sistemi di borsa gestione dati videocomunicazione

Piazza Affari prossima al gran finale: al via l'ultimo shopping

12/01/2019 12:17

Finale di settimana in calo per le Borse europee che dopo tre sedute consecutive in rialzo hanno ceduto il passo ad alcune prese di profitto, chiudendo gli scambi in calo. A rimanere più indietro degli altri è stato il Cac40 con un rosso dello 0,51%, seguito dal Ftse100 e dal Dax30 che sono scesi rispettivamente dello 0,36% e dello 0,31%.

Piazza Affari mostra ancora i muscoli

Si è difesa meglio degli altri mercati Piazza Affari che, in linea con quanto accaduto nelle sessioni precedenti ha mostrato maggiore forza relativa.

Il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 19.290 punti, in frazionale calo delo 0,06%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 19.385 e un minimo a 19.187 punti.

Positivo anche il bilancio settimanale visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha guadagnato il 2,44% rispetto al close del venerdì precedente.

Il Ftse Mib ha tirato il fiato dopo cinque sessioni consecutive in rialzo che gli hanno permesso di ritornare su livelli che non si vedevano da inizio dicembre.

In avvio di ottava l'indice si è spinto in direzione dei 19.000 punti, superati i quali è andato a mettere sotto pressione l'area dei 19.200, con successivo avvicinamento dei 19.400 punti nell'ultima seduta della settimana.

Ftse Mib pronto a nuovo allunghi? I prossimi ostacoli

La buona forza relativa del nostro mercato lascia ben sperare in ulteriori spunti positivi nel breve, fermo restando che l'indice si sta progressivamente avvicinando a degli importanti livelli di prezzo che potrebbero anche non essere superati in prima battuta.

In riferimento è all'area dei 19.500/19.600 raggiunta proprio nelle prime due sedute di dicembre e da cui ha preso il via un'ondata ribassista che ha portato a segnare nuovi minimi dell'anno proprio in chiusura dello stesso mese.

Nel breve è possibile che il Ftse Mib tenti un allungo verso area 19.500/19.600, resistenza di rilievo che potrebbe anche frenare momentaneamente la spinta rialzista del mercato.

Inutile dire che in caso di violazione della soglia appena segnalata si apriranno spazi di crescita interessanti.

L'indice infatti andrebbe a mettere nel mirino in primis l'area psicologica dei 20.000 punti, superata la quale punterà ai 20.200 punti e in seguito all'importante barriera dei 20.500/20.600 punti.

Come detto prima non è da sottovalutare l'importanza della soglia resistenziale dei 19.500/19.600 punti, la cui tenuta favorirà con buona probabilità un movimento correttivo.

Al ribasso sotto i 19.200 punti si guarderà al sostegno psicologico di area 19.000, sotto cui la discesa proseguirà verso i 18.800/18.700 prima e in seguito in direzione dei 18.500/18.400 punti.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com

Se anche questa area non dovesse riuscire a contenere la spinta ribassista, il Ftse Mib scivolerà su valori inferiori, con buona probabilità di assistere adu nuovo test dei recenti minimi in area 18.000/17.920.

In sintesi, ci sono le condizioni per assistere ad ulteriori miglioramenti nel breve, ma i margini al rialzo potrebbero ridursi visto il progressivo avvicinamento a livelli di resistenza che potrebbero frenare la spinta propulsiva del mercato.

Questa frenata non si tradurrà necessariamente in una severa correzione, ma potrebbe favorire una pausa di consolidamento prima di nuove salite.



I market movers in America e in Europa

Per la prima seduta della prossima settimana si segnala la chiusura della Borsa giapponese per festività.

In America nono sono previsti dati macro di rilievo, mentre prima dell'avvio degli scambi a Wall Street saranno diffusi i risultati del quarto trimestre 2018 di Citigroup, dai quali ci si attende un utile per azione pari a 1,61 dollari.

Poco impegnativa l'agenda macro in Europa, dove si conoscerà solo il dato relativo alla produzione industriale che a novembre dovrebbe evidenziare una variazione negativa dell'1%, in netta frenata rispetto al rialzo dello 0,2% precedente.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari da seguire i titoli del settore bancario in vista della trimestrale di Citigroup che potrebbe avere impatti sull'intero comparto. 

Fonte: News Trend Online

TAG:

Bull or bear Europa Ftse mib Grano Indici Mercati Minimi Supporti e resistenze

GRAFICI:

Cac 40 Citigroup, inc. Ft-se 100 Ftse mib


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Analisi

Analisi quotidiana dei mercati finanziari

sintesi serale 15/01/2019    

Piazza Affari in flessione per forti vendite sui bancari, in scia allimposizione della Bce.

Prossimi eventi didattici

Video-analisi

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar
Seguici su Facebook
BORSA ITALIANA: Quotazioni di borsa differite di 20 min.
MERCATO USA: Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)
FOREX: Quotazioni fornite da FXCM
Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl - contact@traderlink.it - Privacy   -   Cookie
commenti suggerimenti commenti e segnalazioni - DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!
Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x