Traderlink
Cerca
 

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

24/02/2020 12:29

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat.

Borse Mondiali

Usa

Ben comprata Colgate (+1,48%).
Prevalgono le vendite su Mastercard (-1,38%). Coca-Cola cresce dello 0,69%.

In evidenza negativa PayPal (-2,40%). Amgen sale dello 0,29%. In lettera Microsoft (-3,16%).

Italia

Prevalgono le prese di beneficio sui titoli del settore utilities con Italgas (-0,10%), Snam (-0,20%), A2A (-0,83%) e Terna (-0,42%).

In controtendenza Enel (+0,13%).

Ben comprata Telecom Italia (+3,79%) il cui titolo chiude a euro 0,5342.

Seduta negativa per il settore bancario con UniCredit (-3,89%), Banca Generali (-1,85%), Banco Bpm (-2,86%), Ubi Banca (-0,38%), Mediobanca (-1,86%), Banca Mediolanum (-2,75%) ed Intesa Sanpaolo (-1,12%).

Assicurazioni Generali perdono lo 0,89% ed il titolo si porta a euro 18,43.

In lettera Moncler (-2,88%), Ferragamo (-2,47%) e Tod’s (-1,40%).

Chiudono in terreno negativo i titoli del settore industriale con Buzzi Unicem (-2,57%), Brembo (-0,67%), Leonardo (-0,18%) e Fincantieri (-2,70%).

Prevalgono le vendite su FCA (-1,60%), Ferrari (-2,65%), CNH Industrial (-0,43%) ed Exor (-1,72%).

Eni perde l’1,05%.

Saipem segna una contrazione del 2,01%.

Poco mosse Poste Italiane (+0,09%). In calo Mediaset (-1,55%).

Gran Bretagna

GlaxoSmithKline guadagna lo 0,50%. Positiva Bat (+0,27%). Diageo perde lo 0,75%. Seduta negativa per Bp (-2,71%).

Germania

In lettera Deutsche Telekom (-0,76%).
Volkswagen segna un ribasso del 2,02%. Ben comprata Bmw (-1,22%). Adidas perde lo 0,89%.

Francia

Poco mossa Carrefour (+0,03%). Danone cala dello 0,64%. Seduta negativa per Lvmh (-1,29%). Prevalgono gli acquisti su L'Oreal (+0,11%).

Economia

Francia/1: l’indice Pmi manifatturiero, nella lettura preliminare di febbraio, è sceso a 49,7 punti dai 51,1 punti di gennaio; il mercato attendeva un calo a 50,8 punti.

Francia/2: l’indice Pmi servizi, in febbraio (lettura preliminare), è aumentato a 52,6 punti rispetto ai 51 punti precedenti e alle stime di un dato a 51,3 punti.

Germania/1: l’indice Pmi manifatturiero, nella lettura preliminare di febbraio, si è attestato a 47,8 punti, in crescita rispetto ai 45,3 punti di gennaio e alle attese di un dato a 45 punti.


Germania/2: l’indice Pmi servizi, in febbraio (lettura preliminare), è diminuito a 53,3 punti dai 54,2 punti precedenti; gli economisti avevano stimato un calo a 53,8 punti.

Eurozona/1: l’indice Pmi composito, nella lettura preliminare di febbraio, è aumentato a 51,6 punti rispetto ai 51,3 punti di gennaio e alle attese di una contrazione a 51 punti.

Eurozona/2: l’indice Pmi manifatturiero, in febbraio (lettura preliminare), è cresciuto a 49,1 punti dai 47,9 punti precedenti; il mercato attendeva un ribasso a 47,5 punti.

Eurozona/3: l’indice Pmi servizi, nella lettura preliminare di febbraio, ha segnato un incremento a 52,8 punti rispetto ai 52,5 punti di gennaio e alle previsioni di un calo a 52,2 punti.

Eurozona/4: l’indice armonizzato dei prezzi al consumo, nella lettura finale di gennaio e su base annua, è cresciuto dell’1,4%, in linea con la lettura precedente e con le stime degli economisti.

Gran Bretagna/1: l’indice Pmi manifatturiero, in febbraio (lettura preliminare), è aumentato a 51,9 punti dai 50 punti di gennaio; il mercato attendeva un ribasso a 49,8 punti.

Gran Bretagna/2: l’indice Pmi servizi, nella lettura preliminare di febbraio, è diminuito a 53,3 punti rispetto ai 53,9 punti di gennaio e alle stime di un dato a 53 punti.

Usa: le vendite di case esistenti, in gennaio, sono diminuite a 5,460 mila unità dalle 5,540 mila unità precedenti; gli economisti avevano previsto una contrazione a 5,410 mila unità.

News societarie

L Brands: cede il controllo di Victoria’s Secret al fondo di private equity Sycamore Partners.

Si tratta di un’operazione che valuta il marchio 1,1 miliardi di dollari. Sycamore Partners compra il 55 per cento del marchio di lingerie, per 525 milioni di dollari, mentre L Brands manterrà una quota di minoranza del 45 per cento.

Safilo: ha stretto una partnership con Aquafil per introdurre il nylon rigenerato Econyl nelle proprie collezioni di occhiali. 

Autore: Pierpaolo Molinengo Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Analisi Bank Indici Industria e lavoro Mercati

GRAFICI:

-utilities- A2a Adidas Amgen Aquafil Banca generali Banca mediolanum Banco bpm Bmw Bp Brembo Buzzi unicem Carrefour Cnh industrial Danone Deutsche telekom Diageo plc ads Enel Eni Exor Ferrari Fiat chrysler automobiles Fincantieri Glaxosmithkline Intesa sanpaolo Italgas Italia L brands inc Leonardo Lvmh Mediaset s.p.a Mediobanca Microsoft corp Moncler Pmi Poste italiane Private equity Safilo group Saipem Salvatore ferragamo Snam Telecom italia Terna Tod's Ubi banca Unicredit Unit corp Volkswagen


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x