Cerca
 

Borse pimpanti con news Cina-Usa. Tracolla Telecom a Milano

18/01/2019 11:24

La flessione di ieri seguita al rialzo delle due sessioni precedenti ha avuto vita breve per le Borse europee che a distanza di poche ore sono tornate subito a guadagnare terreno. Quest'ultima seduta della settimana è partita già con il segno più per i listini del Vecchio Continente che stanno progressivamente allungando il passo, presentandosi a ridosso dei massimi intraday negli ultimi minuti.

Il Ftse100 sale dell'1,04%, ma riescono a fare ancora meglio il Dax30 e il Cac40 che avanzano rispettivamente dell'1,13% e dell'1,22%.
A sostenere i mercati contribuisce da una parte la buona chiusura di ieri a Wall Street e dall'altra la fiducia in possibili sviluppi positivi nei rapporti commerciali tra Stati Uniti e Cina.


In attesa dell'incontro previsto a Washinton il 30 e il 31 gennaio prossimi tra il vice premier cinese e il rappresentante al commercio Usa, pare che gli Stati Uniti stiano valutando la possibilità di una rimozione parziale o totale dei dazi imposti al Paese asiatico, in modo da ottenere da quest'ultimo maggiori concessioni nelle trattative.

Tanto basta per sostenere il sentiment degli investitori in una giornata in cui in Europa non sono previsti dati macro di rilievo, mentre qualche spunto sarà offerto dagli Stati Uniti nel primo pomeriggio.
Da segnalare che dopo la chiusura delle Borse europee è atteso l'aggiornamento da parte di Fitch del rating della Francia, mentre S&P si esprimerà su quello della Grecia.



Intanto si muove in positivo anche Piazza Affari che resta un po' più indietro degli altri mercati europei, con il Ftse Mib a poca distanza dai massimi di inizio dicembre, fotografato ora poco oltre i 19.600 punti, con un rialzo dello 0,77%.

Crolla Telecom Italia con un ribasso dell'8,68% sulla scia del profit warning lanciato dalla società sui conti del 2018, accompagnato da un outlook cauto per l'anno in corso.


Segno meno per Campari che tira il fiato con un rosso dell'1,32% dopo i recenti progressi e viaggia sotto la parità Amplifon con una flessione dello 0,88%-


Tra i bancari scendono in controtendenza Banco BPM e Mediobanca con un calo dello 0,52% e dello 0,05%, mentre Ubi Banca sale dello 0,17%, preceduto da Unicredit e Intesa Sanpaolo che avanzano rispettivamente dello 0,77% e dell'1,12%, ma riesce a fare ancora meglio Bper Banca con un progresso dell'1,43%.



Scatto felino per Saipem che mette a segno un rally di quasi il 5%, dopo che la società si è aggiudicata due nuovi contratti offshore assegnati da Saudi Aramco per un importo totale di circa 1,3 miliardi di dollari.
Bene anche Tenaris che si apprezza del 2,33%, seguito da ENI che progredisce dell'1,76%, all'indomani della delibera del Cda di un'emissione obbligazionaria da 3 miliardi di euro, destinata a gli istituzionali e da collocare entro la fine del 2020.



In recupero di quasi il 2% STM dopo il netto calo di ieri e tra le blue chips più gettonate dagli acquisti troviamo anche Leonardo che guadagna l'1,95%.

Sul fronte macro Usa due gli aggiornamenti in calendario oggi e si tratta della produzione industriale che a dicembre dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,3%, in frenata rispetto allo 0,6% precedente, entre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe confermare la lettura di novembre pari al 78,5%.


Per il dato preliminare della fiducia Michigan a gennaio si prevede una flessione da 98,3 a 97,1 punti.

In agenda un discorso di John Williams, presidente della Fed di New York, oltre al quale parlerà anche Patrick Harker, a capo della Fed di Philadelphia.

Da seguire prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i numeri del quarto trimestre di State Street, con un eps atteso a 1,67 dollari.

Fonte: News Trend Online

TAG:

Banche Borsa Cina Europa Indici Usa

GRAFICI:

Amplifon Banco bpm Bper banca Cac 40 Campari Eni Ft-se 100 Ftse mib Intesa sanpaolo Leonardo Mediobanca Philippines pse Premier inc Saipem State street corporation Stmicroelectronics Telecom italia Tenaris Ubi banca Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Contenuti dagli sponsor

SWISSQUOTE
Segnali negativi sulla crescita, mercati azionari in calo

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x