Cerca
 

Ftse Mib oltre quota 21.000 punti

15/03/2019 18:44

L’euforia che trascina al rialzo le Borse americane contagia anche le piazze del Vecchio Continente che terminano la settimana con rialzi assolutamente apprezzabili.

I media mainstream martellano in continuazione prendendo di mira l’Amministrazione americana, ma il mercato la pensa in maniera diametralmente opposta, e Wall Street sale senza soluzione di continuità.

Ed allora la City dimentica i problemi della Brexit ed il Ftse100 (+0,6%) rimane su livelli di eccellenza, Francoforte (+0,8%) dimentica il rallentamento della crescita mondiale e Parigi (+1,1%) dimentica i problemi dei gilet gialli.

Anche da noi l’attuale governo è perennemente bersagliato dalla critica, ma guardando il nostro principale indice di Borsa pare che vada tutto bene.

Il Ftse Mib (+0,80%), infatti, ha concluso le contrattazioni sopra quota 21.000 punti, un livello che non registrava in chiusura dallo scorso 27 settembre.

Oggi sul nostro indice di riferimento ha svettato Stmicroelectronics (+4,65%), ovviamente il titolo ha beneficiato del momento magico che sta vivendo il Nasdaq.

Alle sue spalle ecco Recordati (+3,12%) che ha così recuperato tutto quanto perso nel disastroso mese di febbraio dello scorso anno, ora i massimi assoluti non sono poi così lontani.


Terzo gradino del podio per Brembo (+3,10%) che termina sul massimo dell’anno (10,98 euro) dopo aver toccato in intraday quota 11 euro.

A seguire un altro titolo che in questo 2019 sta mettendo a segno un’eccellente performance, si tratta di Unipol (+2,64%).

Termina poi a quota 37 euro tondi tondi Moncler (+2,24%).

Tuttavia, una menzione speciale oggi la merita Generali Ass. (+2,09%), il titolo ha fatto segnare al termine delle contrattazioni 16,34 euro, per trovare un fixing superiore a quello odierno dobbiamo tornare all’ottobre del 2008!!!

Da segnalare ancora Campari (+1,63%) con il secondo miglior fixing di sempre (8,435 euro), Snam Rete Gas (+0,46%) che eguaglia il proprio record storico, record storico ritoccato per l’ennesima volta da Terna (+0,18%).

Tuttavia la palma di titolo del giorno va senza dubbio attribuita a Poste Italiane (+1,10%) che polverizza il proprio massimo assoluto superando per la prima volta anche quota 8 euro!!!

Sul fondo da segnalare i ribassi di Banco BPM (-1,85%) e Saipem (-1,67%) penalizzato dal ribasso del prezzo del petrolio.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro          

Sei un appassionato di trading?

Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Banche Borsa Bull or bear Ftse mib Indici Massimi

GRAFICI:

-media- Banco bpm Brembo Crude oil Ft-se 100 Ftse mib Generali ass. Moncler Nasdaq Poste italiane Recordati Saipem Snam Sopra Stm microelectronics Terna Unipol


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Newsletter del 24/05/2019

Newsletter
I migliori articoli
della settimana

Sintesi serale 24/05/2019
L'analisi del Ftse Mib a cura di Filippo Giannini intervistato da Rossana Prezioso

Prossimi eventi didattici

29/05/2019
LIVE TRADING: Opera con i professionisti del trading

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x