può essere comunque utile verificare fino a che punto le condizioni poste arbitrariamente all'inizio siano in grado di influenzare le conclusioni raggiunte.

Innanzitutto rivolgiamo la nostra attenzione alle commissioni di negoziazione applicate; sebbene la stima dell'1% per transazione conclusa sia ampiamente condivisibile e pure conservativa, si è verificato che il punto di break even (extrarendimento della trading rule rispetto ad una strategia buy & hold pari a zero) si raggiunge con costi pari all'1.8% per operazione effettivamente conclusa. Esiste dunque un buon margine per garantire i risultati ottenuti contro le imprecisioni nella stima di tali costi.

In secondo luogo si è voluto affrontare la possibile critica per l'inserimento di operazioni di vendita allo scoperto, che presentano tra l'altro maggiori difficoltà di attuazione, verificando i risultati del sistema rispetto all'apertura di sole posizioni long; nonostante vi sia un certo ridimensionamento dell'extraprofitto (che passa dal 10.53% al 5.58% annuo composto), vi è corrispondentemente una sostanziale riduzione del rischio, che si esprime in un drawdown pari a zero per le operazioni chiuse e pari al 2% durante l'apertura della posizione. Infatti l'indice Risk/Reward raggiunge valori molto prossimi a 100.

In terzo luogo è interessante verificare cosa accade ai risultati introducendo un sistematico ritardo di un giorno nell'effettuazione delle transazioni; in effetti un sistema speculativo che non venga seguito tempestivamente perde buona parte della sua efficacia, ed infatti l'extrarendimento rispetto alla strategia passiva risulta approssimativamente nullo. Combinando però questo sistematico ritardo con un anticipazione del segnale che può derivare ad esempio dalla riduzione del dominio della media mobile da cinque a quattro giorni, si ritorna su livelli di profitto accettabili con extrarendimenti pari al 4% composto annuo.

Un'ultima verifica è stata effettuata ipotizzando che l'utilizzatore del sistema di trading fissi un livello di stop-loss arbitrario pari al 5% del proprio capitale; ciò significa che ogni operazione che porti a perdere più di quel livello viene automaticamente chiusa, senza nessun'altra considerazione. Con questa variante si sono verificati sei segnali di stop su quarantadue operazioni e questo ha avuto effetti notevolmente positivi sul rendimento cresciuto del 4% composto annuo rispetto all'ipotesi iniziale.

Cap 12-6 Indice Cap 12-8

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Crescite notevoli e/o lineari
SERVIZI ITALIA, DIGITOUCH, ...
In testa all'elenco i titoli che evidenziano maggiormente entrambi gli aspetti.

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , BEGHELLI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK