Traderlink
Cerca
 

Pensioni di invalidità civile 2020: in arrivo gli aumenti

30/09/2020 10:33

Con la circolare n. 107 del 23 settembre 2020 l'INPS sblocca gli aumenti per le pensioni di invalidità civile 2020 100%. L'incremento interessa invalidi civili totali, ciechi e sordi assoluti.
L'INPS comunica le istruzioni per presentare domanda e richiedere il riconoscimento della maggiorazione.

L'aumento, che avverrà d'ufficio, scatta dal 20 luglio di quest'anno per garantire nel 2020 agli invalidi 100% un reddito di 651,51 euro per tredici mensilità.

Vediamo i dettagli.

Pensioni di invalidità civile 2020 100%: salgono a 651 euro

Dal 1 novembre, le pensioni per invalidi civili totali passeranno da 285,66 euro a 651,51 euro. Il nuovo trattamento è esteso a tutti gli invalidi civili 100%, dai 18 anni ai 60 anni, senza attendere il compimento del 60° anno di età

L'incremento arriva a seguito della sentenza della Corte di Cassazione.
Tale sentenza aveva stabilito a giugno che i 285,66 euro previsti in precedenza sono insufficienti a soddisfare i bisogni primari della vita, tanto da violare l'art. 38 della Carta sul diritto al mantenimento e all'assistenza sociale degli inabili. La decisione della Corte costituzionale ha effetto dall'entrata in vigore (22 luglio 2020), data in cui è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Aumento pensioni invalidi civili 100%: requisiti

La maggiorazione delle pensioni di invalidità civile totale, da riconoscere automaticamente a decorrere dal 20 luglio scorso, spetta a chi possiede i seguenti requisiti:

- invalidità civile al 100%;

- reddito proprio non superiore a 8.469,63 euro (se non coniugato) oppure a 14.447,42 euro (se coniugato).

Nel caso in cui entrambi i coniugi avessero diritto all'aumento della pensione, tale incremento concorrerebbe al calcolo del reddito.

Superando il limite del reddito cumulato, all'altro coniuge non spetterebbe nulla. Cosa s'intende per reddito proprio?


E' composto da redditi soggetti ad Irpef, tassati alla fonte ed esenti da Irpef.  L'invalido totale che percepisce anche l'indennità di accompagnamento di 520 euro riceverà circa 1.200 euro al mese.

Sottolineiamo che soltanto il pensionato invalido 100% con reddito zero ha diritto ai 651,51 euro per intero.
Per chi ha altri redditi come la pensione di reversibilità o il reddito da lavoro part-time, l'aumento verrà ricalcolato. Diminuirà fino all'eventuale azzeramento.

Trattamenti esclusi dal calcolo del reddito proprio

Non fanno reddito:

- l'indennità di accompagnamento;

- il reddito della casa di abitazione;

- la pensione di guerra;

- i trattamenti di famiglia;

- la somma aggiuntiva di 154,94 euro (c.7, art.

70 della legge 388/2000);

- indennizzo previsto dalla legge 210/1992 (ad esempio, per complicanze irreversibili a causa di vaccinazioni obbligatorie e trasfusioni).

Domanda e decorrenza

Per accedere all'aumento della pensione (titolari fino a 60 anni di età), bisogna presentare domanda.
L'aumento spetta dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda. A chi presenterà domanda entro il 9 ottobre verrà riconosciuta la decorrenza dal 1° agosto 2020 ma dovrà richiederlo espressamente.

Il problema risorse

Con il Decreto Agosto è stato confermato l'incremento del fondo. Resta il problema risorse.

L'aumento delle pensioni agli invalidi civili assoluti prevede uno stanziamento di 132 milioni nel 2020 e di 400 milioni nel 2021. Risorse insufficienti per assicurare a tutti gli invalidi 100% l'aumento della pensione.

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Petrolio

GRAFICI:

Time inc.


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Copyright © 1996-2020 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x