Traderlink
Cerca
 

Ftse Mib ostaggio di Trump. i titoli più in pericolo con i dazi

03/12/2019 19:04

Dopo quattro sedute consecutive in ribasso, Piazza Affari oggi è riuscita quantomeno a porre un freno alle vendite.
Il Ftse Mib si è fermato a ridosso della parità, registrando un frazionale rialzo dello 0,03% a 22.736 punti.

Il mercato italiano si è mantenuto a galla insieme a quello tedesco, diversamente da quanto accaduto per la Borsa londinese e quella francese che hanno perso terreno anche oggi.

Ftse Mib frenato dai timori sui dazi Usa

Ad appesantire il sentiment degli investitori contribuiscono senza dubbio le ultime dichiarazioni del presidente Trump che hanno riportato in primo piano i timori legati ai rapporti commerciali degli Usa non solo con la Cina, ma anche con altri Paesi.

Oggi l'inquilino della Casa Bianca ha affermato che non esiste una deadline per il raggiungimento di un'intesa con Pechino, aggiungendo che il deal potrebbe anche slittare di un anno, dopo le elezioni presidenziali Usa del 2020.

Tornano i dazi su acciaio e alluminio da Brasile e Argentina

Ieri invece Trump ha annunciato in un tweet la re-introduzione dei dazi sull’acciaio e alluminio in arrivo da Brasile ed Argentina.

Gli analisti di Equita SIM oggi hanno focalizzato la loro attenzione sulle società di Piazza Affari maggiormente colpite dai nuovi dazi annunciati da Trump.

Tenaris: gli impatti attesi dai dazi

A finire sotto la lente è in primis Tenaris, con la SIM milanese che ricorda che attualmente e? in vigore una quota sull’import di tubi negli Stati Uniti dall’Argentina, pari a circa 148mila tonnellate.

Gli analisti si aspettano un impatto limitato in termini di maggiori costi per Tenaris, in quanto ritengono che la societa? potra? in gran parte compensare le tonnellate in arrivo dall’Argentina con il nuovo impianto di Bay City e altri impianti in Messico e Canada.

Gli esperti non si aspettano un impatto positivo sul prezzo dei tubi per effetto dei dazi, alla luce di un trend Usa ancora debole in termini di rig-count.

Forex: come sarà il 2020 per le principali valute?


Iscriviti al webinar gratuito del 9 dicembre 2019 alle ore 19

Dazi: nel mirino la Francia.

A rischio anche Italia, Austria e Turchia

Da segnalare inoltre che nelle scorse ore l’amministrazione Trump ha minacciato dazi aggiuntivi fino al 100% su selezionate categorie di beni francesi, in risposta alla digital tax introdotta dalla Francia.

Le categorie impattate sono principalmente yogurt & formaggio, prodotti di bellezza, borse e vini mossi, come lo Champagne.

Verrebbero quindi colpite le aziende del lusso francesi che nella copertura degli analisti sono LVMH e Kering, rispettivamente con il 24% e il 20% di fatturato negli Stati Uniti.

Anche Italia, Austria e Turchia, che hanno allo studio iniziative simili alla digital tax francese, sono a rischio di minacce all’import dello stesso tenore.

Dazi: Equita, gli impatti sui titoli del lusso e non solo

Nel caso venissero colpite le stesse categorie di beni, sarebbero potenzialmente impattati i marchi del lusso italiani, che in media realizzano quasi il 20% del fatturato negli Stati Uniti, con un minimo dell'8% per Tod’s, fino ad un massimo del 32% per Brunello Cucinelli.

Gli analisti di Equita SIM immaginano che l’aumento delle tariffe verrebbe in gran parte ribaltato sui prezzi di vendita.


Questo potrebbe dare fastidio in un contesto di consumi del lusso sul mercato americano poco brillante, anche se potrebbe essere in parte recuperato con uno spostamento di flussi di acquisto sull’Europa.

Effetti ci sarebbero anche su Essilor Luxottica, per la quale la SIM milanese stima che esporti montature negli Stati Uniti per un 5% dei ricavi, in parte da Italia e in parte dalla Cina.

Impatti indiretti per Zignago e Gaula Closures, ma anche per Masi, per la quale gli analisti calcolano che meno del 10% del fatturato sia esportato negli States.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Acciaio Borsa Cina Ftse mib Wheat Mercati Usa

GRAFICI:

-media- Brunello cucinelli Essilorluxottica Ftse mib Intesa sanpaolo Italia Kering Lvmh e Scor se Tenaris Tod's Zignago vetro


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x