Traderlink
Cerca
 

Ftse Mib: spunti di trading. Le 2 blue chips sotto la lente oggi

21/02/2019 07:45

L'analisi del Ftse Mib

Al calo di martedì ha fatto seguito ieri un recupero del Ftse Mib che si è riportato a ridosso dei massimi segnati da inizio anno nel corso di questa settimana.

Il movimento di ieri è stato contenuto all'interno di un intervallo di prezzi piuttosto ristretto e non ha offerto spunti nuovi e di rilievo al quadro già delineatosi nelle sessioni precedenti.

Il Ftse Mib mantiene al momento una solida impostazione rialzista e pare proiettato verso obiettivo di prezzo più alti, a patto che siano superati alcuni ostacoli peraltro molto vicini.

Ci riferiamo in primis all'area dei 20.350 punti, dove troviamo i massimi toccati nelle prime due sedute della settimana, superati i quali sarà agevole un approdo in area 20.500.

Al superamento di questo livello ci sarà spazio per un allungo verso i 20.800 punti prima e in seguito in direzione di area 21.000, con eventuali estensioni rialziste fin verso i 21.200 e i 21.500 punti in un momento successivo.

Al ribasso il primo livello da monitorare è in area 20.150, sotto cui la discesa dell'indice proseguirà verso i 20.000 punti.

Con lo sfondamento di questa soglia ci sarà spazio per evoluzioni ribassiste verso i 19.650 e i 19.500, la cui tenuta sarà cruciale per scongiurare ripiegamenti più corposi in direzione dei 19.200 e dei 19.000 punti.

Brembo: riparte il trend positivo.

Proiezioni interessanti al rialzo

Seduta molto positiva quella di ieri per Brembo che ha messo a segno un rally del 5%, conquistando la prima posizione nel paniere del Ftse Mib.

Il titolo è stato favorito da un ritorno di interesse generale sul settore dell'auto e della componentistica, sulla scia di un maggiore ottimismo relativamente ad un possibile accordo tra Stati Uniti e Cina sull'annosa questione del commercio.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Da inizio anno Brembo si conferma in una tendenza positiva, con un rialzo di quasi il 20% e una forza relativa ben superiore a quella dell'indice di riferimento.

Dopo un mese di febbraio che fino a due giorni non era stato certo generoso, Brembo riprende con decisione il trend positivo, riportandosi su valori lasciati alle spalle nella prima decade di ottobre dello scorso anno.


Con conferme al di sopra dei 10,6/10,8 euro, si apriranno per Brembo interessanti spazi di crescita, con primo target area 11,5 euro, sui massimi da inizio ottobre.

Al superamento di questo livello il titolo punterà ai top di fine settembre a ridosso di quota 11,9/11,95 euro.


Ritorni del titolo al di sotto dei 10 euro potrebbero aprire le porte ad una discesa verso i 9,5/9,45 euro, ma un segnale ribassista ancora più pericoloso si avrà con flessioni sotto i 9,28 euro, corrispondenti ai minimi delle sedute dell'8 e dell'11 febbraio.

Oltre il livello appena segnalato l'area dei 9 euro difficilmente arginerà la caduta dei corsi, con proiezioni successive a ridosso di quota 8,8 euro. 

Leonardo: nuovi allunghi ancora possibili.

I prossimi target

Anche Leonardo ieri è riuscito a sintonizzarsi con la buona intonazione del settore industriale, pur registrando una performance meno brillante di ieri, portando comunque a casa un rialzo di quasi un punto e mezzo percentuale, superiore a quello dell'indice Ftse Mib.

Rispetto a quest'ultimo il titolo è in vantaggio anche da inizio anno, con un bilancio positivo di circa il 16%.

Leonardo ha avviato una pesante discesa dai massimi di inizio ottobre poco sotto gli 11 euro, arrivando a testare nel mese di gennaio la soglia dei 7,5/7,47 euro, toccata a inizio a e metà mese.

Su questo livello il titolo sembra aver trovato una solida base da cui ripartire, arrivando a mettere sotto pressione la soglia dei 9 euro.

Un livello quest'ultimo già testato nelle scorse sedute, senza però essere riconquistato almeno per il momento.

Con il superamento deciso dei 9 euro Leonardo punterà al target successivo dei 9,5/9,55 euro, violati i quali estenderà il recupero in direzione dei 9,85/10 euro.

Segnali di rinnovata incertezza si avranno con la mancata violazione di area 9 euro, preludio ad un ritorno anche veloce verso area 8,5 euro.

Al di sotto di tale soglia Leonardo vedrà la strada spianata per una discesa verso gli 8,05/8 euro, la perdita dei quali potrebbe riportare le quotazioni ad un nuovo test dei recenti minimi in area 7,5/7,47 euro.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Bull or bear Ftse mib Massimi Trading

GRAFICI:

Brembo Ftse mib Leonardo Ristretto


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x