sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Piazza Affari: i conti non tornano

09/11/2018 18:41

Si conclude con un monocromatico rosso per le Borse di tutto il mondo l’ultima seduta della settimana. La giornata non prometteva bene fin dalle prime luci dell’alba, il Nikkei (-1,1%), infatti, concludeva le contrattazioni lasciando sul terreno oltre un punto percentuale.

Così anche le Piazze europee mettevano subito in mostra una certa debolezza, solo il Dax (-0,0%) di Francoforte, dopo una mattinata in sofferenza, e dopo aver disegnato un doppio minimo su quota 11.420 punti, aveva la forza di risalire ed annullare praticamente le perdite.

Le ottime performance di Lufthansa (+4,1%), Infineon (+3,0%) ed Allianz (+2,7%), tuttavia, non riuscivano a controbilanciare il crollo di ThyssenKrupp (-9,1%) ed i nuovi forti cali subiti da Volkswagen (-3,5%) e Fresenius Medical Care (-3,1%).

Il Ftse100 (-0,5%) di Londra ed il Cac (-0,5%) di Parigi, invece, hanno lasciato sul terreno mezzo punto percentuale.

Da noi i conti non tornano.
In particolare i conti di Leonardo (-8,79%) e di Telecom Italia (-4,83%).

Per l’ex Finmeccanica non hanno deluso ricavi ed utili, probabilmente il mercato ha punito l’aumento dell’indebitamento. Per l’ex monopolista, invece, si tratta dell’ennesima delusione sia sul fronte fatturato (in calo del 3,3%) che sul fronte margine operativo (-2,9%).

Da segnalare poi le pesanti vendite su Saipem (-5,12%) tornata così sui livelli dello scorso mese di agosto.

In ribasso di oltre tre punti percentuale anche un altro titolo che nel corso dell’anno aveva ben performato, ci riferiamo a Moncler (-3,62%) che lascia la palma di miglior titolo del 2018 a Finecobank (+0,26%) che dall’inizio dell’anno sta guadagnando poco meno del 20%.

Male, molto male infine anche la galassia Agnelli: Ferrari (-2,95%), Fiat Chrysler (-2,75%), Cnh Industrial (-2,40%), nonostante ciò Exor (-1,08%) perde solo poco più di un punto percentuale.

In vetta alla graduatoria di giornata troviamo Salvatore Ferragamo (+2,06%), ma sono state le utilities ad aiutare il nostro Ftse Mib (-0,88%) nel limitare i danni.

A2A (+1,63%) ed Italgas (+1,56%) hanno completato il podio, ma vanno sottolineate anche le performances di Atlantia (+1,34%), Terna (+1,31%), Snam Rete Gas (+1,02%) ed Enel (+0,29%).

Al momento a Wall Street il Dow Jones (-1,0%) sta lasciando sul terreno un punto percentuale, ancora maggiori i cali per lo S&P500 (-1,3%) e d il Nasdaq (-1,9%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro

Sei un appassionato di trading?
Partecipa ai nostri webinar gratuiti: http://www.trend-online.com/webinar/

Autore: Giancarlo Marcotti Fonte: News Trend Online

TAG:

Analisi tecnica Borsa Bull or bear Dax Debito Europa Ftse mib Gas Industria e lavoro Mercati Minimi Nasdaq Nikkei Trading Wall street

GRAFICI:

-utilities- A2a Alba Allianz Atlantia Cnh industrial Dax Dow jones Enel Exor Ferrari Fiat chrysler automobiles Finecobank Fresenius medical care Ft-se 100 Ftse mib Italgas Japan nikkei 225 Leonardo Moncler Nasdaq Saipem Salvatore ferragamo Snam Telecom italia Terna Thyssenkrupp Volkswagen


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Apple Store
Apple Store

Analisi

Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 20/11/2018    

Listini europei KO per la quinta seduta di fila

Prossimi eventi didattici

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2018 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x