Traderlink
Cerca
 

Campari poco mosso: focus su nuovo bond a 7 anni. Broker cauti

30/09/2020 20:11

In linea con la chiusura debole del Ftse Mib, anche Campari oggi si è fermato poco sotto la parità, senza registrare movimenti di rilievo.
Il titolo, dopo aver ceduto quasi un punto percentuale ieri, ha terminato le contrattazioni a 9,319 euro, con un frazionale calo dello 0,13% e oltre 2,2 milioni di azioni trattate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 2 milioni di pezzi.

Campari oggi è finito sotto i riflettori dopo che ieri la società ha completato l’emissione di un Eurobond da 550 milioni di euro, con una durata di 7 anni (scadenza settembre 2027).
La cedola è dell’1,25%, con un rendimento lordo a scadenza dell'1,286%, equivalente al tasso mid swap di pari scadenza più 165 punti base.


L’ammontare collocato è stato superiore rispetto all’offerta iniziale pari a 500 milioni di euro, grazie alla forte domanda degli investitori, pari a circa 2,1 miliardi di euro, a conferma dell’apprezzamento del mercato per la solidità e le prospettive del gruppo.
Con questa operazione Campari va a rifinanziare il debito in scadenza, 580 milioni di euro di un precedente eurobond del 2015 con scadenza settembre 2020 e cedola al 2,75%.

Il rifinanziamento di fatto è avvenuto ad un costo allineato a quello medio del debito outstanding sul 2021 e inferiore rispetto all’ultima emissione, risalente al 2019 e nell'ordine di 150 milioni di euro, con scadenza nel 2024 e rendimento all'1,655%.


Gli analisti di Equita SIM fanno sapere che non avevano ipotizzato alcun rifinanziamento per Campari e considerando il rendimento praticamente nullo del cash, evidenziano che i maggiori oneri finanziari per il nuovo bond comportano un impatto leggermente negativo a conto economico: -0,5/-1% sull’utile netto adjusted 2020-2021.
La SIM milanese fa notare che Campari mantiene così una importante dotazione di liquidità lorda, 787 milioni di euro a fine giugno 2019, per la gestione del business, ma anche per eventuale M&A.
Per gli analisti l’outlook in miglioramento fornito da Diageo lunedì scorso lascia prevedere un newsflow ancora di supporto sul terzo trimestre, ma le valutazioni rimangono elevate.


L'ipotesi di fatturato organico di Equita SIM compresa tra -15% su base annua del secondo trimestre a -7% del terzo trimestre, potrebbe risultare prudenziale.
Non cambia intanto la view cauta sul titolo che per la SIM milanese merita una raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo a 7,7 euro.

Non si sbilanciano neanche i colleghi di Mediobanca Securities che su Campari hanno un rating "neutral" con un target price a 8 euro.
Commentando l'emissione conclusa con successo ieri dal gruppo, gli analisti fanno notare che alla luce della stessa Campari estenderà la durata media del debito e abbasserà il costo dello stesso.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bond Debt Eurobond Finanza Indicators and oscillators

GRAFICI:

-media- Campari Diageo plc Ftse mib Mediobanca


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x