sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Ottava impegnativa su vari fronti. Come reagiranno le Borse?

24/04/2018 08:00

La settimana in corso sarà dominata senza dubbio dall'appuntamento chiave di giovedì prossimo, rappresentato dal meeting della BCE, ma numerosi saranno gli spunti macro e societari che andranno seguiti con attenzione sulle due opposte sponde dell'Atlantico, visto che gli stessi potranno condizionare in un senso o nell'altro l'andamento dei listini azionari. 

I market movers in America

Oggi sul fronte macro Usa oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa, si segnala l'indice S&P Case-Shiller che a febbraio dovrebbe mostrare una variazione positiva del 6,3% su base annua, rispetto al 6,4% del mese precedente.


Per le vendite di nuove caso a marzo si prevede un incremento da 618mila a 629mila unità, mentre l'indice relativo alla fiducia dei consumatori ad aprile dovrebbe calare da 127,7 a 125 punti. 

Sul versante societario da segnalare prima dell'apertura di Wall Street i risultati del primo trimestre di 3m e di Biogen con un eps atteso a 2,3 e a 5,95 dollari, mentre Caterpillar e Coca-Cola dovrebbero riportare un utile per azione pari rispettivamente a 2,11 e a 0,46 dollari.

Per i conti di Eli Lilly e Lockheed Martin si prevede un eps pari a 1,13 e a 3,43 dollari, mentre dalle trimestrali di United Technologies e Verizon Communication ci si attende un utile per azione di 1,52 e di 1,1 dollari.


A mercati chiusi si guarderà ai conti di Amgen e di Texas Instruments che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un eps pari a 3,24 e a 1,11 dollari.

Ben più agevole la seduta di domani visto che in agenda troviamo solo l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari.
Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.

Numerose le società ch presenteranno i risultati degli ultimi tre mesi e prima dell'avvio degli scambi a Wall Street segnaliamo Boeing con un eps atteso a 2,57 dollari, mentre Ford Motor e Twitter dovrebbero riportare un utile per azione pari rispettivamente a 0,41 e a 0,12 dollari.

A mercati chiusi l'attenzione si sposterà sulle trimestrali di Advanced Micro Devies e AT&T per le quali si prevede un eps di 0,09 e di 0,87 dollari, mentre eBay e Facebook dovrebbero registrare un utile per azione di 0,53 e di 1,36 dollari.

Dai conti di PayPal ci si attende un eps di 0,54 dollari, mentre per quelli di Qualcomm e di Visa le stime parlano di un utile per azione pari rispettivamente a 0,7 e a 1,02 dollari. 

Giovedì si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero calare da 232mila a 230mila unità, mentre il dato preliminare relativo agli ordini di beni durevoli a marzo è visto in salita dell'1% dopo il 3% precedente e al netto della componente trasporti si stima una variazione positiva dello 0,4%, in frenata rispetto all'1% di febbraio. 

Sul versante societario da seguire prima dell'apertura di Wall Street i conti trimestrali di General Motors e PepsiCo, con un eps atteso a 1,24 e a 0,93 dollari, mentre Conoco Phillips e American Airlines dovrebbero riportare un utile per azione di 0,72 dollari entrambi.

Dalle trimestrali di Time Warner e di UPS ci si attende un eps di 1,74 e di 1,55 dollari, mentre per quella di Valero Energy si stima un utile per azione di 0,96 dollari.


A mercati chiusi si guarderà ai conti di Amazon e Intel, con un eps atteso a 1,27 e a 0,72 dollari, mentre per le trimestrali di Microsoft e Starbucks le stime parlano di un utile per azione di 0,85 e di 0,53 dollari.

Per l'ultima seduta della settimana si segnala il dato preliminare del PIL del primo trimestre che dovrebbe mostrare un rialzo del 2,3%, in frenata rispetto al 2,9% dei tre mesi precedenti.
Per l'indice relativo al costo del lavoro nel primo trimestre si stima una variazione positiva dello 0,7% dopo lo 0,6% del quarto trimestre 2017, mentre l'indice Chicago PMI di aprile dovrebbe salire da 57,4 a 57,9 punti.

In calendario anche il dato finale della fiducia Michigan che ad aprile dovrebbe attestarsi a 98 punti, in lieve rialzo rispetto ai 97,8 della lettura preliminare e  in calo rispetto ai 101,4 della versione definitiva di marzo.

Passando alle trimestrali, si segnalano i conti di Chevron ed Exxon Mobil, con un eps atteso a 1,49 e a 1,14 dollari, mentre Colgate-Palmolive e Moody's dovrebbero riportare un utile per azione di 0,73 e di 1,8 dollari.

I dati macro e gli eventi in Europa: focus su BCE e Draghi

In Europa oggi si guarderà alla Francia dove sarà reso noto l'indice relativo alla fiducia delle imprese che ad aprile dovrebbe scendere da 111 a 110 punti.


In Germania sarà diffuso l'indice IFO che ad aprilre è visto in netto calo da 114,7 a 103 punti.

