Cloud
Traderlink
Cerca
 

Il rally del petrolio rianima i titoli oil. Quali comprare ora?

13/06/2019 14:13

La seduta odierna viene vissuta in maniera speculare a quella della vigilia dal petrolio che recupera terreno con decisione.

Petrolio in forte rally dopo l'affondo della vigilia

L'oro nero si è lasciato alle spalle la giornata di ieri con un affondo di ben quattro punti percentuali, fermandosi ad un passo dai 51 dollari al barile e vivendo una peggiori sessioni da inizio anno.

Pronto il ritorno degli acquirenti visto che a distanza di poche ore le quotazioni dell'oro nero mettono a segno un deciso recupero, fotografate negli ultimi minuti a 53,4 dollari, con un rally del 4,42% che permette di appianare interamente le perdite di ieri.

Petrolio: i motivi che alimentano la corsa al rialzo

A riportare lo shopping sul petrolio sono le notizie diffuse da alcuni media, secondo cui due petroliere sarebbero stata attaccata da un siluro nel Golfo dell'Oman, dove passa circa il 20% del commercio globale di oro nero.

Tanto è bastato per far balzare le quotazioni del Wti dopo l'affondo della vigilia e secondo Nitesh Shah, Direttore della Ricerca di WisdomTree, le tensioni nell'area del Golfo potrebbero allontanare il petrolio dal mercato ribassista in cui si è trovato nelle ultime settimane.

L'idea è che i mercati si sono concentrati sull’aumento delle scorte statunitensi e sulle minacce alla domanda derivanti dalle guerre commerciali e hanno invece ignorato le minacce che riguardano l’offerta.

Secondo l'esperto è chiaro invece che la continuità della disponibilità delle scorte non deve mai essere data per scontata.

Titoli oil in recupero a Piazza Affari: stona solo Maire Tecnimont

Intanto il forte recupero del prezzo del petrolio favorisce un rimbalzo dei titoli del settore oil a Piazza Affari, penalizzati da forti vendite ieri.

A salire più degli altri è Tenaris con un progresso dell'1,63%, seguito da Saipem ed ENI che avanzano rispettivamente dello 0,84% e dello 0,82%, mentre tra i titoli a minore capitalizzazione Saras progredisce dello 0,55%, diversamente da Maire Tecnimont che cede l'1,18%, appesantito ancora dalle prese di profitto dopo i progressi messi a segno fino alla sessione di martedì.

Ci si chiede a questo punto se i recenti ribassi del petrolio e di conseguenza dei titoli oil abbiano creato interessanti opportunità per nuovi ingressi long.


Tra i protagonisti del settore petrolifero a Piazza Affari non mancano le occasioni d'acquisto, a partire da ENI.

ENI è da comprare secondo Equita SIM

Non più tardi di lunedì scorso Equita SIM ha confermato la raccomandazione "buy" sul titolo, con un prezzo obiettivo a 20 euro.

Il giudizio è stato reiterato dopo che ENI ha annunciato una partnership con Maire Tecnimont per la realizzazione di una tecnologia di conversione di rifiuti solidi urbani e plastiche non riciclabili in idrogeno e metanolo.

Gli analisti della SIM milanese segnalano che la notizia ha risvolti marginali per entrambi i titoli, ma al contempo ritengono che il percorso green per entrambe le società abbia ritorni superiori al WACC e possa migliorarne il profilo complessivo di rischio/rendimento, in quanto meno correlate con le commodity sottostanti: rispettivamente idrocarburi per ENI e petrolchimica per Maire Tecnimont.


Saipem piace a Goldman Sachs

A puntare su Saipem è Goldman Sachs che invita ad acquistare con un target price a 6 euro, confermando una view bullish dopo che la società si è aggiudicata un maxi contratto in Mozambico in joint-venture con McDermott International e Chiyoda Corporation.

Su Tenaris vince la cautela

Cauta invece la view su Tenaris, almeno secondo le indicazioni di Equita SIM che ieri ha reiterato la raccomandazione "hold", con un fair value a 13,8 euro.

La conferma della strategia è arrivata dopo che ieri la società ha fatto sapere che dal 5 agosto prossimo Alicia Mondolo assumerà l'incarico di CFO in sostituzione di Edgardo Carlos, dimessosi per perseguire altre opportunità.

Secondo la SIM milanese la notizia dell'uscita di Carlos è inattesa e potrebbe avere un impatto leggermente negativo su Tenaria, per quanto gli esperti non vedano ricadute rilevanti dall'avvicendamento.

Saras è un buy da cavalcare

Tra i titoli a minore capitalizzazione è interessante Saras, cui Mediobanca Securities assegna una raccomandazione "outperform", con un prezzo obiettivo a 2 euro.

Gli analisti fanno notare che nella prima settimana di giugno il margine di raffinazione medio EMC è rimasto in territorio negativo, ma si aspettano un recupero stagionale della domanda nel terzo trimestre.

Mediobanca ritiene inoltre che Saras continui ad offrire un interessante punto di ingresso per gli investitori che cercano un'esposizione alle nuove normative sul carburante marittimo che verranno introdotte nel 2020.

Maire Tecnimont: Banca Akros ed Equita hanno strategie differenti

Buone notizie per Maire Tecnimont arrivano invece da Banca Akros che oggi ha rinnovato l'invito ad acquistare il titolo, con un target price a 4,5 euro, all'indomani dell'Investor Day focalizzato sulla chimica verde.

Il gruppo ha presentato la nuova divisione NextChem e gli analisti fanno notare che l'impatto finanziario della stessa è basso al momento, ma le opportunità sono grandi e Maire Tecnimont è ben equipaggiata per sfruttarle con il suo bagaglio unico di competenze, come dimostra ad esempio, il recente accordo siglato con ENI.

Più cauti i colleghi di Equita SIM che oggi sul titolo hanno ribadito il rating "hold", con un fair value a 4,2 euro.


Gli analisti però evidenziano che il focus di Maire Tecnimont sui progetti green abbia tassi di sviluppo superiori a quelli del business core e possano fornire una buona crescita nel medio termine, oltre che aggiungere una linea di business “decorrelata” dalle altre.

Fonte: News Trend Online
 


TAG:

Borsa Petrolio

GRAFICI:

-media- Crude oil Emc corporation Eni s.p.a. Maire tecnimont Mcdermott international, inc. Mediobanca Oro Saipem Saras Tenaris


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Prossimi eventi didattici

19/06/2019
LIVE TRADING: Opera con i professionisti del trading

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x