Traderlink
Cerca
 

BTP ancora nel caos. Che sta succedendo? La view gli analisti

08/11/2019 20:11

Anche la seduta odierna si è rivelata piuttosto difficile per i titoli di Stato italiani, oggetto di nuove pressioni dopo le forti tensioni della vigilia.

Spread ancora in rialzo. BTP: nuovo sell-off, volano i rendimenti

Lo spread BTP-Bund si è allargato ulteriormente e pur ritracciando dai massimi intraday ad un passo dai 161 punti base, ha chiuso in deciso rialzo, con un rally del 4,34% a 153,7 basis points.

Nuove vendite sui BTP che hanno visto il rendimento a 10 anni mettere a segno un nuovo balzo in avanti.


Nel corso della seduta è stato raggiunto un picco all'1,387%, ma a fine giornata si è fermato all'1,271%, con un rialzo del 5,48%.

Un risultato comunque molto negativo, ancor più se confrontato con i rendimenti degli altri titoli di Stato europei che in chiusura si sono riportati a ridosso della parità.

BTP: i peggiori in Europa malgrado

A favorire un rientro delle tensioni nell'area euro hanno contribuito le dichiarazioni del presidente Trump, il quale ha dichiarato di non aver ancora accettato di rimuovere i dazi sui beni cinesi.

Tanto è bastato per far scemare un po' l'ottimismo che fino a qualche ora prima aveva dominato la scena in merito ad una possibile soluzione dello scontro commerciale tra Stati Uniti e Cina.

I BTP però hanno avuto la peggio, registrando una nuova impennata dei rendimenti, a dispetto della buona intonazione di Piazza Affari che è stata l'unica Borsa a chiudere in positivo oggi tra quelle europee.

Piazza Affari: vuoi scoprire come cavalcare 5 blue chips vincenti?

Iscriviti al webinar gratuito del 13 novembre 2019 alle ore 18

BTP penalizzati anche da prese di profitto

Come spiegato dagli analisti di Western Asset Management, il rialzo dello spread e dei rendimenti dei BTP registrato nelle ultime due sedute potrebbe essere da ricondurre anche alle prese di profitto di quanti avevano scommesso su una riduzione dei differenziali negli ultimi mesi.


La stessa Western Asset Management aveva puntato su una flessione dello spread in maniera decisa prima dell'estate, quando lo stesso viaggiava ancora al di sopra dei 250 punti base.

BTP: focus di Unicredit sul sell-off delle ultime ore

Gli analisti di Unicredit segnalano che il sell-off di ieri ha interessato soprattutto i titoli a più lunga scadenza.


Per gli strategist però merita particolare attenzione anche quanto è accaduto sui rendimenti delle durate più brevi.

Unicredit spiega che, guardando alla curva dei tassi si nota che gli investitori non stanno più prezzando alcun taglio futuro dei tassi da parte della BCE.

Un'indicazione che però non dovrebbe sorprendere, visto che le aspettative per una ulteriore sforbiciata erano già molto basse a settembre.

La cosa più sorprendere è che dopo i recenti sviluppi nei negoziati commerciali, il mercato non sta più prezzando ulteriori tagli dei tassi da parte della Fed, mentre fino ad una settimana fa puntava ad un nuovo ritocco al ribasso nella prima metà del 2020.

Intanto, a rendere più pesante più pesante il clima sui BTP rispetto agli altri bond europei, sono anche le tensioni in seno al Governo non solo relativamente alla manovra ma anche al tema caldo dell'Ilva.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Borsa Btp Europe Finanza Spread

GRAFICI:

Spread btp-bund 10y Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x