In Italia si conoscerà la fiducia dei consumatori che ad aprile dovrebbe passare da 117,5 a 116,8 punti, mentre l'indice relativo alla fiducia delle imprese è visto in flessione da 109,1 a 198,6 punti.
Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2020 per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.

Domani sarà ancora la Francia sotto i riflettori con l'indice relativo alla fiducia dei consumatori che ad aprile dovrebbe rimanere invariato a 100 punti.

Giovedì sarà reso noto in Germania l'indice relativo alla fiducia dei consumatori di maggio visto in calo da 10,9 a 10,8 punti.


L'evento clou della seduta sarà il meeting della BCE che dovrebbe mantenere invariati i tassi di interesse. Da seguire come sempre la consueta conferenza stampa del presidente Mario Draghi, per capire quali potranno essere le prossime mosse in materia di politica monetaria.

Venerdì in Europa si conoscerà l'indice della fiducia economica che ad aprile è visto in frenata da 112,6 a 112 puti, mentre l'indice relativo alla fiducia delle imprese dovrebbe calare da 6,4 a 5,8 punti e l'indice della fiducia servizi da 16,3 a 15,5 punti.

Per il dato finale della fiducia dei consumatori ad aprile si prevede una variazione negativa dello 0,1%, rispetto al rialzo dello 0,1% precedente.

In Germania sarà reso noto il tasso di disoccupazione che ad aprile dovrebbe rimanere invariato al 5,3%.
In Francia si guarderà al dato preliminare del PIL relativo al primo trimestre, visto in positivo dello 0,4% rispetto allo 0,7% dei tre mesi precedente.
Le spese per consumi invece a marzo dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,9% dopo il 2,4% di febbraio.
A mercati chiusi è atteso il responso di Standard & Poor's sul rating dell'Italia e della Germania.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari 

A Piazza Affari da seguire oggi Mediaset che presenterà i dati di bilancio del 2017, mentre Saipem alzerà il velo sui dati del primo trimestre di quest'anno e allo stesso appuntamento sarà chiamato BasicNet.

Uno sguardo ad Fca visto che saranno diffusi i dati relativi alle immatricolazioni di veicoli commerciali in Europa con riferimento al mese di marzo.

In calendario le assemblea di Azimut Holding e Snam per il via libera ai dati di bilancio dell'esercizio 2017 e al piano di buy-back, mentre la riunione assembleare di Unipol procederà anche alla nomina del Cda.


Da seguire l'assemblea di Telecom Italia per l'approvazione del bilancio 2017 e il piano di incentivazione basato su strumenti finanziari.
In agenda anche le assemblee di Acotel, Aeroporto di Bologna, Avio, BasicNet, BE, Biesse Caltagirone, Gefran, Isagro, Landi Renzo, Mondadori, MutuiOnline, Nice, Openjobmetis, Ratti, Saes Getters, Saiflo, Sogefi e Tecnoinvestimenti.

Mercoledì prima dell'apertura del mercato saranno diffusi i risultati del primo trimestre di STM e saranno da seguire i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa in arrivo nel pomeriggio.

Giovedì a diffondere i conti del primo trimestre saranno Fca oltre a Gedi Gruppo Editoriale, mentre Best Union e Csp International diffonderanno i dati del 2017 e Unieuro quelli relativi all'esercizio 2017-2018.

Venerdì presenteranno i numeri del primo trimestre ENI, Cnh Industrial e Luxottica, oltre a ACSM-AGAM, CIR, Cofide e LU-VE.


Da segnalare i risultati dell'esercizio 2017 di Borgosesia, Netweek e TerniEnergia.
In agenda le assemblee di A2A e Intesa Sanpaolo per l'approvazione dei dati di bilancio dell'ultimo esercizio e il via libera al piano di buy-back.

Fonte: News Trend Online

TAG:

Azioni Borsa Dollaro Germania Indici Industria e lavoro Macro economia Mercati

GRAFICI:

A2a Acotel group Acsm-agam Amazon Amgen Avio Azimut Basicnet Be Best union company Biesse Biogen inc. Borgosesia Caltagirone Caterpillar, inc. Chevron corporation Cir Cnh industrial Cofide spa Conocophillips Crude oil Csp inc. Ebay inc. Eni Exxon mobil corporation Facebook Fiat chrysler automobiles Gedi gruppo editoriale Gefran Intel Intesa sanpaolo Isagro Landi renzo Lockheed martin corporation Luve Luxottica group Mediaset s.p.a Microsoft corp Mondadori edit Moody's corporation Mutuionline Netweek Nice Openjobmetis Pepsico, inc. Pmi Saes getters Saipem Snam Sogefi Starbucks corp Stmicroelectronics Tecnoinvestimenti Telecom italia Ternienergia Time warner inc. new Twitter, inc. Unieuro Unipol Unit corporation United technologies corporation Valero energy corporation Visa inc.

TRADERPEDIA:

Azioni Piazza affari Sar Wall street


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Analisi

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2018 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x