Traderlink
Cerca
 

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

16/10/2019 13:25

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Usa

Colgate è scesa dell’1,46%.
American Express e Mastercard hanno guadagnato, rispettivamente, l’1,03% e lo 0,79%. In denaro Johnson & Johnson (+1,62%).

Italia

Positive le società della “Galassia Agnelli” con CNH Industrial (+1,59%), Ferrari (+1,46%), FCA (+1,16%) ed Exor (+1,01%).

Ha chiuso in terreno positivo Ferragamo (+1,35%).

In controtendenza Moncler (-0,38%). Tod’s è rimasta poco mossa (-0,05%).

In denaro il settore industriale con Buzzi Unicem (+1,96%), Leonardo (+1,06%), Fincantieri (+0,54%) e Brembo (+0,34%).

Saipem ed Eni sono salite, rispettivamente, dell’1,24% e dello 0,68%.

Negativo il settore delle utilities con Italgas (-0,73%), A2A (-0,53%) e Snam (-0,53%).
Poco mossa Terna (-0,07%). In controtendenza Enel (+0,87%).

Telecom Italia è salita dello 0,94% ed il titolo ha chiuso ad euro 0,5378.

Sono prevalsi gli acquisti sul settore bancario con Banca Generali (+5,74%), UniCredit (+3,18%), Banco Bpm (+2,80%), Mediobanca (+2,08%), Ubi Banca (+2,00%), Intesa Sanpaolo (+1,38%) e Banca Mediolanum (+0,76%).

Assicurazioni Generali hanno guadagnato lo 0,78% ed il titolo si è portato ad euro 18,105.

In denaro Poste Italiane (+1,37%).

Positiva Pirelli (+3,50%).

Gran Bretagna

GlaxoSmithKline ha registrato una flessione dell’1,70%. Bat ha perso lo 0,74%. In lettera Compass (-2,37%). Tesco ha chiuso in terreno positivo (+2,13%).

Germania

Il settore automotive ha registrato un incremento con Bmw (+2,65%), Daimler (+2,09%) e Volkswagen (+1,73%).
Adidas è salita del 2,03%. Positiva Deutsche Telekom (+1,46%).

Francia

Bnp Paribas ha guadagnato il 3,64%. Capgemini è salita dell’1,52%. In denaro Carrefour (+1,74%). Sono prevalsi gli acquisti su Sanofi (+1,28%).

Economia

Gran Bretagna: Il tasso di disoccupazione ILO, misurato nel terzo trimestre del 2019, è salito (+3,9%) più delle attese (+3,8%) che lasciavano invariato il dato precedente.

Germania: l’indice ZEW, che misura la fiducia delle imprese, in ottobre, è peggiorato (-22,8 punti) rispetto al dato precedente (-22,5 punti) ma non quanto le previsioni (-27,0 punti).

Francia: l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (m/m), in settembre, ha registrato un decremento dello 0,37%.

Le attese (-0,40%) erano ribassiste nei confronti del dato precedente (-0,35%). Su base annuale, esso è rimasto in linea sia con il dato precedente che con le attese (+1,1%).

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Fervi: l’update di ricerca rilasciato in data 15 ottobre dal nostro Ufficio Studi evidenzia come Fervi stia espandendo la propria presenza commerciale sia in Europa che nel resto del Mondo.
In particolare, per il periodo 2019-2023, è stato stimato un valore della produzione in crescita ad un tasso medio annuo pari al 6,25%. L’Ebitda dovrebbe poter registrare un cagr 2019-2023 del 12,01%. Il risultato netto di Gruppo dovrebbe essere in grado di passare dai 2,8 milioni di euro stimati per il 2019 a 5,1 milioni di euro nel 2023, con un tasso medio annuo di crescita pari al 16,51%.

Di conseguenza, la nostra raccomandazione è di acquisto con un prezzo obiettivo a €19,29.


