Cloud
Traderlink
Cerca
 

Regno Unito in sofferenza per i dati economici deludenti

12/02/2019 11:03

Il Regno Unito dando seguito a quanto successo nelle altre nazioni Europee ha riportato un indebolimento delle prospettive economiche.

La crescita preliminare del PIL del quarto trimestre reso noto ieri è stato deludente, attestandosi allo 0,2%, al di sotto delle aspettative dello 0,3%, e frenata da una performance non eccelsa a dicembre che ha visto una contrazione mensile del PIL dello 0,4%, dato che ha accomunato il Regno Unito a Germania, Francia e Italia in una chiusura non adeguata del 2018.

Nonostante la delusione per un dato leggermente più basso, non si può disprezzare il fatto che questo è stato  il 24 ° trimestre di espansione economica, nonostante il più debole numero annualizzato dell'1,4%. Anche i dati sulla produzione industriale e manifatturiera sono stata deludenti, come quelli afferenti al settore delle costruzioni.

Acclarato che il Regno Unito sia in difficoltà e il forte calo degli investimenti delle imprese rappresenta probabilmente il miglior indicatore  degli effetti che scaturiscono dall'incertezza della Brexit.

Detto questo, anche senza Brexit, è difficile stabilire quanto sarebbe stata migliore la performance economica del Regno Unito, considerando  le scarse prestazioni dei  vicini più prossimi e dei  partner commerciali, insieme alle preoccupazioni per il rallentamento in Cina.


Oggi il Primo Ministro dovrebbe rivolgersi ai parlamentari allo scopo di  ottenere più tempo per affrontare le questioni relative al backstop irlandese, promettendo un voto significativo entro il 27 febbraio.

Questo probabilmente non sarà particolarmente ben accolto da molti parlamentari europei. E in questo contesto la sterlina è scivolata a un minimo di tre settimane contro il dollaro USA.

GBP/USD: ha continuato a scendere toccando il minimo della settimana scorsa, a 1,2845 / 50, con il rischio che ulteriori flessioni al di sotto del livello di 1,2820 potrebbero aprire la strada per un movimento verso 1.2700.
Qualsiasi rimbalzo deve tornare al di sopra del livello di 1,3020 per stabilizzarsi. A 1,3042 altro ostacolo al rialzo è rappresentato dalla media mobile a 200 periodi.

Di Mauro Masoni

Autore: CMC Markets Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Economia Europa

GRAFICI:

-media- Gbp-usd Italia


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x