sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Borse in fibrillazione, Wall Street resiste Europa in difficoltà

14/12/2017 18:54

Ancora una seduta ribassista per le Piazze europee, Wall Street rimane al momento in territorio positivo, ma nel Vecchio Continente gli operatori preferiscono esser molto più prudenti.

Draghi ha detto solo banalità, da tempo dalla Bce non arrivano indicazioni in grado di influenzare il mercato, sono conferenze stampa soporifere, di una noiosità unica.

A Francoforte il Dax (-0,4%) è stato ancora penalizzato dal crollo di RWE (-4,5%) che in due sedute ha lasciato sul terreno 17 punti percentuali, certo, nei primi dieci mesi dell’anno il guadagno del colosso dell’elettricità era risultato insensato, qualcuno forse oggi se ne sta accorgendo con colpevole ritardo.

Anche il Cac (-0,8%) di Parigi è stato affossato dalle vendite che si sono riversate in particolare sul gigante del comparto elettrico EDF (-4,8%), ed oggi non si è salvato neppure il Ftse100 (-0,7%) di Londra.

Purtroppo però la maglia nera di giornata spetta ancora al nostro Ftse Mib (-0,93%), che ha concluso anche la seduta odierna sul minimo di giornata affossato, neanche a dirlo, dalla debolezza dei titoli del comparto bancario.

Sul fondo oggi troviamo Intesa Sanpaolo (-2,23%) mentre Unicredit (-0,84%) ha dovuto subire il quarto ribasso di fila, al momento per l'Istituto guidato da Jen Pierre Mustier l’ottava è “all red” con un bilancio complessivo davvero sconfortante (-8,4%).

Situazione ancor più allarmante per Bper (-1,98%) che da inizio settimana sta lasciando sul terreno 11,5 punti percentuali.

Possiamo parlare di prese di beneficio commentando i ribassi di Recordati (-2,04%) e Campari (-1,91%) che da inizio anno stanno comunque tutt’ora guadagnando circa 40 punti percentuali.

Ottava decisamente negativa anche per Enel (-1,66%) che non poteva salvarsi dalle vendite visto quel che sta accadendo al settore in tutta Europa.

Terminiamo dando uno sguardo alla parte alta della classifica che ha visto svettare Banca Mediolanum (-1,40%) in una giornata sorprendentemente positiva per il settore dal momento che anche Finecobank (+0,65%) ed Azimut (+0,25%) hanno concluso in guadagno.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

TAG:

Banche Borsa Europa Wall street

GRAFICI:

Azimut Banca mediolanum Bper banca Campari Dax Enel Fila Finecobank Ft-se 100 Ftse mib Intesa sanpaolo Recordati ord Rwe Unicredit

TRADERPEDIA:

Trading Trend Wall street


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Analisi

Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 18/07/2018    

Effetto Fed quasi ovunque, ma non a Piazza Affari.

Prossimi eventi didattici

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2018 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x