Traderlink
Cerca
 

Ftse Mib alla prova del nove. Un ribasso ora sarebbe fatale

02/04/2020 22:14

Chiusura positiva oggi per le Borse europee che al termine di una seduta volatile si sono fermat al di sopra della parità, ma a distanza dai massimi intraday.
Il Dax30 e il Cac40 sono saliti rispettivamente dello 0,27% e dello 0,33%, preceduti dal Ftse100 che ha guadagnato lo 0,47%.

Ad avere la meglio su tutti è stata Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib terminare gli scambi a 16.834 punti, con un progreso dell'1,75%, poco sotto i massimi intraday a 16.878 punti, segnalando un minimo di giornata a 16.413 punti.



L'indice ha reagito con una certa vivacità dopo il crollo di ieri che lo aveva riportato in area 16.500, violata parzialmente oggi prima di una decisa ripartenza al rialzo.

Da notare che l'indice ha reagito da quota 16.500, riportandosi appena sotto i massimi toccati ieri.

A questo punto diventerà cruciale la rottura dei 16.850 punti per poter assistere ad una prosecuzione del rialzo verso i 17.000 punti prima e in seguito in direzione dei 17.300/17.350.
Al di sopra di questo ostacolo il Ftse Mib allungherà il passo verso i top del 25 marzo in area 17.800/17.830, rotta la quale sarà agevole un test dei 18.000 punti, con proiezione successiva a 18.400/18.500 punti.



Al ribasso sarà cruciale la tenuta dei 16.500 punti, sotto cui il Ftse Mib arretrerà verso i 16.300 e i 16.000 punti.
L'eventuale cedimento anche di quest'ultima soglia aprirà le porte ad un ribasso più marcato verso i 15.800/15.700 punti prima e i 15.500 in seguito, con eventuali estensioni ribassiste fin verso area 15.000. 



Sul fronte macro Usa domani si conoscerà il report sul lavoro che a marzo dovrebbe restituire un tasso di disoccupazione in rialzo dal 3,5% al 3,8%, mentre sul fronte dei non farm pay-rolls è prevista una perdita di 124mila posti di lavoro, rispetto alla creazione di 273mila unità di febbraio.


Per il dato finale dell'indice PMI servizi le sitme parlano di un calo da 49,4 a 39,1 punti, mentre l'indice PMI composito è visto in flessione da 49,6 a 40,5 punti.
Un agenda anche l'indice ISM non manifatturiero che a marzo dovrebbe scendere da 57,3 a 44 punti.

Sul versante societario da segnalare prima dell'apertura di Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi di Constellation Brands, con un eps atteso a 1,65 dollari.


In Europa è atteso il dato finale dell'indice PMI composito che a marzo dovrebbe scendere da 51,6 a 31,4 punti, mentre l'indice PMI servizi da 52,6 a 31,4 punti. 
In Germania l'indice PMI servizi è visto in discesa da 52,5 a 34,5 punti e lo stesso dato in Francia dovrebbe passare da 52,6 a 29 punti.



A mercati chiusi è atteso l'aggiornamento del rating della Germania e della Francia da parte di Standard & Poor's.

A Piazza Affari si segnala un'assemblea degli azionisti di Autostrade Meridionali per l'approvazione del bilancio 2019 e la nomina del Cda.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bull or bear Ftse mib Indici Industria e lavoro Maximum Supports and resistances

GRAFICI:

Cac 40 Constellation brands inc Ft-se 100 Ftse mib Pmi Unit corp


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x