Traderlink
Cerca
 

Boris Johnson dall'ospedale rassicura i mercati con un tweet

06/04/2020 19:25

Passerà anche questa notte in ospedale, Boris Johnson. Downing Street riferisce sintomi persistenti per il premier britannico, con febbre e tosse. Ma il premier è di buon umore e lo ha prontamente comunicato su Twitter, nel tentativo di rasserenare mercati e soprattutto sterlina.

Fortunatamente gli indici azionari hanno avviato la settimana con un buon rimbalzo (Londra +3%, ai massimi delle ultime tre sedute). Più complessa invece la giornata che ha attraversato la sterlina, tra le valute più in difficoltà da quando ha preso piede l’emergenza coronavirus (tra il 9 e il 20 marzo ha perso il 13% nel cambio con il dollaro), anche in virtù della schizofrenia politica iniziale scelta da Boris Johnson stesso, tra immunità di gregge e dichiarazoni poco opportune, vedi quella datata 13 marzo: "Molte famiglie inglesi perderanno i loro cari".

Dalla Russia: Boris Johnson grave in ospedale

Il rumor sulle condizioni di salute di Boris Johnson che aveva messo sull’attenti Regno Unito e più in generale il mondo è trapelato ieri sera, da fonti russe: “Il premier è ricoverato in ospedale in gravi condizioni, attaccato al respiratore polmonare”. Notizia che, oltre a preoccupare la comunità internazionale subito dopo il discorso rivolto alla nazione dalla Regina Elisabetta II, evento più unico che raro (lo ha fatto per la quarta volta in 68 anni), aveva appesantito la sterlina durante le contrattazioni dei mercati asiatici, minimo intraday a 1,2210, molto vicino al livello più basso degli ultimi undici giorni. 

 

Boris Johnson emula Trump e strizza l’occhio a Churchill

Attraverso due tweet, in perfetto stile Trump, Boris Johnson ha smentito ogni indiscrezione, pubblicando direttamente dal suo profilo Twitter questo messaggio:

“Sono andato in ospedale per alcuni esami di routine poiché ho ancora i sintomi del coronavirus.

Sono di buon umore e resto in contatto col mio team. Grazie a tutti, state a casa”.


Come a dire: non sono guarito, ma resto operativo. Un po’ come Winston Churchill, colpito dalla polmonite nel 1943, anno chiave per la Gran Bretagna nella Seconda Guerra Mondiale al termine della campagna di Tunisia, che vedeva di fronte le truppe angloamericane contro l’esercito italiano e tedesco.

Un tweet, il suo, che ha restituito ossigeno alla sterlina nel cambio con il dollaro, in una seduta comunque debole per la valuta americana.

Boris Johnson resta in ospedale, sterlina in ripresa

Nella seconda parte della seduta odierna, complice il rimbalzo di Wall Street e la rinnovata seppur timida propensione al rischio degli investitori (Francoforte +5,77%, vicino ai massimi dell’ultimo mese), la sterlina ha recuperato terreno, massimo di giornata a 0,88 nel cambio con l’euro e 1,2311 rispetto al dollaro al giro di boa degli indici americani.

La valuta britannica è riuscita così a mantenersi allineata ai valori della vigilia e al di sopra dei supporti a 1,22, mentre 1,2480 continua a rappresentare una solida resistenza.

"La salute di Boris Jonshon non avrà effetti duraturi sul mercato"

Per gli analisti, a meno che le condizioni di Boris Johnson non peggiorino, è improbabile che le notizie inerenti alla sua salute abbiamo effetto duraturo sul comportamento della sterlina.

La valuta britannica, nel corso della seduta odierna, è salita di oltre lo 0,5% nel cambio con il dollaro, inevitabilmente indebolito dal risk on dei mercati, rassicurati, oggi, dai dati inerenti alle nuove infezioni e ai decessi nei principali epicentri europei pubblicati in mattinata, inferiori a quelli precedenti.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Valute Dollaro Maximum Mercati

GRAFICI:

Premier inc Team inc Twitter, inc


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x