Traderlink
Cerca
 

Bond oggi: doppio massimo per l’Etf sui convertibili. E adesso?

07/07/2020 08:00

Potremmo discutere fin che si vuole sul significato di un doppio massimo in analisi tecnica. Nel caso però che analizziamo oggi la sua concretizzazione va considerata in maniera diversa rispetto a quanto avviene di solito. L’Etf Spdr Global Convertible Bond (Isin IE00BNH72088) ha infatti come sottostante una categoria obbligazionaria di nuovo in forte crescita, quella appunto delle convertibili, e ne rispecchia l’inatteso vigore.
In questo caso il doppio massimo potrebbe non rappresentare quindi il segnale di raggiungimento di un target finale. 

200 miliardi nel 2020

La forza del trend rialzista è stata in effetti superlativa sia nel primo “upside”, durato per tutto il 2019 e terminato a metà febbraio, sia nel successivo, dopo il forte crollo di marzo.

La seconda fase è risultata talmente violenta da far sì che il Global Convertible sia uno dei pochi strumenti che la sua V l’ha già portata a termine. E ora? L’ipotesi di un proseguimento del movimento trova origine nel boom di emissioni di convertibili evidenziatosi proprio negli ultimi mesi.
Si è trattato di una vera e propria impennata, con già proposti sul mercato circa 90 miliardi di $ di nuovi bond e con la prospettiva che si giunga a circa 200 miliardi entro la fine dell’anno. Sono soprattutto emissioni di società Usa ma l’Europa ha cominciato ad accodarsi al trend e potrebbe riservare non poche sorprese nei prossimi mesi.

Se si realizza invece un confronto con quanto avvenuto durante la crisi 2008/2009 si nota una differenza nettissima: allora il comparto si bloccò, mentre adesso sta subendo un’accelerata. Il perché è presto spiegato. Le obbligazioni convertibili, classica alternativa ai collocamenti di nuove azioni o di obbligazioni tradizionali, consentono un accesso al mercato più facile e meno costoso per gli emittenti. 

Chi compra ora

Da notare poi che il mercato è cambiato.

Mentre fino a qualche anno fa era nelle mani di pochi hedge fund, con scambi bassi e spesso pilotati, ora si assiste a una svolta, nel senso che la loro presenza si è ridotta di molto a seguito dell’entrata in scena di “buyers” come compagnie assicurative, fondi ed Etf specifici.
Il debutto dei numerosi cloni riferiti ai CoCo bancari è stato un elemento di stimolo per una maggiore presenza di questi strumenti nei portafogli anche a medio rischio ma attenzione a non confondere due classi di sottostanti diversi. Il mercato in questa fase guarda ai convertibili tradizionali riferiti a società attive in tantissimi settori merceologici.

E’ qui che c’è spazio, puntando però soltanto sugli Etf, nettamente più liquidi e meno esposti a rischi concentrati di conversioni più o meno favorevoli, non sempre facili da valutare se non da parte di chi è esperto.


Sono quattro

Oltre al già citato Spdr Global Convertible Bond, che replica il mercato convertibile globale (valuta di denominazione Usd – distribuzione semestrale di dividendi – relativo rendimento però piuttosto basso sullo 0,5%) esiste l’equivalente versione con copertura del cambio (Isin IE00BDT6FP91 – valuta di denominazione euro – non prevede distribuzione di dividendi), mentre meno conosciuti sono due altri replicanti presenti su Borsa Italiana e riferiti esclusivamente ai convertibili europei.

Si tratta dell’Uc balanced european Convertible Bond (Isin LU1199448058 – valuta di denominazione euro – di tipo ad accumulo) e dell’Uc balanced european Convertible Bond D (Isin LU1372156916 – valuta di denominazione euro – di tipo a distribuzione, sebbene dal 2018 ne abbia interrotto il pagamento).
Allora versò 0,565 euro. In tutti i casi si nota una volatilità globale abbastanza contenuta, nettamente inferiore rispetto a quella dell’azionario ma minore anche in confronto all’obbligazionario. Quello dei bond convertibili è quindi un settore abbastanza stabile nel suo insieme e che si presta bene a essere monitorato con la media mobile a 200 periodi, che ne identifica con precisione i movimenti rialzisti o ribassisti di lungo periodo, consentendo un’operatività a basso rischio complessivo. 

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bond Obbligazioni Borsa italiana Bull or bear Valute Etf Grafici Maximum Mercati

GRAFICI:

-media-


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x