Traderlink
Cerca
 

ENI ultimo nel settore oil. Buy resta dopo mossa a sorpresa BP

30/06/2020 20:49

Cala il sipario su una seduta negativa per ENI che oggi ha accusato la peggiore performance nel settore oil, mostrando maggiore debolezza rispetto al Ftse Mib.

ENI il peggiore tra i titoli oil con calo petrolio

Il titolo, dopo aver archiviato la sessione di ieri con un rally di poco inferiore al 3%, oggi ha trascorso praticamente l'intera seduta in rosso.

A fine giornata ENI è stato fotografato a 8,49 euro, con un calo dell'1,57% e oltre 12,5 milioni di azioni trattate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 21 milioni di pezzi.

Il titolo oggi ha amplificato la debolezza del Ftse Mib, penalizzato dal ribasso del petrolio che si è riportato nuovamente a poca distanza dall'area dei 39 dollari al barile dopo la corsa al rialzo di ieri.

ENI: BP vende a sorpresa business petrolchimico a Ineos

ENI intanto oggi è finito sotto la lente del mercato e degli analisti dopo che a sorpresa, BP ha annunciato di vendere il business petrolchimico a Ineos per 5 miliardi di dollari, circa 8 volte il rapporto enterprise value/EBITDA.

BP è uscito così da un settore considerato come un driver della crescita della domanda di petrolio nei prossimi decenni.

Secondo l’AIE, l'Agenzia internazionale dell'energia, la plastica e altri prodotti petrolchimici guideranno la domanda globale di petrolio al 2050, compensando (almeno in parte) il rallentamento dei consumi di carburante.

La divisione ha prodotto 9,7 milioni di tonnellate di prodotti petrolchimici e 400 milioni di dollari di profitti operativi lo scorso anno, ed e? un’attivita? ad alta intensita? di capitale.

La decisione e? spinta a stimolare il processo di transizione energetica.


ENI: l'analisi di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM fanno notare che l'attivita? petrolchimica di BP era piu? piccola rispetto a competitors come ExxonMobil e Royal Dutch Shell dopo aver venduto gran parte delle sue attivita? nel 2005 a Ineos.

Cio? ha lasciato l’attivita? petrolchimica di BP focalizzata sugli aromatici, che vengono utilizzati nei polimeri per bottiglie di plastica e imballaggi e acetyls, utilizzati in vernici, solventi e prodotti farmaceutici.

La decisione rafforza anche le aspettative che BP potrebbe quindi non tagliare il dividendo nei prossimi mesi.

La scelta di BP e? differente rispetto al resto del settore.

Shell ha deciso di espandere l’attivita? chimica in quanto e? convinta che, nella catena del valore, il greggio trasformato tramite la petrolchimica emette meno CO2 rispetto alla vendita di carburante.

ENI: focus su business chimico di Versalis

Nel caso di ENI il business chimico di Versalis e? parte del processo di transizione energetica con progetti che riguardano il riciclo chimico e meccanico della plastica (economia circolare) e le bio-plastiche.

Gli esperti di Equita SIM fanno sapere che la loro valutazione di Versalis e? pari a 2 miliardi di euro, ovvero 6 volte il rapporto enterprise value/EBITDA 2021.

Invariata la strategia della SIM milanese che su ENI ribadisce la raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 11 euro.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bull or bear Petrolio Dollaro

GRAFICI:

-media- Bp Crude oil Eni Exxon mobil corporation Ftse mib


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x