Traderlink
Cerca
 

Enel in bella mostra con un mix di fattori. Ecco perchè è un buy

17/07/2019 13:38

In una giornata in cui Piazza Affari, al pari delle altre Borse europee, non riesce ad esprimere alcuna direzionalità, con l'indice Ftse Mib inchiodato sulla parità, tra le blue chip si mette in evidenza Enel che dopo il calo di ieri ritrova subito la via dei guadagni.

Enel mostra i muscoli con calo spread e rendimento decennale

Il titolo, dopo aver ceduto oltre mezzo punto percentuale nella sessione di martedì, è tornato a salire sin dalle prime battute oggi, mostrando più forza del mercato e registrando la seconda migliore performance tra le blue chip.

Negli ultimi minuti Enel viene scambiato a ridosso dei massimi intraday a 6,517 euro, con un vantaggio dell'1,02% e oltre 10 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 25,6 milioni di pezzi.

Enel si sintonizza con la buona intonazione del settore utility che a sua volta beneficia dei segnali positivi che arrivano dal fronte obbligazionario.

Lo spread BTP-Bund viaggia in lieve calo poco sotto i 186,5 punti base, mentre arretra con più decisione il rendimento del BTP a 10 anni, in ribasso del 2,29% all'1,577%.

Enel promosso da Moodys': l'outlook diventa "positivo"

A favorire gli acquisti su Enel è anche l'upgrade giunto da Moody's, i cui analisti da una parte hanno deciso di confermare il rating "Baa2" e dall'altra hanno migliorato l'outlook da "stabile" a "positivo".

La promozione dell'agenzia americana tiene conto dei progressi compiuti dal colosso elettrico nel raggiungimento delle sue priorità strategiche.

Gli analisti fanno riferimento in particolare alla recente performance finanziaria di Enel, all'aumento della diversificazione internazionale e ad un miglioramento del profilo di rischio del business, in seguito a ripetuti investimenti in reti e rinnovabili.


Enel: per Bca Akros ha una potenza di fuoco da 10 mld per l'M&A

Gli analisti di Banca Akros evidenziano che il miglioramento dell'outlook da parte di Moody's segue l'incremento del rating di qualche mese fa da parte di Fitch.

Nella nota diffusa oggi gli esperti ricordano che Enel ha una potenziale di fuoco pari a 10 miliardi di euro per eventuale M&A.

Banca Akros evidenzia inoltre che il rapporto debito netto su equity è inferiore a uno e il multiplo del debito netto sull'ebitda è di 2,5, inferiore rispetto al target fissato al livello di 3.

Confermata la strategia bullish su Enel che per gli analisti è da accumulare in portafoglio, con un prezzo obiettivo a 6,5 euro.

Enel: indicazioni bullish da Mediobanca e Banca IMI

A scommettere sul titolo è anche Mediobanca Securities che ha un rating "outperform", con un target price a 6,7 euro.

Al coro degli ottimisti si aggiunge anche Banca IMI che invita ad acquistare Enel con un fair value a 6,7 euro.

Gli analisti parlano di un'azione attraente per via delle opportunità di crescita soprattutto in America Latina, per le efficienze derivanti dall'M&A nei business regolati e per lo sviluppo nelle energie rinnovabili.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Azioni Banche Bull or bear Debito Finanza Mercati Outlook di mercato Rating Spread

GRAFICI:

-media- Enel Mediobanca Moody's corporation Spread btp-bund 10y


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x