Traderlink
Cerca
 

Piazza Affari: risparmio gestito in corsa. I titoli da comprare

12/11/2019 11:03

A Piazza Affari prosegue la corsa al rialzo dei titoli del risparmio gestito che dopo la frizzante performance di ieri continuano a spingersi in avanti.

Piazza Affari: ancora acquisti sui titoli del risparmio gestito

Tra le blue chips FinecoBank e Azimut salgono rispettivamente dell'1,07% e dell'1,48%, mentre tra i titoli a minore capitalizzazione brillano Banca Mediolanum e Anima Holding, con un rally rispettivamente del 3,01% e del 2,78%, lasciando indietro Banca Generali che si accontenta di un rialzo dello 0,39%.

I titoli del risparmio gestito finiscono nuovamente sotto la lente delle banche d'affari dopo la diffusione dei conti del terzo trimestre e dei dati sulla raccolta di novembre.

Diverse le opportunità da cogliere nel comparto, a patto però di scegliere i titoli giusti, visto che gli analisti si esprimono in maniera diversa sugli stessi.

Azimut sotto la lente delle banche d'affari

Per Azimut i giudizi sono contrastati e a mantenere una view bullish è al momento Banca Akros che consiglia di accumularlo in portafoglio, con un prezzo obiettivo alzato la scorsa settimana da 19 a 20,5 euro.

Gli analisti hanno apprezzato i conti del terzo trimestre di Azimut e ritengono che ora il focus sarà sul nuovo piano industriale che potrebbe essere presentato nel primo trimestre del 2020.

Più cauta la view Mediobanca Securities che su Azimut ha un rating "neutral", con un target price ritoccato verso l'alto da 18 a 19,7 euro alla luce della buona qualità dei risultati trimestrali.

Non si sbilanciano neanche i colleghi di Equita SIM che suggeriscono semplicemente di mantenere il titolo in portafoglio, con un fair value migliorato da 19,2 a 19,9 euro sulla scia di un terzo trimestre migliore delle attese.

Kepler Cheuvreux ha invece bocciato Azimut, con un cambio di rating da "buy" a "hold", a fronte di un prezzo obiettivo aumento da 19 a 20 euro.


Il broker ha definito leggermente migliori delle attese i risultati trimestrali del gruppo, ma ha abbassato il giudizio perchè dopo la corsa messa a segno da inizio anno si è chiuso parte del gap di valutazione rispetto ai competitors.



Anche per FinecoBank le banche d'affari sono sostanzialmente divise tra giudizi più cauti e altri improntati all'ottimismo.
Gli analisti di Equita SIM nei giorni scorsi hanno ribadito la raccomandazione "hold", con un prezzo obiettivo alzato da 9,2 a 10 euro.
Per gli esperti i conti trimestre di FinecoBank sono stati sostanzialmente in linea con le stime, con un margine di interesse leggermente più basso del previsto, compensato da maggiori commissioni e minori tasse.

Non diversa la strategia suggerita da Mediobanca Securities che sul titolo ha un rating "neutral", con un target price che passa da 9,2 a 10 euro.

Commentando i numeri del terzo trimestre, gli analisti evidenziano che il margine di interesse leggermente debole è stato compensato dal forte controllo dei costi.

A scommettere su FinecoBank è HSBC che ha un rating "buy", con un fair value rivisto da 11,2 a 12 euro.
A mettere mano alla valutazione sono stati anche i colleghi di MainFirst che hanno aumentato il prezzo obiettivo da 11,6 a 12,5 euro, con un rating  "outperform".



Sono improntati alla cautela i giudizi su Banca Mediolanum che venerdì scorso si è visto confermare da Banca Akros il rating "neutral", con un prezzo obiettivo passato da 7,5 a 8 euro.
Gli analisti hanno accolto con favore i risultati del terzo trimestre del gruppo, migliori delle attese, ma ritengono che il titolo sia correttamente prezzato al momento. 

Neutrale anche la view di Equita SIM che su Banca Mediolanum mantiene ferma la raccomandazione "hold", con un target price alzato da 6,9 a 8,2 euro dopo la trimestrale.


Gli analisti hanno migliorato anche le stime sull'intero 2019 nell'ordine del 30%, mentre le previsioni di utile netto sono state alzate dell'11% con riferimento ai prossimi due anni.

A rivedere la valutazione di Banca Mediolanum sono stati anche i colleghi di Mediobanca che venerdì scorso hanno alzato il fair value a 8,4 euro, lasciando però invariato il rating "neutral".

Alla luce dei buoni conti diffusi dal gruppo, gli analisti hanno incrementato le stime di eps 2019 dell'8%.

Mediobanca ha invece una view bullish su Banca Generali, con una raccomandazione "outperform" e un prezzo obiettivo alzato nei giorni scorsi da 28 a 30,5 euro dopo i risultati dei primi nove mesi del gruppo.



Numeri che hanno convinto anche MainFirst, i cui analisti evidenziano che ancora una volta gli stessi hanno dimostrato il forte posizionamento di Banca Generali.
Confermata così la raccomandazione "outperform", con un target price alzato da 30 a 33 euro.  

Anche gli analisti di Equita SIM hanno messo mano alla valutazione di Banca Generali, migliorandola leggermente da 27,5 a 28,4 euro, ma lasciando immutato il rating "hold".

La SIM milanese ha definito solidi e migliori delle attese i risultati del terzo trimestre del gruppo, alla luce dei quali ha alzato le stime sull'eps 2019 nell'ordine del 4%.

Lo stesso rating "hold" è stato ribadito per Banca Generali da Banca IMI, i cui analisti hanno ritoccato il fair value da 26,9 a 28,2 euro.



Buone notizie infine per Anima Holding visto che Banca Akros nei giorni scorsi ha rinnovato l'invito ad acquistare, con un prezzo obiettivo a 4,7 euro.
Non più tardi di ieri una conferma bullish è arrivata da Equita SIM, con una raccomandazione "buy" e un target price a 5,1 euro.

Gli analisti evidenziano che la trimestrale di Anima Holding è stata superiore alle attese grazie alle performance fees e a minori costi.
 

Fonte: News Trend Online
 

© TraderLink News - Direttore Responsabile Marco Valeriani - Riproduzione vietata



TAG:

Bank Recommendations Rating Risparmio gestito

GRAFICI:

Anima holding Azimut Banca generali Banca mediolanum Finecobank Gap inc Mediobanca


DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!


Apple Store
Apple Store

Scelti per te

Trading Online -Market Index Charts'Widget - dBar

Copyright © 1996-2019 Traderlink Srl
contact@traderlink.it

Seguici su Facebook

BORSA ITALIANA
Quotazioni di borsa differite di 20 min.

MERCATO USA
Dati differiti di 20 min. (fonte Morningstar)

FOREX:
Quotazioni fornite da FXCM

DISCLAIMER Leggi bene le nostre avvertenze!

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. OK

Disclaimer
Le informazioni contenute in questo sito non costituiscono consigli né offerte di servizi di investimento. Leggi il Disclaimer.

Ho capito x