Traderlink
Cerca
 

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

28/11/2019 12:40

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Usa

Mastercard ed American Express sono cresciute, rispettivamente, dello 0,80% e dello 0,45%.
Johnson & Johnson è salita dello 0,42%. Abbott non ha registrato variazioni (+0,00%).

Italia

Eni e Saipem sono scese, rispettivamente, dello 0,30% e dello 0,26%.

Seduta positiva per il settore industriale con Fincantieri (+1,21%), Buzzi Unicem (+0,95%) e Brembo (+0,81%); in controtendenza Leonardo (-1,47%).

Hanno chiuso in territorio positivo Ferrari (+0,75%), Exor (+0,72%) ed FCA (+0,18%) mentre CNH Industrial ha registrato un calo del 2,77%.

Seduta contrastata per il settore delle utilities con Italgas (+0,35%), A2A (+0,29%), Terna (-0,17%) e Snam (-0,31%); poco mossa Enel (+0,06%).

Telecom Italia è scesa dell’1,27% ed il titolo ha chiuso ad euro 0,5739.

Positivo il settore del lusso con Ferragamo (+2,94%), Tod’s (+1,11%) e Moncler (+0,28%).

Sono prevalse le vendite sul settore bancario con Banco Bpm (-1,78%), Ubi Banca (-1,75%), Intesa Sanpaolo (-0,62%), UniCredit (-0,55%), Banca Generali (-0,51%) e Mediobanca (-0,44%); in controtendenza Banca Mediolanum (+0,33%).

Poco mosse Assicurazioni Generali (+0,03%) con il titolo che si è portato ad euro 18,695.

In denaro Mondadori (+5,30%).

Negativa Pirelli (-1,82%).

Gran Bretagna

In denaro Bat (+3,15%). GlaxoSmithKline ha registrato un incremento dell’1,18%. Tesco ha guadagnato lo 0,73%. Diageo è scesa dello 0,11%. Compass ha perso il 2,09%.

Germania

Deutsche Telekom è salita dell’1,33%.
Adidas ha guadagnato l’1,22%. Debole Lufthansa (+0,12%). Bayer ha chiuso in territorio positivo (+0,97%). Thyssen Krupp ha subito un decremento dell’1,67%.

Francia

In lettera Capgemini (-1,91%). Carrefour ha subito un calo dello 0,26%. Bnp Paribas ha guadagnato lo 0,65%.

Lvmh e Kering sono salite, rispettivamente, dello 0,32% e dello 0,31%.

Economia

Germania: l’indice dei prezzi alle importazioni (m/m), in ottobre, ha registrato una contrazione dello 0,10%, ben al di sotto del dato precedente (+0,60%) ma migliore delle previsioni degli analisti (-0,20%).
Su base annua, l’indice è sceso del 3,5%, rimanendo pressappoco in linea con quanto atteso (-3,6%); in precedenza esso aveva registrato un decremento del 2,5%.

Francia: la fiducia dei consumatori, in novembre, è salita a 106 punti, superando le stime (103,3 punti) ed il dato precedente (104,4 punti).

Italia: la fiducia dei consumatori, in novembre, si è attestata a 108,5 punti, registrando un calo rispetto ai precedenti 111,5 punti che erano stati riconfermati dalle attese.

Usa/1: gli ordini durevoli “Ex-Transportation”, nella lettura mensile di ottobre, sono cresciuti dello 0,60% rispetto alla precedente contrazione dello 0,40%.

Gli analisti erano in attesa di un dato pari al +0,20%.

Usa/2: gli ordini durevoli (m/m), in ottobre, hanno registrato un incremento dello 0,60% rispetto alla precedente variazione negativa dell’1,4%. Le attese erano di u dato pari al -0,50%.

Usa/3: il Pil, nel terzo trimestre del 2019, è stato rivisto al rialzo al 2,1%, risultando superiore alle attese degli analisti (+1,9%) che lasciavano invariato il dato precedente.


