Traderlink
Cerca
 

Ferrari aiutato da Goldman Sachs. Tanti buoni motivi per un buy

14/08/2019 13:08

Le forti vendite che si stanno abbattendo oggi su Piazza Affari risparmiano al momento solo due blue chips e tra quelle che riescono a difendersi meglio delle altre troviamo Ferrari.

Ferrari limita i danni grazie alla promozione di Goldman Sachs

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un progresso di oltre un punto percentuale, quest'oggi ha avviato gli scambi in salita, salvo poi indietreggiare e cambiare direzione di marcia sulla scia del netto calo accusato dal Ftse Mib.

Negli ultimi minuti Ferrari viene fotografato a 142,75 euro, con un ribasso dello 0,59% e oltre 200mila azioni transitate sul mercato fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 500mila pezzi.

A dare un certo sostegno al titolo contribuiscono le buone notizie arrivate da Goldman Sachs, i cui analisti hanno deciso di riservargli una doppia promozione.

La raccomandazione su Ferrari viene infatti rivista da "neutral" a "buy", con un prezzo obiettivo alzato da 150 a 163 euro, valore che offre un potenziale di upside di quasi il 15% rispetto ai prezzi correnti di Borsa.

Ferrari: per GS i prezzi attuali offrono un buon punto di ingresso

Dopo i risultati del secondo trimestre in linea con le attese diffusi dal gruppo di recente, gli analisti fanno sapere che la loro valutazione di Ferrari non è cambiata.

Il ritracciamento accusato dal titolo dal massimo storico toccato lo scorso 17 luglio a 152,6 euro, secondo Goldman Sachs ha portato le quotazioni su livelli che offrono un buon punto di ingresso.

Vorresti capire in che modo tradare un titolo che ha corso tanto come Ferrari?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Ferrari: le attese degli analisti su crescita utili, dividendo ed Ebitda

 

Gli analisti della banca Usa si aspettano che Ferrari metta a segno una considerevole crescita degli utili nei prossimi tre anni, con un dato pari a  702,3 milioni di euro quest'anno, per poi salire a 726,5 milioni il prossimo e a 821,6 milioni nel 2021.


Di conseguenza il dividendo dovrebbe aumentare a 1,13 euro con riferimento al bilancio 2019, salendo in seguito a 1,18 e a 1,35 euro nei due anni successivi.

Goldman Sachs prevede inoltre che l'Ebitda di Ferrari mostrerà un progresso medio del 13% nel periodo 2018-2021, sulla scia dell'attesa espansione della gamma di prodotti, fattore che differenzia il gruppo dai competitors tradizionali che invece avranno difficoltà a far crescere gli utili, visto il trend flat del mercato finale.

Nel dettagli l'Ebitda quest'anno è visto a 1,259 miliardi di euro, per poi salire a 1,436 miliardi nel 2020 e a 1,617 miliardi l'anno successivo.

Ferrari: per GS ha caratteristiche difensive uniche

Gli analisti evidenziano altresì che Ferrari vanta alcune caratteristiche difensive visto che ha liste di attesa per i suoi prodotti e a differenza di Aston Martin non sta registrando debolezze nella domanda o nel portafoglio ordini.

Questi fattori rendono unica Ferrari che a partire dal prossimo anno potrà iniziare a beneficiare della nuova SF90, con un prezzo di partenza superiore di oltre l'80% a quello del precedente F8 Tributo.

In caso di successo del nuovo modello, il management potrebbe decidere di aumentare i prezzi o di introdurre prodotti più costosi in tutta la gamma, con ricadute positive sul fronte della redditività.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Banche Dividendi Indicatori e oscillatori Mercati Rating Trend Usa

GRAFICI:

-media- Eprice Ferrari Ftse mib


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x