Traderlink
Cerca
 

Materie prime in ripresa ma sotto i massimi di fine agosto

22/09/2020 11:30

Fase interlocutoria per le materie prime, in attesa di spunti per rilanciare la corsa degli ultimi mesi. Lo scontro con le resistenze critiche ha infatti determinato l'avvio di una pausa che potrebbe necessitare di alcune settimana prima di fornire nuovi spunti direzionali. Nel frattempo il petrolio recupera terreno dopo lo scivolone mentre l'oro scende a mettere sotto pressione importanti supporti.

Materie prime: ottava positiva ma senza slanci

L’indice delle materie prime ha tentato in settimana di recuperare terreno, risalendo la china fin sopra quota 150 dollari, mantenendosi tuttavia ancora sotto il top del 31 agosto a quota 154,65.

Difficile stabilire se ai prezzi basterà un solo tentativo per scardinare quest’area dove si posizionano importanti ostacoli di medio lungo termine quali il 61,8% di ritracciamento del ribasso partito alla fine del 2019 e poco più in alto, a 155,70, il lato alto dell’ampio gap del 9 marzo.
In quel caso si aprirebbero spazi di crescita verso 167,80 circa. Nella direzione opposta sarà necessario monitorare i supporti in area 145, al di sotto dei quali  sarebbe inevitabile un affondo in area 140. Sotto questo livello rischio di deterioramento delle prospettive di medio termine per supporti in area 135, determinanti per scongiurare il test a 125 circa (chiusura del gap rialzista del 18 maggio).

Petrolio Wti in ripresa, durerà?

Nel corso dell’ultima ottava il greggio è riuscito a recuperare buona parte si quanto lasciato sul campo nelle prime due settimane di settembre, sfruttando un supporto in area 36.

Una stabilizzazione al di sopra dei 40 dollari costituirebbe una solida base per la realizzazione di movimenti al rialzo. Tuttavia, per uscire dalla situazione di incertezza nella quale i corsi si trovano, è essenziale il superamento di alcuni ostacoli tecnici posti in area 43,80 dollari: in tal caso il rimbalzo partito a marzo verrebbe riattivato verso target a 50 dollari circa, ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci calcolati sul ribasso dai top di inizio anno (76,4%).
Sotto area 36  rischio di accelerazione verso i minimi di giugno a 34,40 circostanza che farebbe piombare le quotazioni in una spirale negativa diretta verso area 30,70.


Oro a contatto con supporti critici

L'oro ha tentato nelle ultime sedute della scorsa ottava il break-out del triangolo disegnato dai record di inizio agosto a 2075 dollari, limitandosi alla fuoriuscita dal limite superiore del "pennant", il cui limite era posto a 1950 circa, senza riuscire a inviare segnali convincenti di ripresa.

All'inizio di questa settimana, tuttavia, le quotazioni sono tornate a mettere sotto pressione i supporti i area 1900/1905, dove transita la media mobile esponenziale a 50 giorni. Sarà decisiva la tenuta di questo rifeirmento seguita dalla rottura decisa di area 1970/1990, con conferme oltre i 2000 dollari, per favorire il ritorno sui record assoluti a 2075 dollari ed eventualmente per riattivare la corsa al rialzo verso nuovi record ipotizzabili a 2200 dollari.
Discorso diverso invece nel caso di violazione della base a 1900 dollari: rischio in questo caso di  deterioramento del sentiment di fondo per supporti a 1800 almeno.

Claudia Cervi

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Graphic analysis Dollaro Maximum Materie prime Supports and resistances

GRAFICI:

-media- Crude oil Gap inc Oro


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x