Radici Pietro Industries & Brands: nell’update di ricerca, rilasciato in data 15 ottobre dal nostro Ufficio Studi, viene messo in evidenza come Radici abbia siglato un nuovo accordo commerciale con Aquafil al fine di rafforzare la propria presenza nel mercato marine.
Nel periodo 2018/2023 si è stimato che il valore della produzione possa crescere ad un tasso medio annuo pari al 6,66%. Nonostante un lieve incremento dei costi per materie prime (cagr 7,46%), dei costi per servizi (cagr 3,89%) e dei costi del personale (cagr 3,20%) l’Ebitda dovrebbe raggiungere, nel 2023, €10,62 milioni con una crescita media annua del 18,09% (€ 4,62 milioni al 2018).

L’utile netto dovrebbe raggiungere, nel 2023, €5,9 milioni da €1,42 milioni del 2018 (cagr 33,08%). Conseguentemente, la nostra raccomandazione è di acquisto con un prezzo obiettivo a €5,51.

Powersoft/1: l’update di ricerca rilasciato in data 15 ottobre dal nostro Ufficio Studi evidenzia come Powersoft sia impegnata nel rafforzare la sua struttura commerciale all’estero.
Nel periodo 2018/2023, sono stati stimati ricavi di vendita crescenti ad un tasso medio annuo del 10,8%; l’Ebitda è previsto in crescita annua ad un cagr del 13,5% ed il risultato operativo netto (Ebit) dovrebbe poter raggiungere (al 2023) € 7,3 milioni dai 4 milioni previsti per il consuntivo 2019 (cagr 16,7%).

La nostra raccomandazione è “BUY” con un prezzo obiettivo a €6,75.

Powersoft/2: ha reso noto che, durante il Primo Periodo di Esercizio dei “Warrant Powersoft 2018 – 2021”, sono stati esercitati n. 97.750 Warrant e sono quindi da assegnare, al prezzo di euro 4,14 per azione, n.
97.750 azioni di compendio Powersoft, per un controvalore complessivo di euro 404.685. Il nuovo capitale sociale di Powersoft S.p.A. risulterà pari ad euro 1.151.596,86 e sarà composto da n. 10.997.750 azioni ordinarie prive di valore nominale.

Officina Stellare: l’update di ricerca rilasciato in data 15 ottobre dal nostro Ufficio Studi evidenzia come Officina Stellare si stia ritagliando un ruolo da protagonista nell’ambito della “New Space Economy”.

Nel periodo previsionale 2018-2023 si è stimato un valore della produzione in crescita ad un tasso medio annuo pari del 41,6%, un Ebitda in crescita ad un cagr del 56,7% ed un risultato netto in grado di portarsi da € 1,1 milioni previsti a consuntivo 2019 a € 6,4 milioni da noi stimati a fine 2023, con un cagr 2018 – 2023 pari al 71,9%.
Di conseguenza, la nostra raccomandazione è di acquisto con un prezzo obiettivo a €10,40.

Altre società

CNH Industrial: Iveco Bus, uno dei marchi di CNH Industrial, ha vinto una commessa record per la fornitura di 409 autobus a gas naturale alla città di Parigi.

La consegna è prevista tra il 2020 e il 2021.

Banca Generali: ha completato l’acquisto di una partecipazione pari al 90,1% in Valeur Fiduciaria, boutique finanziaria attiva nel private banking con sede a Lugano, in Svizzera. Sul restante 9,9% è previsto un diritto di opzione.

Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Stock Bank Indicators and oscillators Industria e lavoro Mercati Recommendations Tassi

GRAFICI:

-automotive- -banking- -media- -utilities- A2a Adidas Aquafil Banca generali Banca mediolanum Banco bpm Bca finnat Bmw Bnp paribas Brembo Buzzi unicem Cap gemini Carrefour Cnh industrial Daimler Deutsche telekom Enel Eni Esso Exor Ferrari Fervi Fiat chrysler automobiles Fincantieri Glaxosmithkline Intesa sanpaolo Italgas Italia Leonardo Mediobanca Moncler Officina stellare Pirelli e c Poste italiane Powersoft Radici Saipem Salvatore ferragamo Sanofi Snam Space Telecom italia Terna Tesco plc Tod's Ubi banca Unicredit Volkswagen


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x