Traderlink
Cerca
 

Caldaie, cosa devi sapere per il 2019. Come risparmiare?

12/11/2019 08:15

Cosa bisogna saper sulle caldaie per l’anno 2019? A partire da metà ottobre è iniziato il periodo di accedere i riscaldamenti.

Le uniche zone dove non esistono limitazioni sono ovviamente quelle montuose dove il clima risulta essere molto più rigido e duraturo rispetto alle città.

Nelle regioni maggiormente calde come per la Sicilia e la Calabria si dovrà attendere addirittura il mese di dicembre prima di accedere i termosifoni.

Per questo, è fondamentale sapere esattamente quali sono le regole che bisogna seguire attentamente in modo tale da poter assicurare il corretto ed efficace funzionamento delle caldaie per l’anno 2019 e, di conseguenza, risparmiare sulle bollette.

Caldaie 2019: attenzione alla normativa vigente

Conoscere attentamente la normativa vigente in materia di caldaie 2019 è fondamentale per evitare di incorrere in sanzioni pesanti, se non si svolgono con cadenza regolare gli accertamenti necessari e richiesti dalla normativa.

È essenziale informarsi minuziosamente pure sugli obblighi in capo ai proprietari e agli inquilini, nonché beneficiare del potenziale vantaggio che si potrebbe ottenere dal punto di vista del risparmio associato alla bolletta.

Inoltre, non dimentichiamo le agevolazioni fiscali riconosciute dalla normativa per montare le caldaie.

La prima cosa da tener ben presente riguarda il fatto che sia il risparmio economico che la sicurezza dei sistemi di riscaldamento si fondano sullo stato di efficienza assoluta della caldaia.

Caldaie 2019: la normativa comunitaria

Da circa quattro anni risulta valida l'ordinanza europea, che ha stabilito l'immissione necessaria dell’etichetta energetica caldaie.

Ai sensi dei regolamenti UE 811/2013 e 812/2013 entrati in vigore il 26 settembre 2015, tutti i prodotti domestici che consumano energia, comprese le caldaie, devono essere classificati in base al loro consumo energetico mediante un’etichetta, posta in bella vista su tutti gli apparecchi esposti in vendita.


Si parte dalla sigla A+++ (valore energetico migliore), alla sigla G (valore energetico più basso quindi maggior consumo).

Naturalmente più la caldaia è nelle classi primarie, più sarà superiore la sua produttività nel campo energetico.

La regolamentazione ha intimato anche il vincolo d'inserire nel settore commerciale anche la caldaia a gas, che possa garantire un'oculatezza corrispondente a una percentuale del 20-25%.
Inoltre si deve considerare il fatto che le caldaie autonome hanno certamente un costo più considerevole, ma al contempo fanno risparmiare a ogni nucleo familiare una somma di 200€ all'anno.

Il Bonus 2019 per le caldaie

Tra le agevolazioni proposte, che si potranno beneficiare pure per l'anno nuovo, è presente anche il Bonus caldaia.

Esso consente di ottenere il massimo rendimento e di beneficiare di una notevole decurtazione per l’installazione di una caldaia a condensazione.

Bonus caldaia 2019: Manutenzione

Nel caso di immobile in affitto spetta all’affittuario sostenere le spese di manutenzione.

Invece, se dovesse esser necessaria una sostituzione oppure la necessità di sostenere le spese di manutenzione straordinaria, in questo caso, saranno a carico del proprietario.

Solo se la rottura dell'impianto dovesse esser stata causata dall'inquilino, allora in questo caso dovrà provvedere lo stesso.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Fundamental Risparmio

GRAFICI:

Esso G


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x