Cerca
 

Top 10 Criptovalute: Rakuten e la Sec spingono Bitcoin. Vola ETH

18/02/2019 15:40

Inizio di settimana in volata per i prezzi di tutte le principali criptovalute, che dopo l'ottimo rialzo avviato nel weekend registrano quest'oggi rialzi compresi tra il 5 e il 15 percento.

Criptovalute in rally: Ethereum tira la volata a Bitcoin e Ripple

Il Bitcoin, dopo aver sfondato nel fine settimana la soglia dei 3700 dollari, viaggia al momento in progresso rialzo del 5,29 percento a 3826 dollari, proiettandosi così verso i massimi di inizio gennaio.

Fa anche meglio Ethereum, che solo negli ultimi dieci giorni ha guadagnato quasi il 40 percento salendo da poco più di 100 a 145 dollari: la seconda cryptocurrency digitale per valore di mercato mette a segno anche oggi un robusto rally del 15,2 percento e torna così a superare una capitalizzazione di 15 miliardi di dollari.

Secondo i dati raccolti da Coinmarketcap, nella classifica delle prime dieci criptovalute fanno bene inoltre anche la moneta di Ripple, XRP (+5% a $0,3138), e inoltre EOS (+14,1%), Litecoin (+8%), Bitcoin Cash (+11%), TRON (+4%), Stellar (+5,3%) e Binance Coin (+3,31%).

Criptovalute: la giapponese Rakuten potrebbe consentire i pagamenti in bitcoin

Sono diversi più di una le ragioni chiamate in causa in queste ore per spiegare la nuova fiammata delle quotazioni, a cominciare dal fatto che il colosso giapponese dell’e-commerce Rakuten, considerato una specie di Amazon asiatica, potrebbe presto consentire di effettuare pagamenti in criptovaluta sulla piattaforma mobile, Rakuten Pay.

Secondo indiscrezioni, l'integrazione di bitcoin e simili tra le soluzioni di pagamento accettate dalla società sarebbe stata annunciata internamente durante un meeting del 12 febbraio scorso e potrebbe avvenire entro marzo.


ETF Bitcoin: la Sec studia la pratica

Un altro importante catalizzatore è stato rappresentato dalle rinnovate speranze che possano presto diventare una realtà i primi exchange traded fund (ETF) con criptovalute come sottostante, aprendo così la strada all'ingresso del mercato degli investitori istitutzionali.

La Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha infatti comunicato in data 15 febbraio di aver avviato la revisione di una della proposta di modifica al regolamento relativa a un (ETF) sul Bitcoin presentata da NYSE Arca e Bitwise Asset Management e da regolamento nei prossimi 45 giorni dovrebbe quindi arrivare la risposta. 

L'Argentina accetta pagamenti in Bitcoin

A migliorare il sentiment del mercato hanno infine contribuito l'annuncio che l'Argentina ha accettato un pagamento in Bitcoin da parte del Paraguay per la vendita di una partita di pesticidi, e infine la notizia della scorsa settimana che la banca d'affari JPMorgan si prepara a lanciare una sua criptovaluta.

Secondo la rivista Forbes, proprio quest'ultima notizia rappresenta la migliore premessa perché le criptovalute possano per la prima volta in sei mesi terminare febbraio in territorio positivo dopo sei mesi consecutivi di ribassi, ma soprattutto per ristabilire la fiducia degli investitori in un orizzonte di lungo periodo..

Il fatto che JPM isti una moneta digitale per i pagamenti transfrontalieri rafforza l'intero settore.

perché "alimenta il concetto che queste monete digitali sono il futuro". 

 

 

 

Fonte: News Trend Online

TAG:

Analisi Bitcoin Cryptovalute

GRAFICI:

Amazon Asset management Bitcoin Bitcoin cash Ethereum Litecoin Ripple


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Contenuti dagli sponsor

SWISSQUOTE
Dati poco brillanti su entrambi i lati dell’Atlantico

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x