Traderlink
Cerca
 

Bitcoin è pignorabile?

02/10/2020 13:46

Bitcoin è pignorabile a livello legale? E' possibile sottoporre le somme in criptovalute ad espropriazione?

Giuridicamente non sembrano esserci impedimenti ad un'eventuale azione esecutiva verso un conto in Bitcoin o altro denaro digitale ma si tratta comunque di un'operazione estremamente complicata.

Bitcoin: caratteristiche

L'obiettivo delle transazioni in Bitcoin, fin dalla sua nascita nel 2008, è quello di permettere alle persone di conservare e scambiare valore senza bisogno di intermediari o garanti come banche e altri operatori finanziari ufficiali.

Bitcoin e le altre criptovalute possono essere conservate e scambiate attraverso portafogli virtuali (wallet) svincolati da banche e governi.

L'introduzione degli scambi in criptovalute offre sconfinate opportunità, ma rende difficile l'applicazione delle norme di legge.

In un'intervista rilasciata a Forbes, il notaio Remo Maria Morone ha definito "La materia molto complessa, già a partire dalla natura giuridica alle criptomonete.
Alcuni le considerano valuta straniera, ma non c’è una banca di un paese sovrano che le emette e le regola, eccetto sparuti test. Altri le considerano un prodotto finanziario al pari di un’azione o di un titolo, ma spesso non garantiscono alcun diritto verso una controparte. Infine sono state assimilate ai beni durevoli, come l’oro o le opere d’arte, ma dovrebbero essere fisiche, localizzabili e, forse, pignorabili.

Di fatto andrebbe pensata una legislatura dedicata che ancora non c’è".

Bitcoin negli atti pubblici

In assenza di una esaustiva normativa nazionale, è necessario valutare i singoli casi e assimilare i Bitcoin alla "cosa più vicina, con un approccio a tentoni".

Nel caso di compravendita di un immobile pagato in Bitcoin, l'atto può essere registrato come "baratto", seguendo la formula della "datio in solutum", cioè della sostituzione della prestazione originariamente dovuta con una di natura diversa.

In pratica, Tizio e Caio si scambiano una casa per dei Bitcoin, che legalmente non ha lo stesso valore del pagamento, ma è comunque possibile e totalmente riconosciuto dalla legge italiana.


Un altro esempio può essere quello dell’aumento di capitale di una società sottoscritto in Bitcoin.
Ancora una volta, non potendo assimilare il Bitcoin a una valuta legale, si deve trovare una formula diversa. In questo caso l’aumento di capitale viene registrato come sottoscrizione in natura, come se fossero stati conferiti dei beni fisici. Per rendere efficace e legittima l'operazione, però, è necessario redigere una perizia del valore dei Bitcoin oltre a renderli pignorabili dalle parti, cioè aggredibili da un tribunale in caso di fallimento, esattamente come altri beni di una azienda.

Bitcoin: ecco come renderli pignorabili

Non è possibile espropriare Bitcoin senza la volontà del proprietario.

A tale proposito si è espresso anche il Tribunale di Brescia che ipotizza l’impossibilità, di fatto, di espropriare le criptovalute stante "l’elevato contenuto tecnologico dei dispositivi di sicurezza e senza il consenso e la collaborazione spontanea del debitore". Pertanto l'unico modo per poter aggredire un patrimonio in Bitcoin è con la volontà del proprietario, che deve fornire le chiavi private, oppure depositarle in un wallet le cui chiavi private sono in mano a un intermediario che le possa comunicare al tribunale in caso di pignoramento.

(Claudia Cervi)

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Bitcoin

GRAFICI:

Bitcoin Oro


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x