Traderlink
Cerca
 

Investitori in fuga dai tecnologici USA

22/09/2020 11:35

L'indice Nasdasq 100 ha vissuto lunedì una seduta difficile, arrivando a perdere il 2% circa, anche se poi è riuscito come si dice a metterci una pezza e a terminare la giornata in guadagno (+0,4% a 10980 punti), ma esistono alcuni segnali che fanno pensare ad una perdita di fiducia degli investitori nei confronti del comparto della tecnologia che va oltre la singola giornata. 

Il QQQ perde 3,5 miliardi di patrimonio

Tra questi indizi ce ne è uno clamoroso, l'uscita di circa 3,5 miliardi di dollari di quote, già nella seduta di venerdì 18 settembre, dall'Etf conosciuto dagli operatori per la sua sigla, il QQQ, o più propriamente l'Invesco QQQ Trust Series 1 ETF che replica proprio l'andamento del Nasdaq 100 e che è l'ETF più grande a disposizione degli investitori con 122 miliardi di dollari circa di quote. 

Dal massimo del 2 settembre a 303,50 punti al minimo di ieri a 260,11 il QQQ ha perso il 14,3%, molto di più ad esempio dell'indice S&P500 che nello stesso intervallo di tempo ha subito una perdita dell'11,2%.

Riguardo alla fuga degli investitori dal QQQ era dall'ottobre del 2000, in piena bolla della new economy, che non si registrava una uscita di capitali pari a quella vista settimana scorsa. E in termini di performance, se il mese di settembre dovesse chiudersi con l'attuale -9,28% di variazione, risulterebbe il mese peggiore dal novembre del 2008. 

Gli speculatori puntano ad un rimbalzo del QQQ

A onore del vero c'è da segnalare che mentre il QQQ sta facendo registrare una riduzione delle sue quote la versione più speculativa dell'ETF sul Nasdaq 100, che utilizza una leva a 3 ovvero che moltiplica per 3 volte i guadagni nel caso l'indice Nasdaq 100 salga (ma anche le perdite in caso di ribasso), il ProShares UltraPro QQQ (TQQQ), che incorpora circa 8 miliardi di investimenti, sta facendo registrare un aumento delle quote. 

Se la maggioranza degli investitori abbandona i tecnologici ce ne è comunque una parte, quelli maggiormente speculativi, che puntano evidentemente ad un rimbalzo dopo i recenti cali.

Rimbalzo che come vedremo è del resto possibile. 


Anche lo S&P500 potrebbe reagire

La flessione dello S&P500, l'indice che funziona da guida per tutti i mercati, e quindi anche per il Nasdaq 100, è stata infatti interrotta dalla comparsa lunedì di una candela giornaliera di tipo particolare, un "hammer", elemento che si forma quando nel corso della seduta c'è un capovolgimento di fronte, ad esempio come in questo caso quando dopo una fuga precipitosa dallo strumento i compratori tornano a farsi vedere. 

E' quindi del tutto possibile che i minimi toccati lunedì siano destinati a rimanere tali ancora per qualche seduta per lo S&P500 e per gli altri mercati ad esso correlati, ma sarebbe pericoloso sottovalutare gli indizi che sono sul piatto e che fanno temere che la flessione iniziata dal massimo del 2 settembre non sia ancora giunta al termine.

Se eventuali rimbalzi dello S&P500 dovessero limitarsi ad interessare area 3330, dove transita la media esponenziale a 50 giorni, o 3384, lato alto del gap ribassista del 17 settembre, il rischio di assistere poi alla ripresa del ribasso resterebbe elevato. 

Sul grafico del QQQ non sono comparse candele altrettanto bene auguranti come quella dello S&P500, ma la reazione dai minimi è stata anche in questo caso importante e potrebbe quindi proseguire.
Solo recuperi oltre i 275 dollari potrebbero però fare pensare ad una perdita di forza della corrente ribassista. 

Le strategie operative per il futuro

Nella definizione di nuove strategie operative sarà quindi molto importante avere chiaro l'orizzonte temporale: posizioni al rialzo hanno senso fino a che i prezzi rimarranno al di sopra dei minimi di lunedì ma solo per un periodo limitato, quindi in ottica speculativa, gli investitori con orizzonte temporale più dilatato dovranno invece prudentemente sfruttare eventuali rimbalzi per ridurre la propria esposizione sul comparto della tecnologia ma anche sulla borsa in generale.

(Alessandro Magagnoli)

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Nasdaq Graphic analysis Bull or bear Etf Indici Investment Minimum Usa

GRAFICI:

-media- Gap inc Invesco plc Nasdaq100 Proshares ultrapro qqq S&p 500


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x