Usa/4: l’indice PMI di Chicago, in novembre, si è attestato a 46,3 punti, risultando superiore ai precedenti 43,2 punti; gli analisti erano in attesa di un dato pari a 46,5 punti.

Usa/5: le spese personali (m/m), in ottobre, hanno confermato le attese (+0,30%), risultando in crescita rispetto alla lettura precedente (+0,20%).

Usa/6: i redditi personali (m/m), in ottobre, non hanno registrato variazioni rispetto al +0,3% del mese precedente e delle attese.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

AMM: ha comunicato la nuova composizione del capitale sociale in seguito all’esecuzione di una tranche dell’aumento di capitale sociale (deliberato dall’assemblea straordinaria del 13 febbraio 2019) mediante emissione di n.

480.000 nuove azioni ordinarie, offerte in sottoscrizione nell’ambito di un collocamento privato attraverso una procedura di accelerated bookbuilding.

Casta Diva: ha comunicato di aver raggiunto un accordo con lo storico ristorante milanese “Don Lisander” per la gestione unificata della centrale acquisti del food & beverage del “Blue Note” Milano, uno dei jazz club più rinomati in Europa, di proprietà del Gruppo.
Con questo accordo l’ufficio acquisti unificato potrà comprare materie prime per un volume doppio rispetto a quello attuale (circa 25 mila coperti) con risparmi fino al 10-15% e un impatto positivo previsto sull’Ebitda consolidato della Società fino a €100 mila annui.

LVenture: presenterà oggi, durante la quindicesima edizione del Demo Day, 6 nuove startup ad alto potenziale di crescita.

Le startup, che hanno concluso il programma di accelerazione di LUISS EnLabs hanno ricevuto un investimento micro-seed pari a €145 mila da parte di LVenture Group, svolgendo un percorso della durata di cinque mesi che le ha portate a lanciare il proprio prodotto sul mercato. Salgono, così, a €71 milioni (al 30 settembre 2019) gli investimenti complessivi nelle startup del portafoglio di LVenture Group, in crescita, nei primi nove mesi del 2019, di €22 milioni (45%) rispetto a €49 milioni al 31 dicembre 2018.

Renergetica: ha comunicato di aver ottenuto, tramite la controllata Renergetica USA Corp, l’allocation di 14,26 MW, per i progetti fotovoltaici sviluppati, in concorrenza con altri “developers”, in Michigan (USA).

I progetti sono stati valutati conformi ai criteri e agli standards delineati dal Settlement Agreement approvato dal Michigan Public Service Commission.

Altre società

FS: Il consorzio Ilsa, composto da Trenitalia e Air Nostrum, è stato selezionato da Adif, il gestore dell’infrastruttura ferroviaria spagnola, come primo operatore privato a poter entrare nel mercato iberico.
E’ prevista la consegna di 23 treni “Frecciarossa 1000”.

Ambienta Sgr: il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, ha completato la vendita di Energy Wave (società che fornisce soluzioni ad elevata efficienza energetica per il riscaldamento dei grandi condomini) ad Antas, operatore primario nella realizzazione e fornitura di progetti legati all’efficienza energetica per il settore pubblico.

Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Stock Bank Indici Mercati Usa

GRAFICI:

-energy- -transportation- -utilities- A2a Adidas Amm Banca generali Banca mediolanum Banco bpm Bayer Bca finnat Blue note Bnp paribas Brembo Buzzi unicem Cap gemini Carrefour Cnh industrial Deutsche telekom Diageo plc ads Dita Enel Eni Esso Exor Ferrari Fiat chrysler automobiles Fincantieri Glaxosmithkline Intesa sanpaolo Italgas Kering Leonardo Lventure group Lvmh e Mediobanca Moncler Mondadori edit Pirelli e c Pmi Private equity Renergetica Saipem Salvatore ferragamo Snam Telecom italia Terna Tesco plc Thyssenkrupp Tod's Ubi banca Unicredit


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Ultimi segnali

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x