Traderlink
Cerca
 

Contanti addio: la carta d'identità diventa conto pagamenti

20/09/2019 11:44

Una carta d'identità tuttofare e che diventa all'occorrenza anche conto di pagamentoPensata per accelerare la svolta verso i pagamenti elettronici, rendendoli più semplici anche per le categorie di italiani meno avvezzi ad utilizzarli, come gli anziani.
E soprattutto come nuovo e utile strumento nella lotta contro l'evasione fiscale.

Contanti addio: la carta d'identità diventa conto pagamenti

E' il progetto di "carta unica" che, secondo anticipazioni del Sole 24 Ore, sarebbe allo studio del Governo con la prospettiva di diventare molto presto realtà.

E che stando a quanto spiega oggi al quotidiano Alessio Villarosa, parlamentare del M5S e sottosegretario al ministero dell’Economia, accorperà in un'unica card numerosi documenti separati: carta d’identità, tessera sanitaria e identità digitale in primis.

Ma appunto anche la possibilità di "attivare in conto di pagamento presso qualsiasi sportello bancario o postale".

Card Unica: come funziona

Villarosa precisa che l’operazione richiederà naturalemente che si mettano a punto diversi aspetti di carattere tecnico e non, dalla necessità che la card garantisca standard internazionali per le transazioni, alla questione della protezione dei dati personali: particolamente spinosa, quest'ultima, dal momento che con la novità messa a punto dall'esecutivo "si concentrerebbero tutta una serie di dati sensibili in un’unica tessera."


Pagare con la cartà d'identità: un modo per combattere l'evasione

Il Sole chiarisce poi che una eventuale adozione della card unica avrebbe un ruolo chiave nell'ambito delle iniziative tese a favorire i pagamenti tracciabili e ridurre l’utilizzo del contante in chiave antievasione.

E questo perché essa "raggiungerebbe tutti e in tutta Italia e allo stesso tempo concentrebbe in sé una serie di funzioni: dall’utilizzo per visite sanitarie e farmaci (tra l’altro la tessera sanitaria già oggi contiene il codice fiscale di ogni cittadino) all’accesso per i servizi delle pubbliche amministrazioni."

Evasione e pagamenti elettronici: le iniziative del governo

Quello della lotta ai pagamenti in nero sembra d'altra parte una priorità del governo Conte bis, che come segnalato ieri dal Fatto Quotidiano è già al lavoro su un ampio ventaglio di opzioni per attivare, anche grazie alle nuove tecnologie, nuovi strumenti in grado di pescare nell'enorme montagna di evasione - 107 miliardi di euro - che continua a pesare sui conti pubblici italiani: si è cominciato con fatturazione elettronica, scontrino telematico e il nuovo Evasometro, spiega il quotidiano, ma adesso si lavora in nuove direzioni, come dimostra il dibattito sulla possibile introduzione di una commissione sui prelievi in contanti e sugli incentivi per i pagamenti cashless.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Bank Economy Nuove tecnologie

GRAFICI:

Italia Sole 24 ore


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x