Traderlink
Cerca
 

Perché l'Oro è salito così tanto e cosa rischia adesso

15/07/2019 15:50

Fase rialzista notevole come non se ne vedevano da mesi sui grafici del dell'Oro, come l'exploit di settembre 2018 scorso da quota 1190 dollari, culminato recentemente con il top a 1345 dollari circa.

ll successivo consolidamento avvenuto agli inizi di giugno di quota 1360 dollari, ha consentito ai prezzi di rafforzare l'onda rialzista recente, contribuendo a mettere a segno guadagni di quasi il 13% rispetto ai minimi di maggio.

Secondo molti analisti alla base della ripresa degli acquisti del metallo vi sarebbe la conferma di una svolta di politica monetaria da parte della FED, che si appresta a tagliare i tassi non solo a fine luglio ma anche nei prossimi appuntamenti.

A sua volta tale prospettiva ha generato una drastica discesa dei rendimenti a breve dei titoli Usa e del Dollaro, con la liquidità che appunto è affluita verso il bene rifugio ed il mercato azionario, che macina record su record.

Dal punto di vista strettamente tecnico la dinamica dei corsi risente del momentaneo stallo dei prezzi, lungo gli estremi di 1384 e 1438 dollari, senza fornire spunti utili a capire i successivi sviluppi.

L'indicazione di trend cci in realtà segnala ormai da giorni la netta perdita di spinta verso l'alto, con la linea che si appresta a raggiungere valori prossimi allo zero.

Ciò rende concreto il rischio di peggioramento ulteriore delle fase di consolidamento dei supporti, che rischia di estendersi sotto quota 1398  prima e 1378 a seguire e da cui sarà interessante valutare la possibilità di ingressi a rialzo a prezzi vantaggiosi.


Il trend rialzista di medio termine non è ancora stato messo in discussione per cui non è escluso che i prezzi in chiave speculativa possano essere oggetto, con l'approssimarsi della decisione sui tassi attesa a fine luglio, di un allungo rialzista oltre 1460 usd.

Lo scopo da parte degli istituzionali potrebbe essere quello di spingere verso la resistenza di 1480 per poi scaricare i profitti recenti, con l'effetto di una caduta dei corsi sotto il forte livello psicologico di 1370 usd, scenario al momento comunque poco probabile.

Strategie operative sull'ORO

Per le posizioni long: attendere un probabile lieve ribasso verso il supporto di 1380 usd, da cui collocare un pendente con target 1.425 e stop loss corto a 1.373 usd. 

Con un profilo di rischio maggiore iniziare ad accumulare posizioni al rialzo, destinando una minima parte del capitale cosi da poter incrementare le posizioni in portafolgio, qualora i prezzi dovessero ripiegare lungo i supporti di 1380 e 1340 usd.

Per le posizioni short: distribuire lungo le resistenze più immediate a 1.435 e 1.460 ordini pendenti, allo scopo di approfittare della afse laterale assunta dai prezzi, rischiando uno stop a ridosso di 1.468 ed un target sotto quota 1.405 usd.

Grafico Gold/Dollaro di TradingView

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Bull or bear Dollaro Federal reserve Oro Segnali Supporti e resistenze

GRAFICI:

Oro


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x