sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

CAPITOLO 5

ANALISI TECNICA: I FONDATORI

5.3.5     Squares

     Gli squares sono un ulteriore contributo di Gann e per certi versi il più innovativo; tre erano gli squares che egli utilizzava: lo square del massimo, lo square del range e lo square del minimo.

     Lo square del massimo si costruisce tracciando le diverse rette angolari ribassiste da un massimo caratteristico e i diversi angoli rialzisti dal livello zero, ma dalla stessa data del massimo, come si vede in figura 5.26.

     Lo square del range si costruisce partendo da due pivot-points; si costruiranno i vari angoli sia dal minimo che dal massimo, ma dalla stessa data del minimo (massimo), qualora il minimo (massimo) fosse posteriore al massimo (minimo); tutto questo è illustrato in figura 5.27.

     Le intersezioni tra gli angoli di uguale grado ma di contraria inclinazione danno il 50% della distanza tra massimo e zero (tra massimo e minimo nello square del range), mentre le intersezioni degli angoli di opposto grado permettono di ottenere delle divisioni spazio temporali sulle quali sarebbe possibile attendersi dei cambiamenti.

<i>Square</i> del massimo storico dell'indice Comit
Figura 5.26: Square del massimo storico dell'indice Comit.


     Diverso è il caso dello square del minimo, che è semplicemente la corrispondenza spazio-puntuale più evidente: un pivot-point a quota x implica un possibile punto di svolta significativo dopo x tempo. In altre parole lo square del minimo rappresenta un significativo periodo di tempo da aggiungere per aspettarsi un significativo cambiamento.

<i>Square</i> del <i>range</i> per l'indice Comit
Figura 5.27: Square del range per l'indice Comit


     Nella figura 5.28 è rappresentato l'indice Comit 30 dall'inizio del 1993; sono evidenziati due square del minimo, l'uno di 107 sedute corrispondente al minimo a 107 dell'aprile del 1992 ed un altro di 123 sedute tracciato a partire dal massimo a 123 del marzo 1992.

     Si nota come questi cicli siano stati in grado di individuare numerosi punti di svolta, anche a distanza di anni dalla loro origine: tra questi spiccano il massimo di agosto '93 segnalato dal ciclo di 123 sedute ed il massimo di maggio '94 segnalato dal ciclo di 107 sedute.

     La facilità di trasposizione spazio-temporale del Comit-30 non si ravvisa sempre; spesso è necessario nel nostro mercato dividere per 10 o per 100 un picco puntuale e successivamente osservare il ciclo di tale ampiezza. Ad esempio il minimo dell'indice Comit a 438 nel febbraio '88 avvenne dopo 89 settimane dal massimo storico a 908 punti (908/10=90.8). Allo stesso modo il minimo di 25000 del titolo Generali nel 1988 venne registrato dopo 39 settimane dal massimo a 39300 dell'aprile '87.

<i>Square</i> del minimo nell'indice Comit-30
Figura 5.28: Square del minimo nell'indice Comit-30


5.3.6     Conclusioni

     Nello studio e nell'applicazione delle teorie di Gann, spesso si rimane sorpresi dalla precisione delle sue teorie e si è tentati di attribuire al caso i fenomeni che si riscontrano secondo le regole; con un po' di pratica, però si finisce per credere sempre meno al caso. Questa breve relazione su Gann non ha certo esplorato tutti gli aspetti delle sue teorie, ma sono state descritte le tecniche di più facile ed immediata applicazione 1.

     Infatti il lavoro di questo vero e proprio maestro è piuttosto composito e irto di quelle difficoltà interpretative che nascono in particolare dall'applicazione concreta di regole legate ad un concetto ideale di equilibrio complessivo; l'evoluzione dei prezzi, pur nelle sue fluttuazioni talvolta erratiche, assume inclinazioni ed esprime correzioni controllabili, in quanto espressione di leggi e regole in qualche modo riferibili al comportamento della massa degli operatori e al suo ciclico e ricorrente riproporsi.


1 Per ulteriori approfondimenti sulla teoria si possono consultare :
  Gann W.D. How to Make Profits in Stocks & Commodities , Lambert Gann Publishing Co. , 1951 ;
  McLaren B. Gann Made Easy , Gannsoft Publishing Co. ;
  Marish G. The W.D. Gann method of trading , Windsor books.
Cap 5-3-4 Indice Cap 6

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Movimenti in trend regolari
DEUTSCHE LUFTHANSA, ASTM, ...
In vetta alla classifica i titoli che tendono maggiormente a muoversi in modo regolare (lineare).

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , BEGHELLI, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK