Traderlink
Cerca
 

Fredda accoglienza per Libra: perché abbiamo bisogno di Bitcoin?

21/08/2019 13:00

Le ostilità nei confronti di Libra di Facebook dovrebbero essere viste come una convalida della necessità di Bitcoin. Essendo una stablecoin ancorata a valute fiat, Libra non pone alcuna minaccia al monopolio del dollaro USA. Usare Libra non sarà tanto diverso da usare PayPal, Alipay, Apple Pay, Google Pay, WeChat, Zelle o altre dozzine di piattaforme di pagamento peer-to-peer in tutto il mondo.

Tuttavia Libra ha mandato talmente nel panico i policymaker che il presidente Trump è stato costretto a twittare le proprie distanze da Libra e invocare un'audizione del Congresso sull'argomento.

Il rappresentante Brad Sherman ha paragonato Libra agli attacchi dell'11 settembre, che nel caso ve ne foste dimenticati, hanno ucciso diverse migliaia di americani.

Ho le mie riserve sia su Facebook che su Libra, ma una rete di pagamento "potenziata con blockchain" che compete con Paypal non è certo l'evento terroristico del secolo.
È altamente improbabile che il presidente Trump stesso abbia espresso la sua collera contro Libra: i suoi tweet sono stati probabilmente scritti per lui come linea di partito contro potenziali concorrenti dei dollari.

Ciò che è cristallino da questo episodio è che tutto ciò che potrebbe rappresentare una minaccia al dominio del dollaro USA come valuta di riserva mondiale, verrà rapidamente neutralizzato.

Questo è esattamente il motivo per cui è necessaria una rete decentralizzata peer-to-peer come Bitcoin: qualsiasi sfida centralizzata al dominio del dollaro, da parte di una società o di uno stato-nazione, rischia di subire una rapida punizione da parte del governo degli Stati Uniti.

L'economia americana si affida allo status del dollaro come valuta di riserva mondiale per continuare ad emettere nuovo debito per sostenere i propri deficit di bilancio insostenibili.


Libra è attualmente poco più di un vago white paper e alcune righe di codice open-source, ma legislatori come Carolyn Maloney e Maxine Waters chiedono che il progetto venga chiuso prima che il concetto venga completamente messo a punto.

È chiaro che quando il dollaro USA inevitabilmente crollerà, che sia l'anno prossimo o tra decenni, il governo degli Stati Uniti non consentirà a nessuna organizzazione entro la sua portata di sviluppare un'alternativa in grado di salvaguardare le attività americane.

Lo stato fa affidamento sulla sua capacità di riscuotere tasse (denominate in dollari) per pagare gli interessi sul suo enorme debito e finanziare i suoi impegni fiscali insostenibili.

Questo rende ancora più essenziale per quelli di noi che desiderano salvaguardare i propri risparmi e garantire una ripresa economica basata sul sound money, supportare alternative decentralizzate senza confini e resistenti alla censura come Bitcoin.
Sebbene Bitcoin non sia certamente immune dalla legislazione, è sostanzialmente più difficile da controllare, come si può vedere in Paesi come Venezuela, Cina e India, dove è ancora ampiamente utilizzato nonostante sia stato bandito.

Di David L. Veksler

 

[*] traduzione di Francesco Simoncelli: https://www.francescosimoncelli.com/

Autore: Francesco Simoncelli Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Analisi Bitcoin Dollaro

GRAFICI:

Alphabet inc Apple Bitcoin Facebook Fiat chrysler automobiles Waters corporation


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x