Cerca
 

Ftse Mib: rischioso posizionarsi ora? Il buy della settimana

19/02/2019 17:46

La seduta odierna ha visto un ritorno delle vendite a Piazza Affari, dove il Ftse Mib presta il fianco alle prese di profitto dopo il rialzo messo a segno nelle due sessioni precedenti.
Una flessione peraltro contenuta quella di oggi e che non deve stupire dopo una settimana molto positiva per le principali Borse internazionali, inclusa Piazza Affari che nella scorsa ottava ha visto il Ftse Mib mettere a segno un progresso di quasi quattro punti e mezzo percentuali.


Come spiegato dagli analisti di Equita SIM nella loro consueta nota settimanale, a sostenere il risk-on sui mercati sono state le notizie in arrivo dal fronte della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e in particolare la volontà espressa dal presidente Trump di posticipare la scadenza del primo marzo che comporterebbe un incremento del 25% su circa 200 miliardi di dollari di importazioni cinesi.



La posizione dei due Paesi che sembrano voler trovare un accordo, ha allentato i timori degli investitori, persuasi dal fatto che la tregua tra Cina e Stati Uniti sia l'elemento cardine per evitare una frenata dell'economia a livello globale.

Tanto è bastato per portare i mercati a trascurare le cattive notizie arrivate dal fronte macro, tanto in Europa quanto negli Stati Uniti.

Sull'opposta sponda dell'Atlantico si è avuto il peggior calo degli ultimi 9 anni per le vendite al dettaglio, mentre nel Vecchio Continente anche la Germania ha registrato segnali di frenata, con l'aggiornamento sul PIL che ha evidenziato una crescita zero negli ultimi tre mesi del 2018.



Gli analisti di Equita SIM evidenziano che le Borse sembrano aver trovato un forte alleato nel cambio di atteggiamento da parte della Fed sul processo di Quantitative Tightening nel fatto che l'incertezza sulla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina non sembra peggiorare.
La SIM milanese però ritiene che sia rischioso posizionarsi strutturalmente per una nuova fase di recupero dei mercati azionari, almeno fino a quando il quadro macro e gli utili non smettono di deteriorarsi.



Sulla base dell'analisi fondamentale, gli analisti di Equita SIM raccomandano questa settimana l’acquisto di Bper Banca, per il quale il rating è appunto "buy", con un prezzo obiettivo a 5,5 euro.


Da segnalare che proprio oggi gli esperti hanno fatto sapere di aver aumentato di 50 punti base il peso del titolo nel loro portafoglio raccomandato, coerentemente con una lettura leggermente più costruttiva del profilo di rischio-rendimento del settore bancario.



Il focus della SIM milanese è sul recente annuncio, risalente a circa 10 giorni fa, relativo all'acquisto da parte di Bper Banca del 100% di Unipol Banca e delle minorities di Banco di Sardegna.
Gli analisti fanno notare che le valutazioni degli asset sono leggermente inferiori alla loro attese e consentono di mantenere il Common Equity Tier 1 di Bper Banca sostanzialmente stabile all'11,8% e di ridurre di 200 punti base l'NPE ratio all'11,6%.

Quanto all'acquisizione del 100% di Unipol Banca per 200 milioni di euro, gli esperti ricordano che la banca emiliana cederà contestualmente al gruppo assicurativo 1 miliardo di euro di sofferenze lorde per 130 milioni, in linea con il book value.
Dal deal sono attese sinergie lorde per 90 milioni di euro in 3 anni, di cui il 70% da costi.



Bper Banca inoltre acquisterà dalla Fondazione Banco di Sardegna il 49% del Banco di Sardegna, per un controvalore complessivo di 249 milioni di euro, che corrisponde ad una valutazione per il 100% di 508 milioni di euro.

Gli analisti fanno notare che entrambe le acquisizioni avvengono a condizioni leggermente piu? favorevoli del previsto per Bper Banca in termini di valutazione.

A ciò si aggiunga che non hanno particolari impatti sul Common Equity Tier 1 e consentono un miglioramento dell'NPE ratio.
Il rischio di esecuzione dovrebbe essere abbastanza ridotto quanto all`integrazione di Unipol Banca, vista la collaborazione strategica con Unipol, quindi la visibilita? delle sinergie e? sopra la media.


Nel complesso quindi Equita SIM giudica favorevolmente per Bper Banca i termini complessivi di entrambi i deal.

Fonte: News Trend Online

TAG:

Banche Cina Ftse mib Indici Mercati

GRAFICI:

-media- Banco di sardegna rnc Bper banca Ftse mib Unipol


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x