Traderlink
Cerca
 

Banca MPS sale: Banco BPM smentisce nozze. Con chi sarà il deal?

09/07/2020 19:56

In una giornata in cui a Piazza Affari le vendite hanno dominato la scena, tra i titoli che sono riusciti ad evitare il segno meno e a salire in controtendenza troviamo Banca Monte Paschi.

Banca MPS sale in controtendenza

Il titolo, reduce da due sessioni in calo, dopo aver chiuso quella di ieri con una flessione dell'1,5%, oggi ha trascorso l'intera giornata in positivo.

Dopo aver toccato un top intraday a 1,574 euro, Banca Monte Paschi ha frenato il passo, fermandosi a 1,528 euro, con un rialzo dello 0,79% e oltre 2,6 milioni di azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 4 milioni di pezzi.

Banca MPS: Gualtieri conferma uscita Mef nel 2021

Banca Monte Paschi oggi è finito sotto i riflettori per diversi motivi: in primis ieri il Ministro dell'economia, Roberto Gualtieri, intervenendo ad un forum online su Bloomberg ha confermato che il Tesoro rispetterà la deadline del 2021 per uscire dall'azionariato dell'istituto senese.

Il Ministro ha altresì aggiunto che quella di Banca Monte Paschi sarà una storia di successo e che è probabile che avvenga un processo di consolidamento.


 

In merito a quest'ultimo tema, proprio questo pomeriggio Massimo Tononi, presidente di Banco BPM, ha smentito le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi relative ad un possibile matrimonio con Banca Monte Paschi.


Tononi ha ribadito l'assoluta infondatezza di questi rumor, respingendo così categoricamente l'ipotesi di una possibile fusione tra le due banche.
Intanto quest'oggi gli analisti di Equita SIM hanno fanno il punto della situazione doo il recente deal con Amco sulle esposizioni non performanti.
Gli esperti spiegano che il deal prevede la scissione di un portafoglio di 8,1 miliardi di euro con la contribuzione di circa 1,1 miliardi di patrimonio da parte di Banca Monte Paschi.


L’operazione avrà tra i suoi effetti in primis una riduzione dell'NPE ratio dell'istituto senese dal 13% al 4,3%, il secondo livello piu? basso sul mercato in Italia e non lontano dalla media europea del 3,3%.
A ciò si aggiunga un miglioramento del Texas ratio dal 79% al 24%, contro una media del 46% delle banche italiane quotate esclusa Banca Monte Paschi.

Gli analisti ricordano inoltre che la riduzione dello stock di esposizioni per performanti ha effetti diretti anche sulla redditivita?, perche? scende il contributo di questa asset class ai ricavi, circa il 7% in base ai calcoli di Equita SIM, ma anche l’aggravio in termini di rettifiche su crediti.


In base alla  guidance di Banca Monte Paschi, lo stock di NPE pre-cessione spiega il 25%/30% delle rettifiche su crediti annue.
La SIM milanese stima per il triennio 2020-2022 una riduzione del 4% sul net interest income, piu? che compensata da un calo di circa 11 punti base in media del costo del credito che passa da 94 a 84 punti base, con un effetto positivo pari a 232 milioni di maggiori utili cumulati nei prossimi due anni.
Inoltre, la contribuzione di patrimonio per 1,1 miliardi di euro relativa al portafoglio ceduto comporta una riduzione del CET1 fully phased di circa 160 basis points al 10,3%.
Il deconsolidamento degli NPE da un lato agevola una business combination visto che in caso di M&A con una controparte domestica Banca Monte Paschi puo? abbassare l'NPE ratio della controparte.


Gli analisti credono pero? che lo scenario aggregativo sia ancora molto teorico, perche? con CET1 pre-Covid19 al 10,3%, la banca aggregatrice vedrebbe diluire il proprio CET: ad esempio Banco BPM o UBI Banca avrebbero bisogno di almeno 1 miliardo di euro pre-oneri di ristrutturazione per ripristinare il capitale pre-deal.
Inoltre, anche se la copertura dei rischi legali totali sia fra le piu? alte del  sistema bancario italiano, circa il 10%, l’entita? assoluta dei rischi puo? scoraggiare un teorico acquirente.
Equita SIM mantiene così una view cauta su Banca Monte Paschi, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo alzato da 1,3 a 1,6 euro.
Quest'ultima mossa è stata decisa per incorporare i maggiori utili, in parte compensati dalla piu? debole struttura di capitale, con un CET 1 previsto sopra l'11% nel 2023.



Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bank

GRAFICI:

-media- Banco bpm Bca mps Ubi banca


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x