Traderlink
Cerca
 

Guida completa ai Bonus 500, 600 e 1000 euro. Come fare domanda

02/06/2020 12:45

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Rilancio sono stati confermati i Bonus 500, Bonus 600 e Bonus 1000 euro per le Partite IVA. Il provvedimento del Governo prevede una serie di misure di sostegno al reddito per lavoratori e famiglie. Per usufruirne basterà fare domanda online con la propria identità digitale e servizi INPS Online.
Per fruire di queste indennità è possibile fare domanda sul sito dell’INPS, i moduli per la presentazione delle domande sono già disponibili.

Bonus 500, 600, 1000 euro Partite IVA: a chi spettano?

Le indennità ed i bonus 500, 600, 1000 euro Partite IVA sono state messe in campo dal Decreto Rilancio emanato dal Governo Conte il 19 maggio.

Tali misure di natura economica sono destinate in particolare a:

- lavoratori titolari di rapporti di Co.Co.Co.

iscritti alla gestione separata INPS;

- liberi professionisti iscritti alla gestione separata INPS;

- lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'Assicurazione generale obbligatoria (AGO);

- lavoratori dipendenti stagionali del turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1°gennaio 2019 e il 17 marzo 2020;

- lavoratori del settore agricolo;

- lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;

- lavoratori iscritti al FPLS (Fondo lavoratori dello spettacolo);

- lavoratori intermittenti che abbiano svolto la prestazione lavorativa per almeno 30 giornate nel periodo compreso tra il 1°gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020;

- lavoratori dipendenti stagionali;

- lavoratori sportivi impiegati con rapporti di collaborazione è riconosciuta dalla società Sport e Salute S.p.a.

Le categorie di lavoratori che hanno già percepito il Bonus 600 euro Partite IVA mese marzo 2020, in base al Decreto Cura Italia, potranno ricevere l’indennità 600 euro di aprile senza presentare alcuna domanda all’INPS.

Bonus 1000 euro Liberi professionisti iscritti alla gestione separata INPS

Ai liberi professionisti titolari di partita IVA e iscritti alla gestione separata INPS, che abbiano subito comprovate perdite (riduzione di almeno il 33% del reddito del secondo bimestre 2020 rispetto a quello del secondo bimestre 2019), è riconosciuto un Bonus 1000 euro per il mese di maggio 2020.

È necessario presentare all’INPS la domanda nella quale si autocertifica il possesso dei requisiti.

Bonus 600 euro Liberi professionisti e collaboratori coordinati continuativi (co.co.co)

Ai liberi professionisti e ai collaboratori coordinati continuativi (co.co.co), già beneficiari per il mese di marzo del Bonus Partite IVA 600 euro, viene automaticamente erogata automaticamente dall’INPS un’indennità di pari importo anche per il mese di aprile 2020.

Bonus 600 euro Lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali AGO

Ai lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) già beneficiari per il mese di marzo 2020 del Bonus 600 euro Partite IVA viene erogata automaticamente dall’INPS un’indennità di pari importo anche per il mese di aprile 2020.

Bonus 1000 euro Lavoratori titolari di rapporti di co.co.co.

iscritti alla gestione separata INPS

Ai lavoratori titolari di rapporti di co.co.co., iscritti alla gestione separata INPS non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, è riconosciuta un’indennità per il mese di maggio 2020 pari a 1000 euro.

Bonus 600 e 1000 euro Lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali

Ai lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali già beneficiari per il mese di marzo 2020 del Bonus 600 euro viene erogata un’indennità di pari importo per il mese di aprile 2020 e di 1000 euro per il mese di maggio.


Bonus 600 euro Lavoratori dipendenti e autonomi

Ai lavoratori dipendenti e autonomi che in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro rapporto di lavoro, per i mesi di aprile e maggio è riconosciuto un Bonus 600 euro per ciascun mese.

Bonus 500 euro Lavoratori del settore agricolo

Ai lavoratori del settore agricolo è erogato per il mese di aprile 2020 un Bonus 500 euro.

Bonus 500 euro Lavoratori domestici

Per i mesi di aprile e maggio 2020 si riconosce un Bonus 500 euro mensili in favore dei lavoratori domestici che al 23 febbraio 2020 avevano in essere uno o più contratti di lavoro per una durata complessiva superiore a 10 ore settimanali.

Il Bonus 500 euro non è cumulabile con altre misure di sostegno riconosciute per COVID-19 e non spetta ai percettori del reddito di emergenza (REM) o ai percettori del reddito di cittadinanza e ai titolari di pensione. Dal 25 maggio è attiva sul sito dell’INPS la procedura telematica per la presentazione delle domande.

Bonus 600 euro Professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria

Per i mesi di aprile e maggio 2020 il Bonus 600 euro è riconosciuto nel mese di marzo per il sostegno del reddito dei professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria.

Bonus 600 euro Lavoratori sportivi

Per i mesi di aprile e maggio 2020, è riconosciuto dalla società Sport e Salute S.p.A.

un Bonus 600 euro in favore dei lavoratori sportivi, già attivi alla data del 23 febbraio 2020, presso il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, il Comitato Olimpico Nazionale (CONI), gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le società e associazioni sportive dilettantistiche.

Bonus 600 euro: chi sono gli esclusi?

Alcune categorie di lavoratori, che hanno percepito il bonus 600 euro nel mese di marzo, non hanno più diritto all’indennità in maggio.

Tra gli esclusi: gli operai agricoli a tempo determinato (articolo 30 Decreto Cura Italia) e gli iscritti alle gestioni speciali AGO, come artigiani e commercianti (articolo 28 Decreto Cura Italia).

Bonus 500, 600, 1000 euro: la procedura per richiederlo all’INPS

La richiesta può essere inoltrata tramite i servizi INPS online tramite:

-PIN

-Spid

-CNS – Carta nazionale dei servizi

-Contact center INPS (al numero 803.164 gratis da telefono fisso o allo 06.

164.164 da cellulare a pagamento, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, il sabato dalle 8 alle 14)

-Carta di identità elettronica.

 

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Previdenza

GRAFICI:

Dita


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x