Cloud
Traderlink
Cerca
 

L'indice S&P500 si lascia alle spalle i 3.000 punti

15/07/2019 13:15

Gli analisti elliottiani fanno rilevare come la lateralità che ha preceduto lo strappo partito dal supporto strutturale a 2750 punti, sarebbe una running correction: un consolidamento volatile ma poco direzionale, in cinque onde, e durato diciotto mesi.

Il mercato azionario americano celebra dunque un nuovo traguardo.
Mentre il Dow Jones si spinge oltre i 27.000 punti, il popolare e seguitissimo S&P500 si lascia alle spalle la mitica quota 3.000 punti, spingendo oltre il 20% il bilancio (provvisorio) del 2019. Una soglia di rilievo, visto che è dal 2013 che l’indice americano non chiude l’anno con un progresso superiore al 20%.

Sembra un dato di poco conto, eppure dal 1950 soltanto un’altra volta lo S&P ha lasciato trascorrere più di cinque anni fra una annata così brillante e l’altra. Il 2019 dovrebbe spezzare questo incantesimo.

Gli analisti elliottiani difatti fanno rilevare come la lateralità che ha preceduto lo strappo partito dal supporto strutturale a 2750 punti, sarebbe una running correction: un consolidamento volatile ma poco direzionale, in cinque onde, e perdurato diciotto mesi; al cui termine il mercato riparte sufficientemente fresco e riposato.

Ci si aspetterebbe che nuovi massimi storici attirino i compratori e scatenino l’entusiasmo, ed invece proprio questa lettura spiega e giustifica perché mai all’opposto il sentiment sia così depresso.


Difatti nelle ultime quattro settimane dai fondi comuni azionari americani sono usciti ben 44 miliardi di dollari, il Panic-Euphoria model di Citi è tiepido, mentre secondo il sondaggio di AAII i “Tori” sono meno del 34% del totale; sul massimo di settembre erano più del 45%, a gennaio 2018 – quando iniziò questa sfibrante correzione – il 60%.

Non c’è niente di meglio di un bull market che lasci le mani deboli ai margini del listino.

L’aggiornamento di metà anno del 2019 Yearly Outlook, pubblicato questa mattina, fornisce ragguagli circa tempistica e modalità di ingresso per i ritardatari nei prossimi mesi: quando si schiuderà una opportunità secondaria di acquisto sui mercati azionari.

La scadenza ciclica del Delta System di venerdì legittima l’attesa di un top provvisorio da conseguirsi entro oggi, prima di una settimana all’insegna del consolidamento, sempre più voltatile man mano che si avvicina la scadenza di venerdì delle opzioni.

Autore: Gaetano Evangelista Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Indici Mercati

GRAFICI:

Dow jones


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Contenuti dagli sponsor

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x