Traderlink
Cerca
 

Ftse Mib: qualcuno passerà alla cassa ora, ma niente paura

19/02/2020 21:04

Dopo il calo di ieri le Borse europee hanno ritrovato subito la via dei guadagni, terminando gli scambi in salita.
Il Dax30 e il Cac40 hanno registrato un rialzo dello 0,79% e dello 0,9% preceduti dal Ftse100 che ha guadagnato l'1,02%.

In positivo anch Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib archiviare la seduta a 25.477 punti, con un progresso dell'1,01%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 25.483 e un minimo a 25.271 punti.


L'indice delle blue chips ha guadagnato terreno per la terza seduta consecutiva e, come previsto nella rubrica di ieri, ha allungato il passo in direzione di area 25.500.
Questo livello è stato solo avvicinato al momento e se non sarà superato nelle prossime ore potrebbe offrire il pretesto per far scattare alcune prese di beneficio.


In tal caso il Ftse Mib potrebbe scendere verso area 25.250/25.200, sotto cui la flessione proseguirà verso area 25.000 dove si potrebbe assistere ad una ripresa degli acquisti.
In mancanza di ciò bisognerà mettere in conto ripiegamenti più ampi con obiettivo la soglia dei 24.500 punti, previa violazione del supporto intermedio a 24.800/24.700 punti.

 
Ulteriori segnali di forza per il Ftse Mib si avranno con il superamento di area 25.500, preludio ad un'estensione rialzista verso area 26.000, con allunghi successivi fino ai 26.200 punti.

L'intonazione del mercato si conferma saldamente rialzista, ma l'ipercomprato sugli oscillatori e il raggiungimento di importanti soglie di prezzo potrebbero anche portare ad una pausa prima di nuovi rialzi.



In sostanza qualcuno potrebbe decidere di passare alla cassa e portare a casa almeno parte dei guadagni realizzati fino ad ora prima di dedicarsi a nuovo shopping.   

Sul fronte macro Usa domani si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 205mila a 210mila unità.

Per l'indice Philadelphia Fed di febbraio le stime parlano di un calo da 17 a 10 punti, mentre il Superindice di gennaio è visto in positivo dello 0,4% dopo la flessione dello 0,3% precedente.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.



In Europa si guarderà alla Francia dove è atteso il dato definitivo dell'inflazione che a gennaio dovrebbe calare dello 0,5%, in lina con la lettura preliminare, rispetto al rialzo dello 0,5% di dicembre.

In Germania si conosceranno i prezzi alla produzione che a gennaio dovrebbero salire dallo 0,1% allo 0,2%, mentre la fiducia di consumatori a marzo è visto in lieve calo da 9,9 a 9,8 punti.


In tarda mattinata saranno diffusi i verbali dell'ultima riunione della BCE tenutasi a gennaio.

A Piazza Affari da seguire Tenaris sulla scia dei risultati trimestrali e alla prova dei conti oggi saranno chiamati Anima Holding e CoimaRes.   

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bull or bear Europe Ftse mib Indici

GRAFICI:

Anima holding Cac 40 Coima res Crude oil Ft-se 100 Ftse mib Tenaris Unit corp


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x