sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

CAPITOLO 6

I GRAFICI

6.1.1     Il grafico lineare (close only charting)

     Questo tipo di grafico è quello di più semplice elaborazione; si costruisce congiungendo esclusivamente le quotazioni di chiusura per ogni giornata di contrattazione. Il grafico presenta il difetto di eliminare tutti i prezzi a cui i titoli sono stati scambiati, tranne quelli definitivi.

     Negli Stati Uniti viene adottato molto raramente, perché ritenuto poco significativo. In Italia è stato spesso utilizzato in passato, principalmente per via della mancanza per molti titoli ed anche per gli indici di mercato, dei dati relativi a minimi e massimi registrati durante le giornate di contrattazione. Attualmente anche nel nostro paese si assiste ad un progressivo abbandono di questo tipo di rappresentazione grafica.

Titolo Olivetti <i>monthly</i> in forma lineare
Figura 6.4: Titolo Olivetti monthly in forma lineare.


6.1.2     Il grafico a barre (bar charting)

     La costruzione del grafico a barre è molto semplice: per ogni giornata di contrattazione borsistica, si segneranno sul grafico le quotazioni del titolo per mezzo di una barretta verticale, la cui base rappresenterà il minimo della giornata e l'altezza il massimo; un segno orizzontale apposto sulla sinistra della barra rappresenterà il prezzo di apertura, mentre un segno orizzontale sulla destra segnerà il prezzo di chiusura. Ogni giorno si segnerà una nuova barra, dando così forma al grafico.

     Un grafico a barre non deve necessariamente essere giornaliero. Come è stato spiegato sopra, ci si può riferire ad intervalli di tempo cosiddetti intra-day (ad esempio un grafico orario), così come a periodi settimanali o mensili; naturalmente più larga è la base di riferimento, minore è il dettaglio evidenziato dal grafico. La combinazione delle rappresentazioni grafiche con diversa base di riferimento consente all'analista di ottenere una visione complessiva del comportamento dei prezzi estremamente accurata.

Fib con rilevazione ogni 5 minuti
Figura 6.5: Fib con rilevazione ogni 5 minuti.


     Un elemento importante, che viene frequentemente inserito nella parte inferiore del grafico, è il volume; rappresenta l'ammontare totale di titoli scambiati nella giornata di contrattazione. Come si vedrà meglio in seguito il volume può fornire utili indicazioni nella valutazione dei movimenti del mercato. Inoltre nei bar-chart che rappresentano le quotazioni di contratti future viene spesso indicato l'open interest, cioè il numero totale di contratti detenuti dagli operatori alla fine della giornata borsistica.

     Frequentemente negli Stati Uniti vengono incluse non solo informazioni di tipo tecnico, ma anche alcuni dati di tipo fondamentale; in un piccolo spazio del grafico si potranno trovare perciò fatturato, dividendi, profitti,...

Cap 6-1 Indice Cap 6-2

Titoli caldi: in evidenza

VT5 Strappi % ultimo giorno (su 5 gg)
INDUSTRIAL STARS OF ITALY 3, S.S. LAZIO, ...
In cima all'elenco i titoli con aumento percentuale dell'ultimo giorno RISPETTO all'aumento realizzato nell'ultima settimana (5 giorni).

Scopri i Pattern Light di oggi

Pattern di prezzo , ENEL, ...
Formazioni grafiche ricorrenti sui titoli: spesso preannunciano rialzi o ribassi.


Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min.
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2017 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK