Cloud
Traderlink
Cerca
 

Ontology, nuovi progetti e un futuro lontano dalla rete NEO

24/05/2019 13:50

Il progetto statunitense Ontology, nato sotto forma di applicazione decentralizzata e sviluppata sotto la rete Neo con lo scopo di massimizzare la privacy di un sistema blockchain, potrebbe presto separarsi dallo storico partner che gli ha dato i natali.

Erick Pinos, socio dell'ecosistema Ontology , ha affermato che, sebbene il rpogetto sia attualmente integrato presso la rete NEO, è partito l’iter per una possibile migrazione.
Pinos ha dichiarato:

    "Ci stiamo preparando a livello tecnico per integrarci con loro (altre piattaforme blockchain - N.d.R.)" 

Secondo Pinos, lo sviluppo di “cross-chain swap” è già in corso e consentirà il trasferimento di attività attraverso le diverse blockchain.

Nello specifico, sono già in fase di sviluppo integrazioni con la rete di Ethereum e di EOS.

Ontology è stata lanciata nel 2017 dalla società di ricerca e sviluppo di Shanghai, Onchain ed è stata fondata dai creatori del progetto NEO, DA Hongfei e Erick Zhang.

Nonostante i team di Ontology e Neo lavorino a stretto contatto, con grande scambio di personale e competenze, sono di fatto indipendenti l'uno dall'altro.

Dopo l'avvio come token NEP-5, la scorsa estate, Ontology ha migrato verso la propria rete blockchain, anche se Ontology esegue ancora contratti intelligenti tramite la tecnologia NEO.

Erick Pinos ha dichiarato che Ontology collabora ancora attivamente con NEO:

"NEO è uno dei primi progetti con cui abbiamo lavorato e continuiamo a supportarli" 


Nel contempo ha però affermato che esiste la possibilità che Ontology possa guardare altrove, dichiarandosi possibilista su una possbile integrazione verso la rete EOS.

Jesse Liu, direttore esecutivo marketing di Ontology, ha affermato che attualmente il team sta valutando i pro e i contro di proseguire le attività con Neo, facendo intendere che la società si sta nel contempo guardando intorno in vista degli sviluppi futuri.

Qualora Ontology decidesse di proseguire per la propria strada, non sarebbe comunque la prima realtà ad abbandonare la rete NEO; ad esempio Effect.AI, una delle piattaforme di applicazioni decentralizzate più popolari in termini di attività e transazioni, a febbraio ha annunciato la migrazione verso EOS.

Un portavoce di Effect.AI ha espresso parole piuttosto critiche sull’operato di Neo:

"Siamo delusi dall'esecuzione della tecnologia NEO e preoccupati per la mancanza di una direzione precisa per il futuro di NEO". 

Questa notizia arriva dopo l'annuncio di Da Hongfei della scorsa settimana circa "NeoEcoBoost", un fondo da 100 milioni di dollari per ulteriori sviluppi sulla rete NEO.

Tali sviluppi includono la nuova rete blockchain NEO 3.0, che verrà lanciata nel secondo trimestre del 2020.

Vista le recenti criticità e l’insoddisfazione verso le rete Neo, c’è chi è pronto a scommettere che questo investimento sia semplicemente una mossa per cercare di attrarre nuovi progetti verso la rete Neo.

Per restare sempre aggiornato sul mondo delle cryptovalute, iscriviti al nostro canale telegram gratuito cliccando qui.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Futures

GRAFICI:

Ethereum Team inc


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Video-analisi


Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x