Traderlink
Cerca
 

Borse: tornano le vendite

12/06/2019 18:49

Potremmo parlare semplicemente di un fisiologico storno? Una boccata d’ossigeno dopo una corsa a perdifiato? Sì, certo, uno storno è sempre nell’aria, tuttavia sarà bene fare attenzione.

Segni meno che hanno riguardato tutti i listini europei, in calo Londra (-0,4%), in calo Parigi (-0,6%), in calo anche Francoforte (-0,3%) seppure la Borsa tedesca anche oggi sia stata la migliore del Vecchio Continente.

Le vendite, come detto, hanno pesato anche a Piazza Affari, il nostro indice di riferimento, il Ftse Mib (-0,71%) ha viaggiato per l’intera giornata al di sotto della parità, rimanendo di fatto nel range 20.450/20.550 punti.

Il crollo del petrolio ha decisamente penalizzato i titoli del settore, sul fondo troviamo quindi Tenaris (-4,36%) e Saipem (-3,65%), in calo, ma più contenuto, anche Eni (-1,61%).

Sono tornate le vendite su Pirelli (-2,85%) e Buzzi Unicem (-2,51%) che si vedono così interrompere il tentativo di rimbalzo.

Ma ovviamente è stato il comparto bancario a pesare maggiormente sul nostro indice principale, han lasciato sul terreno oltre due punti percentuali Banco BPM (-2,23%), Unicredit (-2,10%) ed Ubi Banca (-2,05%).


Contrastato invece il risparmio gestito, le vendite su Finecobank (-1,87%) sono state più che compensate dagli acquisti che hanno riguardato Banca Generali (+0,59%) ormai in prossimità di quota 24 euro e soprattutto di Azimut (+1,71%) che consolida così anche la propria prima posizione nella classifica dell’anno in corso (+74,0%).

Di nuovo in auge quindi le utilities, conclude sul massimo di giornata Terna (+1,01%) ad un soffio dal massimo storico stabilito lo scorso 24 maggio, ma ad avvicinarsi ancor di più al proprio record storico è risultata Enel (+0,72%) che si è fermata ad un solo millesimo di euro dal massimo assoluto stabilito venerdì scorso.

Record storico, invece, nuovamente ritoccato da Ferrari (+0,33%).

Al momento anche Wall Street viaggia sotto la parità, ma il ribasso dei principali indici a stelle e strisce risulta davvero frazionale.

    

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Banche Borsa Indici Massimi Petrolio

GRAFICI:

-utilities- Azimut Banca generali Banco bpm Buzzi unicem Crude oil Enel Eni s.p.a. Ferrari Finecobank Ftse mib Pirelli e c Saipem Tenaris Terna Ubi banca Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x